A lezione da RMJM

Una sede per la facoltà di ingegneria, in grado di fornire spazio a oltre 1200 persone (archiseek.com), ma soprattutto uno "strumento didattico in se" (worldarchitecturenews.com), concepito dallo studio internazionale RMJM come testimonianza diretta delle peculiarità che caratterizzano la tecnologia delle costruzioni: a partire da settembre 2011, il nuovo "Engineering Building" della NUI (National University of Ireland) di Galway aprirà i battenti, mettendo a disposizione di allievi e dottori di ricerca una superficie totale di 14.250 metri quadrati (nuigalway.ie).

"Con una soluzione inusuale, sezioni delle fondamenta dell'edificio e componenti di ingegneria strutturale sono stati resi visibili, in modo che i docenti possano utilizzarli come punto di riferimento durante le lezioni" (worldarchitecturenews.com). Lo schema di RMJM, portato a termine investendo 40 milioni di sterline (worldarchitecturenews.com), ha prodotto un complesso di quattro piani (archiseek.com) che, a partire dal rivestimento esterno in zinco fino all'adozione di solai alleggeriti e tetti-giardino, incorpora dispositivi per il miglioramento delle performance di efficienza energetica (worldarchitecturenews.com).

Ottimizzato tramite l'impiego di sistemi di ventilazione naturale, raccolta dell'acqua piovana e riscaldamento con cadaia a biomasse, l'utilizzo delle risorse verrà costantemente rilevato "con dati in tempo reale trasmessi da una varietà di sensori per il controllo del consumo energetico della struttura nell'arco della giornata" (worldarchitecturenews.com).   

La cerimonia di inaugurazione dell'opera -  che si qualifica come "la più ampia"  struttura "di questo genere in Irlanda" (nuigalway.ie) - si è svolta presso la NUI Galway alla fine luglio (archiseek.com).

Immagini (da nuigalway.ie)

pubblicato in data: