un motore di ricerca per gli architetti e non solo, una rassegna di materiali per l'edilizia, l'arredamento, l'architettura

professione Architetto

 

strumenti di supporto alla professione dell'architetto    torna all'home page
professioneArchitetto - NOTIZIE DI ARCHITETTURA
Tutta l'attualità che riguarda l'architettura in Italia e nel mondo, le notizie serie ed anche le meno serie...
la notizia
.la notizia
la notizia

Berlino


Axel Schultes nasce a Dresda nel 1943.
Studia a Berlino e dal 1972 al 1991 è socio dello studio BJSS, insieme con D. Bangert, B. Jansen, St. Scholz. Nel gennaio del 1992 apre un proprio studio con Charlotte Frank e Christoph Witt

 

Verso un futuro intriso di memoria
articolo di Raffaele Oriani in www.caffeeuropa.it

 

torna alle notizie

 

Berlino, inaugurata la Cancelleria della discordia
05-05-2001

 

Le critiche per uno stile "troppo simile agli edifici hitleriani"

La consegna delle chiavi della nuova sede della Cancelleria tedesca, inaugurata a Berlino da Gerhard Schroeder, non ha spento le polemiche sulle scelte architettoniche che caratterizzano questo costruzione, realizzata dall'architetto Axel Schultes.
------------------------------------------------------------------------

«EDIFICIO TROPPO MONUMENTALE» - I critici, che hanno avuto al loro fianco in un primo momento anche lo stesso Schroeder, hanno puntato l'indice in particolare contro l'aspetto monumentale e vistoso dell'edificio. La sua facciata, realizzata con grande uso di arenaria bianca, è stata giudicata da più parti eccesivamente brillante, in particolare quando viene illuminata dai raggi del sole.

Soprannominato per la sua forma e per le sue dimensioni «La Lavatrice» e «Kohlosseum» (dall'ex cancelliere Kohl che scelse otto anni fa il progetto), a più riprese aveva fatto notare che avrebbe preferito una sede più piccola e raccolta. E molti a Berlino hanno sottolineato che lo stile dell'edificio ricorda in maniera sinistra la grandiosità e l'imponenza delle costruzioni realizzate da Alfred Speer per il regime hitleriano, negli anni Trenta.

Kohl da parte sua, in dichiarazioni ieri alla Welt am Sonntag, ha ribadito di essere sempre pienamente convinto e soddisfatto della nuova cancelleria da lui commissionata. Un edificio, ha detto, idoneo a rappresentare con la sua architettura il nuovo ruolo che la Germania riunificata e Berlino hanno in Europa.

  fonte "Corriere della sera"

torna alle notizie

chi siamo

segnala il tuo sito 

richiedi informazioni 

sostieni il nostro sito 

pubblicità su professione Architetto 

Il materiale redazionale in questo sito copyright di professioneArchitetto.
professioneArchitetto non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto. È vietata la riproduzione anche parziale.