I progetti vincitori del Nastro Azzurro Design Award

Il concorso di design promosso da Nastro Azzurro si è concluso con la pubblicazione dei progetti vincitori che hanno saputo reinterpretare in chiave fantasiosa ed umoristica la bottiglia della birra da 33cl.

Con 1.521 iscritti e 865 progetti in gara, la competizione ha registrato un’altissima partecipazione tra i giovani designer che hanno affrontato la sfida ad ideare soluzioni inedite, ironiche e al limite del surreale.

 

I premiati

Il primo premio di 10.000 euro va a Roberto Botta con il progetto QB (QuaterBasei), una scaletta di 4 gradini che una volta chiusa assume la forma della bottiglia di birra. Una particolarità: per garantire sicurezza ed aderenza sulla scaletta, le goccioline di condensa diventano piccole borchie sui gradini.

 

Al progetto BeFreeze di Jean Claude Chiementin è stato assegnato il Premio della Giuria di 2.500 Euro per la miglior innovazione tecnologica. Con BeFreeze il raffreddamento della birra avviene direttamente dal suo recipiente. Dopo 5 minuti nel freezer la bottiglia è pronta per essere estratta ed essere riempita con la birra.

 

Il Premio della Giuria di 2.500 Euro per la miglior idea sul riutilizzo della bottiglia è stato conferito a Rafael Vinader con il progetto Ecopanchina, una panchina con vaso nel quale crescono spighe di malto. Protagonista è la materia prima, insieme alla semplicità estetica e all’originale sistema per infilare le bottiglie.

 

I 33 finalisti

Tutti i 33 progetti finalisti in mostra ricreano forme improbabili ma possibili, combinando parole, oggetti e sensazioni per dare vita a una serie di nuovi oggetti: da un “Estintore per sete” concepito per celebrare momenti di festa al “Birrardino”, l’evoluzione del calcio balilla in chiave Nastro Azzurro; da oggetti-moda, come la scarpa di vetro verde bottiglia con tacco 12, alla spazzola per il corpo “Scrubbeer”, con setole-bottiglia. E ancora strumenti musicali, sgabelli e sedute, lampade, dispenser, orologi, e persino uno stetoscopio, che ironicamente si chiama … “Dica 33 cl”.

 

La giuria che ha selezionato i progetti è stata formata da: Gianni Mercurio (critico d'arte), Silvana Annicchiarico (Triennale di Milano), Loris Cecchini (artista), Johnny De Leonardis (designer), Daniela Piscitelli (Facoltà di Architettura Seconda Università degli Studi di Napoli), Camila Raznovich (MTV Italia).

 

La mostra dei progetti

I progetti saranno esposti al pubblico in una mostra allestita al Circolo Canottieri Esperia di Torino a partire dall’8 luglio 2008 e curata da Gianni Mercurio, esperto di arte americana e curatore di alcune tra le più importanti mostre monografiche realizzate in Italia negli ultimi anni.

 

Per maggiori informazioni

 - www.nastroazzurrodesignaward.com 

pubblicato in data: