Farsi trovare - CV e Portfolio per lavorare all'estero

Direttamente da Singapore, il nostro corrispondente Max D'Aurelio ci invia alcune informazioni preziose per chi è intenzionato a oltrepassare i confini del Belpaese con l'intento di fare un'esperienza professionale all'estero, e non sa come presentarsi in un contesto professionale internazionale.

Un interessante articolo su come preparare un curriculum per l'estero, cosa scrivere in una lettera di presentazione, cosa inserire nel vostro portfolio, che siate alle prime armi oppure architetti navigati. Alcuni consigli per risolvere l'annoso problema: inviare il portfolio dei lavori in forma parziale o completa, oppure affidarsi a un sito web per trasmetterlo? E che cosa presentare invece di persona?

E per finire, alcune dritte su cosa è necessario ed opportuno fare prima di trasferirsi, quali le occasioni da cogliere e quando partire, come prepararsi per un colloquio, e qualche trucco per chi volesse cercare un lavoro da architetto direttamente sul posto. E una buona notizia: in alcune parti del mondo gli italiani sono ancora molto apprezzati. Approfittiamone.

Segui i consigli di Max per fare un'esperienza di lavoro all'estero

Massimiliano D'Aurelio è socio fondatore e Managing Director di Marketing that Works!, società di consulenza di Marketing Communication e International Business, con due sedi a Miami e Singapore, e di MDA Architecture, studio di architettura e interior design con sede a Miami. Vive, lavora e viaggia tra due continenti, America e Asia.

Ulteriori spunti sul tema "lavorare all'estero" li potete trovare ai link qui di seguito. Per gli ultimi due, tenete conto della data in cui sono stati scritti.

Farsi trovare - CV e Portfolio per lavorare all'estero

pubblicato in data: