Superbonus 110%, decreti "Requisiti" e "Asseverazioni" attesi nella Gazzetta di lunedì

Annunciata la redazione di un testo unico sulle agevolazioni fiscali per l'edilizia

«Dopo i rilievi su aspetti tecnici mossi dalla Corte dei Conti, finalmente lunedì i due decreti del MIise e del Tesoro saranno pubblicati in Gazzetta Ufficiale, rendendo di fatto operativo il Superbonus al 110%», a darne notizia è Mauro Coltorti, senatore M5S, tramite un comunicato stampa, poi dallo stesso ripreso anche sul suo profilo Facebook.

«Pochi giorni fa il ministro Patuanelli ha detto di voler renderla strutturale attraverso la redazione di un Testo Unico che accorpi tutta la normativa fiscale sulle agevolazioni edilizie e i crediti di imposta ad essa legata», continua la nota. I due decreti - va ricordato - erano stati pubblicati sul sito del ministero dello Sviluppo economico lo scorso 5 agosto, ma a quasi due mesi da quella data non sono ancora approdati in Gazzetta ufficiale, un passaggio, quest'ultimo, molto atteso, giacché i due decreti sono basilari per l'applicazione della nuova maxi-detrazione.

Anche perché si avvicina il 15 ottobre. Una data  importante, in quanto rende operativa la possibilità di optare per la cessione del credito di imposta o per lo sconto sul corrispettivo in caso di lavori di efficientamento energetico, di miglioramento sismico, di installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine di ricarica, agevolabili con il Superbonus al 110 per cento. Più nel dettaglio, la comunicazione per fruire dello sconto o della cessione può essere inviata all'Agenzia delle Entrate a partire dal 15 ottobre 2020 ed entro il 16 marzo dell'anno successivo a quello in cui si sostiene la spesa, utilizzando il modello approvato ad agosto.

Aggiornamento del 6 ottobre 2020
I decreti Requisiti e Asseverazioni sono stati pubblicati nella Gazzetta ufficiale del 5 ottobre.
»» I testi dei due provvedimenti

Il decreto "Requisiti"

Il decreto cosiddetto "Requisiti" definisce i requisiti tecnici che devono soddisfare gli interventi di riqualificazione energetica ammessi all'ecobonus, al Superbonus al 110% e all'ecobonus abbinato al sismabonus. Il decreto interministeriale fissa anche i massimali di costo specifici per singola tipologia di intervento. 

Il Dm in questione era stato previsto dalla legge di Bilancio 2018, poi l'introduzione del Superbonus al 110 per cento ne ha accelerato l'emanazione. Per l'operatività del Dm (come detto già pubblicato sul sito del Mise) bisogna attendere la pubblicazione in Gazzetta ufficiale. Visti i tempi di pubblicazione, c'è da aspettarsi qualche modifica rispetto al testo di agosto.

Tra l'altro, il Dm andrà ad elencare dettagliatamente tutti i casi in cui è obbligatorio redigere l'Attestato di prestazione energetica (Ape) ai fini dell'ammissione agli incentivi fiscali.

Si rimanda, per ora agli articoli pubblicati ad agosto, basati sui testi che erano stati pubblicati sul sito del Mise:
• Superbonus e ecobonus, Dm Requisiti: ecco quando è obbligatorio l'Ape;
• Superbonus 110%, Dm Requisiti: stabiliti i requisiti tecnici per l'efficientamento e i massimali di costo

Decreto Asseverazione: ecco i moduli e le regole da seguire

Il decreto "Asseverazioni"

Il decreto "Asseverazioni" è anch'esso fondamentale per l'operatività del Superbonus, in quanto specificherà come va sottoscritta ed elaborata l'asseverazione attestante i requisiti tecnici che gli interventi devono soddisfare per poter beneficiare del Superbonus al 110 per cento o dell'ecobonus.

Il Dm stabilirà inoltre come l'asseverazione va trasmessa all'Enea e conterrà in allegato i due moduli tipo: uno da utilizzare a lavori conclusi e l'altro in caso di asseverazione da rilasciare ad ogni stato di avanzamento dei lavori. Sarà necessario seguire alla lettera ogni passaggio descritto nel Dm, in quanto anche un piccolo errore potrebbe invalidare l'asseverazione.

di Mariagrazia Barletta

pubblicato in data: