La civiltà dei superluoghi - notizie dalla metropoli quotidiana

Bologna, 13 ottobre - 7 novembre 2007

Una mostra con videoproiezioni e installazioni fotografiche, un libro con le riflessioni di oltre 100 autori, tavole rotonde di approfondimento con ospiti internazionali, una rassegna di cinema d’autore e un ciclo di concerti e spettacoli teatrali. Per riflettere sui cambiamenti della città e sulle abitudini metropolitane del ventunesimo secolo, dal 13 ottobre al 7 novembre 2007 Bologna ospita "La civiltà dei superluoghi. Notizie dalla metropoli quotidiana".

Organizzata dall’Assessorato alla Pianificazione Territoriale e Trasporti della Provincia di Bologna, la manifestazione vuole essere l’occasione per riflettere su quei contesti urbani che nel "900 venivano definiti "non luoghi" e che oggi rappresentano gli spazi di produzione e consumo per eccellenza. Sono i "superluoghi": outlet, centri dell’interscambio, aeroporti, fiere, centri commerciali, spazi distanti e dissonanti da ciò che è l’Italia nell’immaginario collettivo, e tuttavia quotidianamente frequentati, attraversati, consumati, al punto da competere - per numero di fruitori - con i centri storici delle città d’arte.

Per far dialogare differenti saperi e arti intorno alla nuova morfologia sociale e territoriale delle città, "La civiltà dei superluoghi" coinvolgerà l"antropologia, l"architettura, l"urbanistica, la fotografia, il cinema, il teatro, la musica e la politica, adottando punti di vista diversi ma tutti necessari per comprendere natura ed effetti dei "superluoghi".

Dal 13 ottobre al 7 novembre, Bologna ospiterà così le voci di celebri architetti come Dominique Perrault, Vittorio Gregotti, Franco Purini, Cino Zucchi, Stefano Boeri, impegnati in una serie d"incontri con urbanisti, sociologi, geografi, semiologi e amministratori.

Dal 13 ottobre fino all"1 novembre, la Galleria Accursio (via Rizzoli 1, accesso dal sottopassaggio con piazza Nettuno) sarà invece la sede di "UFO. Superluoghi in mostra", un"esposizione multimediale per raccontare - attraverso i "pedinamenti fotografici" realizzati a Bologna dall"artista Francesco Jodice e i documentari del giovane videomaker Marco Santarelli - un campione di otto diversi "superluoghi" disseminati dal sud al nord Italia: il percorso parte da Catania con il centro commerciale "Etnapolis", passa per il "Parco Leonardo" a Roma-Fiumicino, il centro commerciale "Megalò" a Chieti e l"outlet di Barberino del Mugello (FI), arriva alla nuova Fiera di Milano a Rho-Pero e l"aeroporto di Bergamo-Orio al Serio, per finire a Bologna, con il provocatorio parallelo tra le architetture del centro storico e il flusso di merci e capitali all"interporto.

Durante la manifestazione sarà anche presentato il libro "La civiltà dei superluoghi" - promosso dalla Provincia di Bologna e pubblicato da Damiani Editore - che raccoglie le riflessioni e i contributi, sviluppati in una ricerca lunga un anno, di oltre 100 tra autori, tra cui gli architetti Massimiliano Fuksas, Vittorio Gregotti e Franco Purini, i sociologi Giandomenico Amendola, Guido Martinotti e Massimo Ilardi, i fotografi Francesco Jodice e Alessandra Chemollo.

"La civiltà dei superluoghi" sarà poi cultura, con una rassegna di pellicole d"autore ospitata dalla Cineteca di Bologna e un ciclo di spettacoli che porterà il teatro e la musica in luoghi insoliti. Tra gli ospiti, il pianista Stefano Bollani in concerto solista, l"attore Roberto Citran con un monologo tra memoria e ironia, e la compagnia Katzenmecher guidata da Alfonso Santagata con uno spettacolo che rielabora in chiave moderna i miti della tragedia greca, ambientandoli tra le architetture di spazi non convenzionali.

 

Per informazioni: Urp della Provincia di Bologna, via Benedetto XIV 3, tel. 051 6598218, numero verde 800 239754 www.superluoghi.it

La civiltà dei superluoghi - notizie dalla metropoli quotidiana

pubblicato in data: