La sostenibilità è amare. L'architettura di Anna Heringer al Teatro Farnese di Parma

lectio magistralis | Ordine degli Architetti di Parma e da AMA - Accademia Mendrisio Alumni | 2 Cfp

pubblicato il:

Parma, sabato 8 ottobre 2022 | ore 20.30

La progettista tedesca e attivista Anna Heringer, tra i principali esponenti di un'architettura che si fonda sull'uso di materiali, tecniche e manodopera locali, terrà una lectio magistralis prevista sabato 8 ottobre presso il Teatro Farnese a Parma.

L'evento, curato da Francesco Di Gregorio ed Eleonora Caggiati e organizzato dall'Ordine degli Architetti PPC di Parma e da AMA - Accademia Mendrisio Alumni, inaugurerà la XVI edizione della manifestazione Il Rumore del Lutto, il progetto culturale nato a Parma nel 2007 per individuare un nuovo spazio, destinato al dialogo e alla riflessione sulla vita e sulla morte, attraverso il colloquio interdisciplinare e trasversale tra differenti ambiti.

In questo contesto, Anna Heringer affronterà la tematica mostrando la sua visione progettuale basata sull'esplorazione e sull'utilizzo dell'architettura come mezzo per rafforzare la fiducia culturale e individuale, con l'obiettivo di sostenere le economie locali e la promozione dell'equilibrio ecologico.

Al centro del suo operare vi è da sempre il tema della sostenibilità ambientale relazionato a quello della bellezza, da intendere come armonia di tutti gli elementi. Ne deriva un valore dell'opera dipendente dalla sua capacità di entrare in relazione con il luogo che la ospita attraverso forma, struttura architettonica e tessuto socioculturale che ne determina il suo utilizzo.

Nel corso del suo intervento, Heringer condividerà con il pubblico la sua idea di architettura, legata principalmente all'utilizzo della terra, da intendere come materia vulnerabile, opposta all'acciaio e al cemento, più durevoli ma che comportano un uso eccessivo delle risorse.

Come lei stessa sostiene, "la terra è l'unico materiale che si può prelevare dal suolo, incastrare in muri portanti senza aggiungere nulla, riciclare all'infinito senza alcuna perdita di qualità e - una volta non più necessario - restituire al terreno da cui è venuto e costruirvi un giardino. Un cerchio perfetto."

Ne deriva un atto d'amore e cura verso il pianeta, secondo i principi di sostenibilità, di cui si fa portavoce.

10.10.2022 | per chi non era presente, ecco il video dell'evento

 Lectio magistralis di Anna Heringer al Teatro Farnese di Parma

Bamboo Hostels, Baoxi, China © Julien Lanoo

Facade - Anandaloy, Rudrapur, Bangladesh © Kurt Hoerbst

Chi è Anna Heringer

Cresciuta a Laufen, una cittadina nei pressi di Salisburgo, all'età di 19 anni Anna Heringer ha vissuto in Bangladesh per otto mesi, dove ha avuto la possibilità di imparare il significato della parola sostenibilità dalla ONG Dipshikha, con cui ha collaborato.
Dal 1997 è stata attivamente coinvolta nella cooperazione allo sviluppo in Bangladesh. Il progetto del suo diploma, la METI School a Rudrapur, è stato realizzato nel 2005 e ha vinto il prestigioso Aga Khan Award for Architecture nel 2007. Da quel momento Anna Heringer si è concentrata sull'uso di materiali da costruzione naturali, come fango, bambù e paglia, sulla valorizzazione delle risorse umane locali, e sull'applicazione di competenze globali, realizzando negli anni svariati progetti in paesi dell'Asia, dell'Africa e anche dell'Europa.

Oggi è professore onorario presso UNESCO Chair of Earthen Architecture, Building Cultures, and Sustainable Development, è stata visiting professor in varie università come Harvard, ETH Zurigo, TU Monaco, Stoccarda e Linz e tiene conferenze in tutto il mondo, tra cui TED.

Tra i numerosi riconoscimenti citiamo il New European Bauhaus Prize 2021, Philippe Rotthier European Prize for Architecture 2021, Archdaily Building of the Year 2020, l'OBEL Award 2020, il Global Award for Sustainable Architecture, il Curry Stone Design Prize, il Femmes Architects Award 2020, il Loeb Fellowship presso la Harvard Graduate School of Design e il RIBA International Fellowship.

Il suo lavoro è stato ampiamente pubblicato ed esposto al MoMA di New York, al V&A Museum di Londra, al Museo ICO di Madrid e alla Biennale di Venezia.         

foto: © Gerald v. Foris

ANNA HERINGER. La sostenibilità è amare | Lectio Magistralis | 2 Cfp
Parma, Teatro Farnese, 8 ottobre 2022 | ore 20.30

L'evento riconosce 2 Cfp. Obbligatoria l'iscrizione su iM@teria.
È inoltre necessario prenotare il posto inviando una mail a formazione@archiparma.it

L'incontro sarà trasmesso in differita sul canale YouTube dell'Ordine degli Architetti di Parma

+info: archiparma.it

 

ott 08

La sostenibilità è amare. L'architettura di Anna Heringer al Teatro Farnese di Parma lectio magistralis | Ordine degli Architetti di Parma e da AMA - Accademia Mendrisio Alumni | 2 Cfp
Teatro Farnese, Parma

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario