Il caso di Terni: la forma della città Industriale

La città di Terni e le trasformazioni che l'hanno interessata. Se ne parla in occasione del prossimo incontro de "I lunedì dell'architettura" promossi da In/Arch Lazio. Spunto di riflessione è un libro, recentemente pubblicato, del professore Aldo Tarquini.

Roma, lunedì 22 febbraio 2016 ore 19.00

mostre e convegni

Roma, lunedì 22 febbraio 2016 ore 19.00

La città di Terni e le trasformazioni che l'hanno interessata. Se ne parla in occasione del prossimo incontro de "I lunedì dell'architettura", il ciclo di appuntamenti promossi da In/Arch Lazio. Spunto di riflessione è un libro, recentemente pubblicato, del professore Aldo Tarquini.

Negli ultimi quindici anni, Terni è diventata una città-cantiere: dai primi anni Novanta non si sono fermati i lavori che via via stanno portando ad un radicale cambiamento del centro cittadino, imperniato sui tre centri storici: il quartiere Clai come centro della città romana; il quartiere Duomo come centro della città medioevale; Piazza Europa-Piazza della Repubblica-Corso Tacito come centro della città moderna. E proprio da Terni per la sua natura industriale e per l'influenza e lo stimolo di Mario Ridolfi e Wolfang Frank, parte la riflessione di Aldo Tarquini, già professore alla facoltà di Architettura de la Sapienza di Roma e autore di numerosi piani e progetti per la città di Terni, nel suo "La Forma della città Industriale - Il Progetto delle Parti" edito da De Luca.

«La città di Terni - scrive Tarquini - offre spunti interessanti per la sperimentazione: La teorizzazione di Ridolfi e Frankl sull'urbanistica dei 500 metri, come dimensione progettuale condivisa, è evoluta nell'urbanistica delle parti di città, fondata sugli aspetti tecnici in stretta relazione con quelli gestionali. Se nei decenni passati è stato costituito lo scenario fisico delle città - conclude Tarquini - ora si deve lavorare a migliorarlo ed a qualificarlo. Sarà l'intervento sulle parti di città a definire le caratteristiche e la qualità dello sviluppo territoriale del futuro».

Intervengono:

• Aldo Tarquini, architetto e urbanista
• Giorgio Muratore, architetto e professore presso la Facoltà di Architettura "Valle Giulia"
• Nicolò Savarese, architetto e urbanista
• Francesco Andreani, assessore all'urbanistica del Comune di Terni

modera
 Valentina Piscitelli, architetto e membro del consiglio direttivo In/Arch Lazio.

Appuntamento: lunedì 22 febbraio 2016 ore 19.00
ACER - via di Villa Patrizi 11, Roma.

pubblicato in data: