Un design felino per le colonie di gatti fiorentini

una installazione di urban design

Nel centro storico di Firenze l'installazione di un arredo urbano funzionale e molto innovativo: Palazzo Vecchio, insieme allo studio di architettura e design Phicubo, ha deciso di punteggiare la città di 25 mangiatoie per gatti liberi grazie all'architetto Alessandra Bertini che, oltre ad occuparsi di colonie feline in veste di "gattara", ha ideato Ristogatto e Gattomaca, rispettivamente una mangiatoia e un tana per dare dignità e rendere elegante la popolazione felina della città.

Alessandra Bertini con il suo studio ha pensato ad un modo per rendere più igienici i luoghi di permanenza delle colonie feline: una realtà ben radicata a Firenze ma curata con grande passione da volontari.

Le origini risalgono alle attenzioni di un gruppo di signore inglesi che si insediò nella città nell'Ottocento, lanciando da Firenze campagne contro la vivisezione e, naturalmente, si occupò delle colonie. Gli spazi loro dedicati si trovano sia per strada che nei giardini, in luoghi più o meno appartati e, pur essendo gestiti al meglio, spesso risultano scarsamente igienici.

Per restituire decoro alle strade e dare dignità ai piccoli e storici abitanti, ecco allora Ristogatto e Gattomaca.

Ristogatto

E' una mangiatoia che preserva il cibo da insetti e pioggia, serve acqua corrente, ma è facile da pulire. Ha una piccola dispensa per aiutare chi cura le bestiole. La piegatura dell'acciaio caratterizza le sue forme e ne conferisce robustezza.

Gattomaca

E' una cuccia concepita per offrire riparo a più gatti. E' in cotto e il suo interno può contenere tutto l'occorrente: cesti, scatole, coperte, etc...

web www.phicubo.it

pubblicato in data: