Campania – obbligo di applicazione del prezzario regionale dei lavori pubblici

Con circolare del 15 luglio 2009 (prot. n. 509/SP), l’Assessore ai Lavori Pubblici della regione Campania Oberdan Forlenza, ribadisce che le stazioni appaltanti della regione Campania sono invitate alla rigorosa applicazione del prezzario regionale dei lavori pubblici 2009 .

Ribadito l’obbligo di applicazione del prezzario ufficiale di riferimento per la realizzazione delle opere pubbliche, si sottolinea, altresì, che il mancato rispetto degli obblighi informativi in materia costituirà, per le stazioni appaltanti inadempienti, motivo di revoca o di esclusione da finanziamenti pubblici deliberati dalla Giunta Regionale.

 

Si riporta in allegato, la circolare del 15 luglio 2009.

Circolare Assessorato ai Lavori Pubblici
Prot. n. 509/SP del 15/07/2009

 
Alle Stazioni Appaltanti della Regione Campania
e, p.c. Alle Organizzazioni Economiche ed Associazioni di Datori di Lavoro
Alle Associazioni Professionali
Ai Sindacati di Lavoratori Dipendenti


Oggetto: LR 3/2007- Osservatorio Regionale sugli Appalti – Prezzario Regionale.


La Legge Regionale n. 3 del 27/02/2007 “Disciplina dei lavori pubblici, dei servizi e delle forniture in Campania”, ha istituito l’Osservatorio regionale degli appalti e concessioni (art.78) che svolge, tra gli altri compiti, quello di elaborare, monitorare ed aggiornare annualmente, il prezzario regionale.

Il prezzario regionale deve essere applicato obbligatoriamente negli appalti pubblici.

Infatti la norma ha come obiettivo la realizzazione di uno strumento efficace che renda uniforme e trasparente, sul versante dei costi, tutte le attività connesse alla progettazione delle opere pubbliche, alle valutazioni, alle stime, cui devono fare riferimento i professionisti, le imprese e le amministrazioni aggiudicatrici.

Pertanto, il mancato rispetto della norma, oltre a generare confusione ed ambiguità di comportamenti, comporta disomogeneità nell’elaborazione dei progetti inerenti le opere pubbliche, mancanza di trasparenza e moltiplicazione di offerte anomale, vanificando l’attività di vigilanza e di osservatorio sui lavori pubblici.

La Giunta Regionale, con Deliberazione n. 2007 del 23 dicembre 2008 (pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania il 9.2.2009 e sul sito www.sito.regione.campania.it/lavoripubblici/Download/Prezzario/Prezzario.htm), ha approvato l’edizione 2009 del prezzario comprensivo delle analisi dei singoli prezzi dei lavori pubblici, al quale le stazioni appaltanti devono fare riferimento per la realizzazione di opere pubbliche.

Si richiama, quindi, l’attenzione all’applicazione del Prezzario Ufficiale di riferimento in vigore su tutto il territorio regionale e si sottolinea, altresì, l’obbligo informativo delle stazioni appaltanti (art.79 LR 3/07) sull’intero ciclo degli appalti, ricordando che il mancato adempimento è motivo di revoca o di esclusione da finanziamenti pubblici, sotto qualsiasi forma deliberati dalla Giunta Regionale.

pubblicato in data:

lavori pubblici prezzari progettare e costruire Regione Campania