La linea di costa. Sviluppo sostenibile e protezione ambientale

convegno gratuito

pubblicato il:

Rimini, 3 aprile 2009, ore 10.00 - 17.00

Convegno sullo sviluppo sostenibile delle coste a cura del Laboratorio Sealine (Comune di Riccione e Dipartimento di Architettura dell'Università di Ferrara), nell'ambito di EuroP.A. - Salone delle autonomie locali (1 - 3 aprile 2009).

Programma:

Lo sviluppo sostenibile dei sistemi costieri, mattina (ore 10.00 - 13.00):
Il continuo aumento della popolazione residente, la pressione turistica costante e la completa urbanizzazione di tratti estesi delle nostre coste rendono questi territori luoghi ideali di ricerca e sperimentazione, dove soluzioni di riassetto e nuove logiche di sviluppo sostenibile trovano urgenza.

Se, oltre a queste peculiarità proprie dei sistemi costieri, si considerano anche l'emergenza dovuta al cambiamento climatico e la crisi globale dell'economia, è obbligo pensare a percorsi alternativi e a strategie diverse rispetto alle attuali. Il momento può rivelarsi particolarmente propizio e proficuo per definire e presentare, in sede di convegno, modelli innovativi di sviluppo sostenibile.

La protezione ambientale dei sistemi costieri, pomeriggio (ore 14.30 - 17.00):
Vari fattori agiscono sulla stabilità delle nostre coste, il cui profilo si sta modificando per colpa dell'erosione marina, aumentata a seguito di diversi fenomeni (subsidenza, diminuzione del trasporto di materiale da parte dei fiumi, opere costruite a mare, urbanizzazione della costa, innalzamento del livello marino).

Il convegno affronterà il tema della protezione ambientale attraverso il confronto di alcuni progetti sviluppati su alcune coste italiane, interrogandosi sul fenomeno e sulle diverse strategie di difesa adottate. Si segnala la presenza, tra gli altri, dei tecnici incaricati del progetto MOSE di Venezia e dello sbarramento mobile a Porte Vinciane di Cesenatico.

PROGRAMMA completo - link

Appuntamento: venerdì 3 aprile 2009
Fiera di Rimini . Partecipazione gratuita

Per informazioni: www.euro-pa.it