Svelati gli allestimenti della prossima edizione de I Maestri del Paesaggio

Tema del 2015: "Feeding Landscape - Le colture agrarie fanno paesaggio"

Dal 5 al 20 settembre 2015, Bergamo si tinge di verde per la nuova edizione de "I Maestri del Paesaggio - International Meeting of the Landscape and Garden", manifestazione che da cinque anni porta in Italia i più importanti maestri paesaggisti al mondo, per sedici giorni interamente dedicati a natura e bellezza.

Fulcro della kermesse Piazza Vecchia, allestita come un grande giardino a cielo aperto, e da quest'anno anche Piazza Mascheroni, sempre a Bergamo Alta. Le Piazze Verdi sono state presentate alla Domus Bergamo Wine, lo spazio dedicato agli eventi del FUORI EXPO2015 nella centralissima Piazza Dante a Bergamo bassa, alla presenza del sindaco Giorgio Gori, del presidente di Arketipos Maurizio Vegini, della progettista Lucia Nusiner e dei rappresentanti delle molteplici istituzioni del territorio coinvolte nella manifestazione.

Piazza-Vecchia, © Katuscia-Ratto

Focus e tema conduttore dell'edizione 2015 sarà "Feeding Landscape - Le colture agrarie fanno paesaggio", espressione del legame indissolubile tra uomo e territorio, recupero di un passato contadino, ricco di fascino e tradizioni che dalla terra giungono alla tavola.

Una riflessione sul verde che, come di consueto, rende Bergamo osservatorio e laboratorio della cultura del paesaggio, animando tutta la città con l'International Meeting al Teatro Sociale e gli allestimenti predisposti quest'anno in ben due piazze: la storica Piazza Vecchia sarà trasformata dal progettista britannico Andy Sturgeon, affiancato da Lucia Nusiner e Maurizio Quargnale, e Piazza Mascheroni sarà invece allestita per la prima volta grazie al concept degli studenti della summer school 2014.

Tra boschi naturali, cespugli di frutta e balle di fieno, Piazza Vecchia ricrea una cornice agreste unica per ogni visitatore, mentre in Piazza Mascheroni dune verdi, grandi olmi ed erbacee perenni richiamano la storia della pre-agricoltura e dell'uomo nomade, raccoglitore di bacche, non ancora coltivatore stanziale.

Piazza-Mascheroni, © C.E.Invernizzi

Per il primo anno collaborano alle installazioni i detenuti della casa circondariale di Bergamo che nel penitenziario prepareranno alcuni materiali utili. I Maestri del Paesaggio rappresentano così un'ulteriore occasione di formazione e confronto. Si rinnova inoltre, per il terzo anno consecutivo, la collaborazione con due scuole del territorio. 

La summer school e il seminario internazionale

Prosegue il percorso formativo della summer school 2015, il progetto inaugurato lo scorso anno dal Centro Internazionale di Studi sul Paesaggio e sul Giardino, grazie al quale 15 studenti provenienti da tutto il mondo, supervisionati dai visiting professor Stefan Tischer e Annacaterina Piras, lavoreranno agli allestimenti de I Maestri del Paesaggio del 2016.

Ma cultura e approfondimento saranno a disposizione anche dei tanti che visiteranno Bergamo per la Manifestazione, grazie alle numerose iniziative a tema green ospitate nei più bei palazzi storici di Città Alta e non solo.

L'atteso seminario internazionale Valfredda, previsto per il 17 e il 18 settembre, sarà interamente dedicato ai fiori e alle erbe perenni e vedrà l'intervento degli esperti in materia, tra i quali Piet Oudolf, Annie Guilfoyle, Stefano Mancuso e Mauro Crescini. L'iniziativa del Vivaio Valfredda è abbinata a un progetto di selezione e invito di 12 giovani studenti paesaggisti provenienti da 6 nazioni europee (Germania, Belgio, Georgia, Svezia, Inghilterra, Italia) a partecipare gratuitamente per 5 giorni agli eventi della Manifestazione. L'operazione, volta a rafforzare l'aspetto formativo e internazionale, nasce in collaborazione con le università di Ghent, Gothenburg, Geisheneim, Tiblisi, Bologna e le storiche scuole di Weihenstephan e Great Dixter.

Aperitivi di paesaggio e green food

Ritornano i tradizionali Aperitivi di Paesaggio - realizzati con la collaborazione dei ragazzi dell'Istituto iSchool - che consentiranno di intrattenersi in brevi conversazioni con paesaggisti, fotografi, medici sportivi e scrittori della natura, assaporando punti di vista green e gustando le migliori prelibatezze della gastronomia locale.

A rendere sempre più forte il rapporto tra cibo e natura, ritorna anche quest'anno in collaborazione con D.Repubblica.it del Gruppo editoriale L'Espresso la selezione gastronomica Green food e gli Chef del paesaggio. Verrà così incoronata anche quest'anno la migliore ricetta, rendendola "Patrimonio della Manifestazione" e inserendola dal 5 al 20 settembre nei menù delle Tavole di Bergamo Alta, i ristoranti partner della manifestazione.

Alcune novità del 2015

Quest'anno prenderà il via l'Alpine Seminar - Il Paesaggio dell'alpe, un incontro in alta quota per approfondire il focus 2015 Feeding Landscape nel particolare contesto dell'alta montagna orobica. I Maestri del Paesaggio si arricchisce, inoltre, di un'iniziativa pilota: Green Design. Location speciali, normalmente non accessibili al pubblico, svelano per l'occasione tutto il loro fascino, ricreando per visitatori e aziende del mondo outdoor, allestimenti, eventi e prodotti di design d'alto livello capaci di dialogare con il contesto architettonico creando scenari inattesi.

Con gli Open Gardens alcuni giardini di Bergamo Alta e Bassa -grazie al coordinamento di Adele Sironi- si faranno conoscere mostrando al grande pubblico alcune delle più belle oasi verdi di Bergamo, aprendo i cancelli di residenze private e rendendo visitabili gratuitamente chicche solitamente nascoste agli occhi dei più.

I MAESTRI DEL PAESAGGIO
Bergamo, 5 - 20 settembre 2015

pubblicato in data: