p+A Up-to-date. la professione in progress

una selezione di notizie da non perdere su proposte o provvedimenti di interesse per la professione di architetto e ingegnere

Al via il Piano del Governo (da 854 mln) per le periferie e l'edilizia residenziale pubblica

Al via il Piano del Governo (da 854 mln) per le periferie e l'edilizia residenziale pubblica

Atteso Dpcm per sbloccare ulteriori 8,5 mld

Firmato il decreto attuativo che avvia il Piano il cui obiettivo è ridurre il disagio abitativo e insediativo, partendo dalle periferie e dall'edilizia residenziale pubblica e mettendo in atto anche azioni di rigenerazione urbana finalizzate alla rivitalizzazione del tessuto socio-economico.
Altezze minime e requisiti igienico-sanitari non si applicano agli edifici ante '75 di centri storici e zone B

Altezze minime e requisiti igienico-sanitari non si applicano agli edifici ante '75 di centri storici e zone B

L'interpretazione autentica nel Dl Semplificazioni diventato legge

I requisiti igienico-sanitari e le altezze minime del Dm 5 luglio 1975, non si applicano agli immobili ante '75 ubicati nelle zone omogenee A o B. In caso di interventi di recupero, ai fini del rilascio di titoli abilitativi e della segnalazione certificata di agibilità, si fa riferimento alle dimensioni legittimamente preesistenti.
Il Dl Semplificazioni è legge: il testo a fronte con le modifiche al Tu Edilizia

Il Dl Semplificazioni è legge: il testo a fronte con le modifiche al Tu Edilizia

Architetti: "Avremo dei centri storici congelati"

Facilitati gli interventi di demolizione e ricostruzione, se finalizzati all'adeguamento antisismico e all'efficientamento energetico, ma non nelle zone omogenee A. Sostituzione edilizia possibile anche quando le dimensioni del lotto non consentono di variare l'area di sedime al fine dell'adeguamento del nuovo edificio alle distanze minime tra edifici
Dl Semplificazioni e rigenerazione urbana: usi temporanei in un nuovo articolo del Tu Edilizia

Dl Semplificazioni e rigenerazione urbana: usi temporanei in un nuovo articolo del Tu Edilizia

«L'uso temporaneo non comporta il mutamento della destinazione d'uso dei suoli e delle unità immobiliari interessate». È questa una delle previsioni inserite nel Tu dell'Edilizia con l'obiettivo di agevolare l'utilizzo temporaneo di immobili da dismettere o in via di dismissione. Le novità sono introdotte da un emendamento al Dl Semplificazioni
Dl Semplificazioni: le modifiche (definitive) al Tu Edilizia

Dl Semplificazioni: le modifiche (definitive) al Tu Edilizia

Arrivato venerdì il via libera al testo a Palazzo Madama

Demolizioni e ricostruzioni più facili, ma non nelle zone omogenee A. Novità anche per l'autorizzazione preventiva dei lavori in località sismiche, che va rilasciata entro 30 giorni (non più 60) dalla richiesta, dopodiché scatta il silenzio-assenso. Ampliato il perimetro della ristrutturazione edilizia.
Up-to-date
Eco-sismabonus: il direttore dei lavori può firmare l'attestazione delle spese per ristrutturazione e ampliamento

Eco-sismabonus: il direttore dei lavori può firmare l'attestazione delle spese per ristrutturazione e ampliamento

La risposta dell'Agenzia delle Entrate ad un interpello

Ai fini dell'accesso allo sgravio, le due tipologie di intervento (ristrutturazione e ampliamento) vanno tenute distinte in termini di fatturazione o, in alternativa, occorre un'apposita attestazione che indichi gli importi riferibili a ciascuna tipologia di intervento, rilasciata dall'impresa oppure dal direttore dei lavori sotto la propria responsabilità.