p+A Up-to-date. la professione in progress

una selezione di notizie da non perdere su proposte o provvedimenti di interesse per la professione di architetto e ingegnere

Appalti, piattaforme certificate con autodichiarazione del gestore per velocizzare la digitalizzazione

Appalti, piattaforme certificate con autodichiarazione del gestore per velocizzare la digitalizzazione

Per superare le criticità che ancora si riscontrano sul fronte della digitalizzazione degli appalti arrivano delle semplificazioni, affidate ad un emendamento del Governo al Dl Pnrr (Dl 19 del 2024). La modifica approvata consente all'Agid di certificare le piattaforme di approvvigionamento digitale sulla base di un'autodichiarazione da parte del gestore
Prima del 2011 niente sanzioni per architetti e ingegneri non iscritti alla gestione separata Inps

Prima del 2011 niente sanzioni per architetti e ingegneri non iscritti alla gestione separata Inps

La Corte costituzionale dichiara illegittima la disposizione del 2011 che prevede l'applicazione di sanzioni prima della sua entrata in vigore

Finisce davanti alla Corte costituzionale la questione dell'obbligo da parte degli architetti e degli ingegneri di iscriversi alla Gestione separata dell'Inps quando, oltre alla libera professione, hanno un lavoro subordinato o esercitano un'altra attività determinanti l'obbligo di iscrizione ad una forma di previdenza obbligatoria diversa da Inarcassa.
Up-to-date
Presto un condono edilizio che potrà coinvolgere l'80% del patrimonio immobiliare

Presto un condono edilizio che potrà coinvolgere l'80% del patrimonio immobiliare

Il Mit: «Si tratta di una serie di misure che mirano a regolarizzare le piccole difformità o le irregolarità strutturali»

In arrivo il pacchetto di norme per regolarizzare difformità di natura formale, legate alle incertezze interpretative della disciplina vigente; difformità edilizie "interne" o che potevano essere sanate all'epoca di realizzazione dell'intervento, ma non oggi a causa della "doppia conformità".
Equo compenso, ribasso non consentito: la prima sentenza del Tar

Equo compenso, ribasso non consentito: la prima sentenza del Tar

La legge 49/2023 si applica agli appalti pubblici e il ribasso è possibile solo sulla componente "spese e oneri accessori".

La legge sull'equo compenso si applica ai contratti pubblici ed il ribasso è possibile solo sulla componente "spese e oneri accessori". Non ha dubbi il Tar Veneto che si pronuncia sul nodo della possibilità di ribasso nelle gare per l'aggiudicazione di servizi di architettura e ingegneria.