Incentivi Inail alle imprese, il 18 aprile l’invio telematico delle domande

pubblicato il:

La procedura di inoltro dei progetti che hanno superato la prima fase avverrà in un’unica sessione di un’ora, tra le 16 e le 17.

Con la terza tranche dell’operazione che sostiene gli interventi per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, l’Istituto mette a disposizione delle aziende 155 milioni di euro ripartiti in budget regionali
 

L’invio telematico delle domande per accedere ai finanziamenti della terza tranche dell’operazione incentivi dell’Inail, che con il bilancio 2012 ha messo a disposizione del sistema produttivo 155,35 milioni di euro per sostenere la realizzazione di interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, si svolgerà in un’unica sessione giovedì 18 aprile, dalle ore 16 alle ore 17.
 


REGOLE TECNICHE E MODALITÀ DI SVOLGIMENTO.
Le modalità di partecipazione all’invio telematico dei progetti che hanno superato la prima fase, che si è svolta tra il 15 gennaio e il 14 marzo, prevedono tre passaggi preparatori finalizzati a rendere le operazioni in programma il 18 aprile più rapide, sicure e agevoli, a garanzia delle singole imprese e della riuscita complessiva dell’operazione. I tre passaggi sono descritti dettagliatamente nel documento dedicato alle regole tecniche e alla modalità di svolgimento dell’operazione.
 

COPERTO IL 50% DEI COSTI FINO A 100MILA EURO.
Come nelle edizioni precedenti, il criterio previsto dal bando Isi per l’attribuzione del finanziamento – che è ripartito in budget regionali e copre il 50% dei costi di ogni progetto fino a un massimo di 100mila euro – è quello della priorità cronologica dell’arrivo delle domande nel giorno di apertura dello sportello informatico. Una volta conclusa la procedura di inoltro dei progetti, gli elenchi in ordine cronologico di tutte le domande saranno pubblicati sul sito dell’Istituto, con la segnalazione di quelle collocate in posizione utile per l’accesso del contributo, fino all’esaurimento della dotazione finanziaria.  

progettare e costruire