N.B. Non siamo astrologi, ma abbiamo voluto provare a divertirci con l'oroscopo per ritirare fuori un po' di grandi maestri e lasciarci ispirare dalle loro opere.

Proveremo a radunare le personalità del nostro mondo architettonico associandole alle stelle sotto cui sono nate, sperando che siano, per noi comuni architetti, d'ispirazione e buon auspicio per il nuovo anno.

Tra le altre cose, nello studio della storia dell'architettura le date non ci sono mai piaciute. Volendo, quindi, trovare lo scopo didattico, ecco che l'archi-oroscopo diventa un nuovo modo per memorizzare le nascite dei grandi architetti.

Sapete mica dirmi di che segno era Le Corbusier? e Mies van der Rohe?

Negli ultimi due anni, le pause forzate ci hanno fatto fermare e riflettere sulle direzioni intraprese e sulle nuove da seguire, adesso non è ancora chiaro cosa ci aspetti, ma - con una buona dose di fiducia (oltre che di vaccino!) - lasciamoci ispirare da chi, prima di noi, ha cambiato il mondo dell'architettura! 

Di ogni personalità ricorderemo il carattere, ci faremo guidare dai loro principi fondanti e saranno associati un libro e un progetto da analizzare nel dettaglio.

BUON 2022 !

Ariete | Mies Van Der Rohe 

Che fosse dell'ariete potevamo aspettarcelo. Pragmatico, determinato e testardo, Mies Van Der Rohe nacque ad Aquisgrana il 27 marzo del 1886. La sua personalità segnò il punto più avanzato della modernità in architettura. Egli stesso sosteneva che "costruire significa dare forma alla realtà".

Mies leggeva moltissimo, sin dai tempi della giovinezza, "per avere le idee chiare su quanto accade, sui caratteri del nostro tempo e capire il significato di tutto".

Ma ciò che lo rese ancora più celebre fu il suo motto "less is more".

Diceva: «Sapete, ogni cosa è così complicata in un edificio. Per raggiungere una chiarezza dobbiamo semplificare praticamente ogni cosa. È un lavoro duro. Bisogna combattere, e combattere, e combattere».

Tutto il lavoro di Mies e della sua scuola si fonda su due pilastri fondamentali: ordine e razionalità.

Prendendo esempio dal grande maestro, quindi, a te, Ariete, consiglio di leggere tanto, portare avanti le tue idee con tenacia, ma allo stesso tempo non dimenticare l'ordine e la razionalità, e quando serve, SEMPLIFICA!

Consiglio di lettura: Ludwig Mies van der Rohe. Gli scritti e le parole | a cura di Vittorio Pizzigoni

Progetto da studiare: Casa Farnsworth

Toro | Walter Gropius 

A te del segno del Toro, non manca l'ambizione e la volontà di raggiungere gli obiettivi: guarda cosa è riuscito a creare Walter Gropius, nato il 18 maggio 1883.

Paziente, legato alla stabilità ma anche molto sensibile, Gropius considerava gli aspetti della costruzione di pari passo con il benessere psicofisico dell'individuo, con valore universale e non soggettivo. Un elemento, questo, che ebbe un rilievo non trascurabile all'interno del Bauhaus.

«I problemi psicologici siano basilari e primari, mentre le componenti tecniche della composizione [design] costituiscano i mezzi ausiliari intellettuali di cui disponiamo per realizzare l'intangibile per mezzo del tangibile» - scriveva.

Ti consiglio quindi, Toro, di essere concreto e lavorare sodo per raggiungere le mete prefissate, ma non mettere da parte la componente di benessere che ti garantirà la serenità che ricerchi da sempre.

Consigli di lettura: Per un'architettura totale | di Walter Gropius | traduzione di Guido Alberti

Progetto da studiare: Gropius House


Gemelli | Frank Lloyd Wright 

Grande immaginazione, curiosità e insofferenza alla routine contraddistinguono il segno dei Gemelli. Ne è un esempio Frank Lloyd Wright - nato a Richland Center (Wisconsin) l'8 giugno 1867 - aprifila della cosiddetta architettura organica e autore di progetti non convenzionali.

La sua vocazione verso ricerca e scoperta lo portò a sperimentare e viaggiare moltissimo, assorbendo le influenze dei luoghi che visitò. La sua figura è infatti ricordata anche per il suo temperamento incline alle sfide e alla scoperta di nuovi orizzonti culturali ed artistici.

«Noi dobbiamo costruire edifici più grandiosi su una base più solida, un ideale di architettura organica che si accordi con l'ideale della vera democrazia» - affermava.

E così, Gemelli, ti consiglio di mantenere saldi i tuoi ideali, ma non ti stancare mai di cercare nuovi stimoli, esplorare nuovi orizzonti finora non considerati e, soprattutto, dimentica la paura quando devi esprimere le tue idee. Sei un chiacchierone, questo si sa! I risultati potrebbero non arrivare nell'immediato, ma ricorda che nel 2019 8 opere di Wright sono diventate Patrimonio Unesco.

Consigli di lettura: La città vivente | di Frank Lloyd Wright

Progetto da studiareRomeo and Juliet Windmill

Cancro | Gerrit Rietveld 

Tu che sei del segno del cancro hai un debole per la dimensione domestica. Non a caso, il tuo architetto è proprio Gerrit Rietveld - nato a Utrecht il 24 giugno 1888 - celebre per le sue capacità di artigiano, oltre che di progettista.

Ma dietro la sua celebre Sedia rossa e blu - che ce l'ha fatto conoscere e ricordare - si nasconde un grande teorico del colore, anticipatore di molti dei temi che trovarono in seguito successo nell'architettura e design contemporanei.

Non ami andare troppo oltre gli schemi che conosci, preferisci le cose regolari e hai i tuoi tempi da rispettare: ma è proprio questa la tua chiave di successo, poiché è proprio dalle cose semplici che possono prendere vita soluzioni innovative.

La stessa sedia rossa e blu di Rietveld, icona e simbolo della rivoluzione del design, non è altro che l'intersezione di piani e colori che, entrando in relazione, raggiungono l'obiettivo del comfort dello spirito: semplice quanto rivoluzionario, quell'oggetto rappresenta l'ordine armonico ideato dall'uomo per rinnovare l'Europa dopo il devastante tumulto della guerra, arricchito dal pensiero legato alla semplicità nella costruzione.

Cancro, sai bene di essere anche molto determinato, per te nessuna meta è irraggiungibile: riflessivo quanto basta, osservi sempre con attenzione l'ambiente che ti circonda. Fanne tesoro! I dettagli che catturano la tua attenzione non sono scontati. Se non sottovalutarai le tue intuizioni, probabilmente riuscirai anche tu a costruire qualcosa di grande utilizzando le cose più semplici che hai attorno.

Consiglio di lettura: Gerrit Rietveld. Wealth Of Sobriety | di Willemijn Zwikstra - Marc van den Eerenbeemt - Ida van Zijl

Progetto da analizzare nel dettaglio: Sedia rossa e blu, 1918

Leone | Sverre Fehn 

Assoceremo il tuo segno, Leone, a un architetto visionario, ma altrettanto razionale, portatore dei principi del Movimento Moderno.

Parliamo di Sverre Fehn, nato a Kongsberg il 14 agosto 1924.

"L'architettura è fondamentalmente filosofia. L'uomo si muove in essa da uno spazio all'altro, da un punto filosofico all'altro. Contemporaneamente l'architettura stessa cambia con lo spostamento della prospettiva" - scriveva.

Viaggiare, imparare e poi costruire: questo il suo modus operandi, che lo portò a coniugare le ispirazioni tratte dai suoi numerosi viaggi tra Parigi e Marocco, dove venne influenzato dall'architettura primitivista, con le sue origini nordiche.

Fehn sosteneva che "Quando l'intelletto incontra la natura, il duello comincia e la bellezza trova luogo"

Ciò che gli valse il successo, fu infatti la capacità di interpretare, in ogni suo progetto, il genius loci, valorizzando con sensibilità il luogo e la capacità evocativa dei materiali utilizzati. Quello che, invece, lo contraddistinse fu il talento nel plasmare lo spazio, conferendo alla struttura, oltre che funzione portante, anche l'elemento peculiare dell'intero edificio.

Quindi, Leone, cerca di andare oltre la sola estetica delle cose e, senza paura di andare controcorrente, proponi nuove soluzioni. Ma, come Sverre Fehn, ricorda di mettere a sistema il nuovo, che catturerà certamente la tua attenzione, con le cose che già porti nel tuo bagaglio.

Consiglio di lettura: Sverre Fehn: The Pattern of Thoughts | di Per Olaf Fjeld  

Progetto da studiare: Padiglione dei Paesi Nordici alla Biennale di Venezia, 1959

Vergine | Ettore Sottsass 

Da buon precisino, riflessivo, amante dello studio e dell'estetica, il tuo riferimento si sposta nella sfera del design: per questo 2022 ci appelliamo al genio di Ettore Sottsass, nato a Innsbruck il 14 settembre 1917.

Figura carismatica, cervellotica e fuori dalle righe, Sottsass aveva molte passioni oltre all'architettura, prime fra tutte la fotografia, l'arte e i viaggi.

Tutto, nella sua vita, è stato messo in discussione, e il design ne era lo strumento, tanto da definirlo "un modo di discutere la vita, di discutere la società, la politica, l'erotismo, il cibo e persino il design. Infine, è un modo di costruire una possibile utopia figurativa, o di costruire una metafora della vita".

Tra architetture d'interni, mobili, gioielli, vetri, lampade e oggetti per la casa, il suo stile si può infatti riassumere in tre elementi chiave: colore, modello e curve. «Io non credo di aver inventato niente, ... ho proposto un modo di essere».

E quindi, Vergine, prendendo ispirazione da Ettore Sottsass, appare evidente che la tua chiave di successo sarà l'autenticità. Cerca sempre di andare oltre quello che già conosci, ma non dimenticare chi sei, perché è proprio questo che ti porterà lontano!

Consiglio di lettura: Per qualcuno può essere lo spazio | di Ettore Sottsass edito da Adelphi, 2017

Progetto da analizzare: Le forme e i colori della lampada Tahiti realizzata per Memphis

Bilancia | Le Corbusier 

Fortunato, Bilancia! Il tuo riferimento è il maestro per eccellenza. Le Corbusier nacque infatti  il 6 ottobre 1887.

LC parlava dell'architettura come del "gioco sapiente, esatto e magnifico dei volumi assemblati nella luce". Ed effettivamente, Bilancia, la caratteristica principale del tuo segno è proprio la ricerca dell'armonia: e il più delle volte ti riesce bene.

«Lo scopo dell'architettura è commuovere. L'emozione architettonica si verifica quando l'opera risuona dentro di noi in armonia con un universo alle cui leggi tributiamo obbedienza, fede e rispetto» - affermava Le Corbusier.

Se da un lato, per effetto di Venere, riesci sempre a vedere il bello prima degli altri, anticipando mode e lanciando tendenze, Saturno ti porta invece ad essere giusto ed equilibrato. Per il 2022, declinerei questo nel tuo lavoro. Lasciati guidare dall'intuito e combina gli elementi per te importanti in un disegno più ampio.

Proprio come i 5 punti di Le Corbusier, potresti riuscire a delineare quell'equilibrio e quell'armonia che durerà nel tempo.

Consiglio di lettura: La casa degli uomini | di Le Corbusier | a cura di Giuliano Gresleri, tradotto da Giancarlo Bernabei

Progetto da studiare: Pavillon Zurigo

Scorpione | Zaha Hadid - Gio Ponti 

Ti senti più Zaha Hadid o più Gio Ponti? A te la scelta. Di certo, per te la sperimentazione è la base di tutto.

Zaha Hadid nacque il 31 ottobre 1950 a Bagdad, Gio Ponti il 18 novembre 1891 a Milano.

Anni e meridiani differenti, ma forse il minimo comune denominatore tra i due è proprio la voglia di lasciare il segno, di innovare il mondo dell'architettura partendo dalla curiosità. Questa, insieme al sano amore per la competizione potrebbe portarti a raggiungere quest'anno obiettivi riposti nel cassetto, anche a causa della pandemia.

"Non è il cemento, non è il legno, non è la pietra, non è l'acciaio, non è il vetro l'elemento più resistente. Il materiale più resistente nell'edilizia è l'arte" - scriveva Gio Ponti.

Quindi, Scorpione, l'invito è quello di andare sempre oltre l'apparenza, continua ad interrogarti sulle scelte fatte fino ad ora, ma lasciati guidare anche dalla meraviglia.

E per concludere, lasciamo la parola a Zaha Hadid: «Bisogna essere ottimisti, perché qualcosa di buono può accadere in qualsiasi momento!».

Consiglo di lettura: Amate l'architettura | Gio Ponti, 1957

Progetto da studiare: Messner Mountain Museum Corones, Plan de Corones, 2012 - 2015

Sagittario | Lina Bo Bardi e Gae Aulenti 

Per te che sei eclettico, imprevedibile e amante dell'avventura do 2 riferimenti, entrambi di grandi donne che hanno lasciato un segno nel mondo dell'architettura: la prima è Lina Bo Bardi, nata a Roma il 5 dicembre 1914, (a cui lo scorso anno la Biennale di Venezia ha assegnato il Leone d'oro alla Memoria; la seconda è Gae Aulenti, nata a Palazzolo dello Stella il 4 dicembre 1927.

«L'architettura può essere soffocata dalle forme, dalle composizioni, dall'aura di monumentalità. Gli architetti devono mettere al primo posto non il proprio individualismo formalizzante, ma il desiderio di rendersi utili alla gente». - affermava Lina Bo Bardi. La cosiddetta "architettura collettiva" è infatti ciò che accomuna tutti i suoi progetti, che mettono sempre in relazione natura e persona.

Per Gae Aulenti, invece, l'architettura è in stretta relazione e interconnessione con l'ambiente urbano esistente, "che diviene quasi la sua forma generatrice, cercando, con questo, di trasferire nel suo spazio architettonico la molteplicità e l'intensità degli elementi, che vanno a definire l'universo urbano". - scriveva

Sfrontate e determinate, entrambe, sono sicuramente due simboli di cambiamento nel mondo dell'architettura.

Così sagittario, in quanto curioso e, soprattutto, sognatore, prendi spunto da queste due grandi donne. Ricerca l'armonia, presta attenzione al come ciò che fai si relaziona con le persone. Metti in atto la tua rivoluzione, personale o ad ampio raggio!

Consiglio di lettura: Vedere poco, immaginare molto | Gae Aulenti | Edizioni di Comunità, 2021

Progetto da studiare: Lina Bo Bardi, Casa de Vidro, San Paolo, 1951

Capricorno | Victor Horta

Capricorno, il tuo segno è l'occasione per ricordare un grande maestro, una personalità visionaria che ha saputo innovare il mondo dell'architettura.

Ti ricordi Victor Horta? Nato a Gand il 6 gennaio del 1861, venne definito "architetto-artista". (Mica poco!).

A lui si deve la definizione dei canoni dell'Art Nouveau, momento storico che rivoluzionò il modo di concepire gli edifici di abitazione, allargando il compito dell'architetto alla progettazione degli interni e degli esterni, inserendovi anche lo studio e la realizzazione delle luci, degli arredi, della decorazione delle pareti e persino dell'oggettistica. Per lui la casa era, infatti, "un'opera d'arte totale, come una "conchiglia" costruita attorno al suo proprietario"

Se ci pensi, capricorno, anche tu sei un amante delle grandi imprese, dedito a progetti solidi, capaci di lasciare il segno nel tempo. La tua determinazione e la tua minuziosa ricerca della perfezione potrebbero portarti, durante quest'anno, a compiere rivoluzioni come quella a cui diede inizio Horta con l'hôtel Tassel a Bruxelles.

Consiglio di lettura: Victor Horta | di Franco Borsi e Paolo Portoghesi

Progetto da studiare: Hôtel Tassel, Bruxelles, 1893

Acquario | Alvar Aalto

Il tuo punto di riferimento per il 2022, acquario, sarà Alvar Aalto, nato a Kuortane, in Finlandia, il 3 febbraio 1898.

Alla base del suo pensiero vi è il concetto di natura, da integrare - sempre e comunque - all'ambiente costruito, in una continua ricerca tra naturale e artificiale, che ha dato vita a "strutture più vicine all'uomo".

"I problemi architettonici in generale non si possono risolvere con procedimenti tecnici. L'architettura fa sì uso della tecnica, ma lo fa in modo tale che, pur usando contemporaneamente tutti i possibili accorgimenti della tecnica, si prefigge come meta la loro armonizzazione" - scriveva

E così, acquario, proprio come ha ben dimostrato Alvar Aalto, il tuo segno è regolato da una profonda logica e da ideali ferrei, a cui ti dedichi con passione. Riesci a guardare in direzioni ignorate dagli altri e vedere cose che gli altri non vedono.

Per questo 2022, quindi, ti consiglio di continuare a studiare e appassionarti alle cose che fai e trasmettere le tue passioni agli altri. Vuoi vedere che il successo nel 2022 sarà proprio nel campo della divulgazione?

Consiglio di lettura: Alvar Aalto. Spazi e processo architettonico | di Roberto Bray

Progetto da studiare: Art Museum Kunsten, Aalborg, 1972

Pesci |  Luis Barragan 

L'ultimo segno dell'oroscopo, porta con sè molte caratteristiche dei segni precedenti.

Vi distinguete per sensibilità e vena artistica intrinseca. E guarda un po', il tuo riferimento è proprio Luís Barragàn, maestro del colore, autore di architetture poetiche, nato il 9 marzo del 1902 a Guadalajara.

In ogni suo manufatto, ha dato forma ad un'estetica distintiva, sommando il sapiente estro dell'artigiano e il sapere arguto del conoscitore d'arte. Chiunque si sia soffermato, anche inconsapevolmente, a dare uno sguardo ai supi giardini o ai muri colorati delle sue abitazioni è rimasto folgorato.

"Bellezza, Ispirazione, Magia, Incantesimo, così come i concetti di Serenità, Silenzio, Intimità e Stupore. [...] Non hanno mai smesso di essere le mie luci guida". - scriveva.

La sua è un'architettura fatta di poesia, dove il colore si mescola con la natura, le piante entrano in simbiosi con il progetto e, spesso, l'inserimento di specchi d'acqua amplifica la percezione di quiete.

Quindi, Pesci, per questo 2022 lasciati guidare dalla tua sensibilità, imponi le tue idee quando lo ritieni necessario, sii empatico con ciò che ti circonda e cerca di trovare la poesia in ciò che fai.

Consiglio di lettura: Architecture of Color: The Legacy of Luís Barragan | di Luís Barragan

Progetto da studiare: Casa Gilardi

di Elisa Scapicchio

© RIPRODUZIONE RISERVATA