Marcello Vittorini. Un archivio per la città

presentazione editoriale e convegno

pubblicato il:

Roma, venerdì 7 giugno 2013 ore 18.00

Venerdì 7 giugno al MAXXI B.A.S.E., la presentazione del volume Omaggio a Marcello Vittorini. Un Archivio per la città a cura di Angela Marino e Valeria Lupo, Gangemi editore, Roma 2012, che raccoglie gli esiti di una prima riflessione a partire dai materiali presenti nell'archivio professionale donato all'Università dell'Aquila nel 2009.

La presentazione diventa l'occasione per tracciare un quadro d'insieme sull'urbanistica italiana del secondo Novecento, di cui Vittorini è stato uno dei protagonisti, attuando una urbanistica profondamente riformatrice, dalle forti connotazioni politiche e dal notevole respiro culturale, basata sulla tutela del territorio e sul suo uso sociale. Al momento della donazione dell'archivio scriveva: «Spero che lo studio e la rilettura dei materiali, dei progetti dei piani e dei documenti [..] possano dare un utile contributo alla diffusione, all'approfondimento e ad una rilettura della cultura urbanistica e architettonica dal secondo dopoguerra ad oggi, che deve ancora essere adeguatamente indagata, ricostruita e assimilata».

Testimonianze, spunti e sguardi inediti sulle diverse esperienze professionali e culturali di Vittorini, per avviare una rinnovata discussione sull'Italia della ricostruzione.

Interventi

Urbanistica, società e impegno civile
Maristella Casciato, Giorgio Piccinato

Un archivio per la città
Materiali, percorsi, testimonianze
Giulio Tamburini, Angela Marino, Valeria Lupo

Un insegnamento multidisciplinare
Esperienze della didattica a Roma
Gabriella Di Vito, Mario Cerasoli

Una pagina inedita, tra Italia e Giappone
Alessandra Vittorini

modera
Margherita Guccione

Appuntamento: venerdì 7 giugno 2013 ore 18.00
MAXXI B.A.S.E. Sala Graziella Lonardi Buontempo, via G. Reni 4/a Roma.

Il volume raccoglie gli interventi al convegno "Omaggio a Marcello Vittorini. Un'architettura per la ricostruzione" tenuto a l'Aquila nel marzo 2011 e organizzato dal Dipartimento di Architettura e Urbanistica della Facoltà di Ingegneria dell'Università dell'Aquila e dalla Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell'Aquila, a pochi giorni dalla sua scomparsa.