Il simbolo Zaha

L'edizione di lancio dei "Women in Architecture Awards" entra nel vivo con l'assegnazione del più simbolico fra i tre riconoscimenti sponsorizzati da Architects' Journal (architectsjournal.co.uk): la giuria, comprendente tra gli altri Richard Rogers e la direttrice esecutiva dei Pritzker Prize, Martha Thorne, ha scelto Zaha Hadid come destinataria dello Jane Drew Prize, per avere "infranto le barriere più di chiunque altro" (architectsjournal.co.uk).

Il premio, intitolato a una delle pioniere del protagonismo femminile nella pratica professionale, dopo una breve parentesi negli anni '90 (architectsjournal.co.uk), ha ripreso vita con lo scopo di mettere in risalto le figure - anche maschili - meritevoli di avere reso meno difficile e  sporadica l'attività delle donne architetto. Al di là della decisione unanime dei giurati, la premiazione della progettista anglo-irachena, vincitrice di due Stirling consecutivi, nel 2010 e nel 2011 (architecture.com), trova riscontro  nei risultati di un recente sondaggio condotto da Architects' Journal: "più di 300 delle circa 650 donne intervistate... hanno riferito ad  Hadid il più grande contributo alla condizione delle donne in architettura" (architectsjournal.co.uk).

Zaha Hadid fa parte anche  dell'elenco di candidate al "Woman Architect of the Year", in cui ricadono Amanda Levete, Sarah Wigglesworth, Deborah Saunt (DSDHA), Cindy Walters e Michal Cohen (Walters and Cohen), Alison Brooks di Alison Brooks Architects, Roisin Heneghan (Heneghan Peng) e Clare Wright (Wright & Wright).
    
Lo "Emerging Woman Architect of the Year" sarà invece conteso da un variegato gruppo di professioniste under 40, composto da Jude Barber (Collective Architecture), Fran Balaam (Pie Architecture), Pernilla Ohrstedt (Pernilla & Asif), Katy Ghahremani (Make Architects), Sophie Goldhill (Liddicoat & Goldhill), Hannah Lawson (John McAslan + Partners), Holly Lewis (We Made That) e Nathalie Rozencwajg (RARE Architecture).  

La consegna dello Jane Drew Prize a Zaha Hadid avverrà a Londra il prossimo 20 aprile  (architectsjournal.co.uk), nel corso del banchetto ufficiale degli "Women in Architecture Awards",  insieme alla proclamazione delle vincitrici nelle altre due categorie.

pubblicato in data: