Le architetture di Giovanni Muzio in 17 scatti

I vincitori del contest fotografico promosso da Archivio Muzio e Politecnico di Milano

Oltre 1.600 le fotografie condivise su Instagram e 17 gli scatti selezionati che si aggiudicano il concorso fotografico promosso da Archivio Muzio e Politecnico di Milano. Le foto in mostra al Castello Sforzesco alla mostra "Ca' Brütta 1921, Giovanni Muzio Opera prima" (15 aprile - 10 luglio).

notizie di architettura

Oltre 1.600 le fotografie condivise su Instagram con hashtag #muziomilano e 17 gli scatti selezionati che si aggiudicano il concorso fotografico promosso da Archivio Muzio e Politecnico di Milano - Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni.

Il contest ha permesso di di scoprire e fotografare oltre 50 architetture che ripercorrono l'avventura professionale di Giovanni Muzio e, parallelamente, la storia del Novecento a Milano.

I vincitori vedranno le proprie foto stampate ed esposte dal 15 aprile al 10 luglio nelle Sale Viscontee del Castello Sforzesco di Milano durante la mostra "Ca' Brütta 1921, Giovanni Muzio Opera prima" (a ingresso libero). Una selezione delle altre foto verrà invece proiettata durante l'esposizione.

Arengario, foto di O. Bucarelli

Partito il 18 novembre, giorno del centesimo anniversario della laurea di Giovanni Muzio in Architettura Civile al Politecnico di Milano, il contest in questi mesi ha rinnovato sui social network un grande interesse intorno alla figura del noto architetto, che per Milano ha realizzato più di 50 edifici nell'arco di 50 anni.

Appassionati di fotografia, fotografi professionisti, architetti, studenti, cittadini,  si sono cimentati nel raccontare le sue architetture con tagli e angolature particolari, dalle sedi universitarie della Cattolica e della Bocconi, agli edifici istituzionali come il Monumento ai Caduti e l'Arengario, dal Palazzo dell'Arte, ora Triennale, agli edifici residenziali come la Ca' Brütta, la Casa Bonaiti e Malugani in piazza della Repubblica, la Torre Turati fino alle Chiese come il Convento dell'Angelicum e Santa Maria in Chiesa Rossa.

Monumento ai caduti, foto di A. Rossi Renier_M. Margione

Torre Turati, foto di S. Simone

Edifici noti accanto a particolari meno appariscenti hanno regalato scatti inusuali, dando vita a un album fotografico vario e movimentato, grazie all'utilizzo di tecniche, strumenti e accorgimenti molto eterogenei.

I nomi dei 17 vincitori: 

Chiesa Quattro Evangelisti. Foto di M. Morandi

Luca Bonzi / Ottavio Bucarelli / Raffaella Cagnazzo / Andrea Colombo / Mariano De Angelis / Miralem Dedic / Alfonso Di Sabato e Chiara Turchi / Andrea Doppio / Francesca Finotti / Salvatore La Pietra / Matteo Losurdo Mattia Morandi / Barbara Palazzi / Daniele Pavesi / Thomas Pedrazzini e Daiana Caravelli / Alessandra Rossi Renier e Emanuela Margione / Simone Simone.

Tutte le informazioni su www.polimi.it/muziomilano

Le foto vincitrici del contest compariranno anche sul sito  www.cabrutta.it che sarà lanciato in parallelo alla mostra.

pubblicato in data: