Etica professionale

messaggio inserito giovedì 15 settembre 2011 da desnip

[post n° 271649]

Etica professionale

Ma secondo voi è eticamente (oltre che deontologicamente) ammissibile che un professionista pubblicizzi la propria attività con l'espressione: "Pagamento alla consegna e solo se il lavoro incontra la soddisfazione del committente."?
:
...mica tanto! ke vuol dire??dipende che lavoro consegna, no?
se si parla di renders,distribuzione funzionale degli spazi, colori, scelta mobili etc etc...forse si...ma se si parla della parte burocratica?? autorizzazioni?normative????
:
No, niente parte burocratica. Si parla del progetto.
Ma, al di là di render e aspetti rappresentativi, non penso che un cliente possa dire "non ti pago perchè il progetto non mi piace".
:
Sono d'accordo con te. Al cliente può non piacere una soluzione proposta ma' cosi inizia in realtà la fasi delle modifiche e varianti.... che certi si fanno pagare moolto salato! Forse certi provano di accontentare le esigenze dei loro clienti, consapevoli del fatto che resta la "buona pubblicità"...ed anche la bellissima sensazione di aver fatto qualcuno veramente contento. E' abbastanza complicato questo discorso.Bisogna valutare bene.Ci sono clienti e poi clienti, e certi possono farti impazzire con le loro richieste. Non dico che uno deve lavorare gratis, sto solo puntando sul fatto che c'è tanto oltre una ricompensa materiale...
:
la mia risposta è: non lo so.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.