Progettare con le tecnologie innovative: Master di II livello dell'Università di Napoli

L'Università degli Studi di Napoli apre le iscrizioni, per l'anno accademico 2016/2017, al Master di II livello in "Progettazione e riqualificazione architettonica urbana e ambientale" con l'utilizzo di tecnologie innovative che vuole formare figure professionali specializzate e sensibili alle tematiche ambientali, temi ormai parte del progetto stesso.

domanda di ammissione entro il 30 gennaio 2017

formazione & corsi

domanda di ammissione entro il 30 gennaio 2017

L'Università degli Studi di Napoli apre le iscrizioni, per l'anno accademico 2016/2017, al Master di II livello in Progettazione e riqualificazione architettonica urbana e ambientale con l'utilizzo di tecnologie innovative che ha l'obiettivo di formare figure professionali specializzate e sensibili alle tematiche ambientali, temi ormai non più emendabili rispetto alle implicazioni del progetto stesso. Al professionista viene richiesto un approccio progettuale ispirato ai principi dello sviluppo sostenibile e allo sfruttamento delle potenzialità dell'innovazione tecnologica. Nonostante questo deve rimanere sempre centrale il ruolo dell'architettura, che diventa pratica operativa capace di assimilare componenti ambientali e fenomenologie annesse rendendole parte attiva del progetto. Il contenimento dei consumi energetici e il livello di compatibilità ambientale, accanto alla sicurezza degli edifici, sono parametri fondamentali in un processo di trasformazione del territorio. Se, poi, si pensa che la maggior parte del patrimonio edilizio europeo ha più di 30 anni, si comprende come la riqualificazione architettonica possa offrire ottimi spunti per ricercare soluzioni progettuali consapevoli dal punto di vista energetico. 

In questo contesto le competenze dell'architetto devono orientasi necessariamente verso temi come la sicurezza, il benessere, l'uso razionale delle risorse materiali ed energetiche, soprattutto in relazione agli interventi internazionali sul rapporto clima/energia, sulla gestione della risorsa idrica, sull'uso del territorio e sulla riduzione del consumo di suolo. Un tecnico formato con questi principi si presenta come figura specializzata nella progettazione di nuove strutture e net recupero del tessuto urbano sulla base di tecnologie innovative, sui principi della bioclimatica e sull'attenzione alle questioni ambientali. 

Partecipazione

Sono ammessi a partecipare i possessori di una laurea in Architettura, Ingegneria Edile-Architettura, Ingegneria per l'ambiente e il territorio, Pianificazione Territoriale Urbanistica e Ambientale, Ingegneria Civile e Ingegneria Elettrica.

Il numero massimo di studenti ammessi è fissato in 30. Il Master sarà attivato al raggiungimento di almeno 5 iscritti.

Il concorso di ammissione al Master è per titoli.

Domande di ammissione

La domanda di ammissione, comprensiva di tutti i documenti richiesti, dovrà essere consegnata a mano o spedita agli indirizzi specificati nel bando entro e non oltre il 30 gennaio 2017.

La graduatoria finale sarà pubblicata con avviso il giorno 3 febbraio 2017.

Iscrizione e costi

I candidati risultati vincitori dovranno provvedere all'iscrizione al Corso secondo le modalità specificate nel bando entro e non oltre il 20 febbraio 2017.

Il contributo di iscrizione al Master ammonta a € 1.500,00 pagabile in due rate (la prima di € 750,00 all'atto dell'iscrizione, la seconda di € 750,00 entro il 10 maggio 2017), oltre a € 140,00 per la tassa regionale per il diritto allo studio universitario.

Bando| Regolamento

Per maggiori informazioni visitare www.unina.it e www.diarc.masterproinn.unina.it

pubblicato in data: