Progetto "alla Carlona" :)

messaggio inserito mercoledì 10 agosto 2016 da Carlona

Carlona : [post n° 385047]

Progetto "alla Carlona" :)

Buongiorno! Vi scrivo in quanto,ad inizio di Maggio,ho contattato uno studio dove oltre a costruire ,hanno anche un servizio di "ristrutturazione".
Ho un piccolo appartamento che fra un anno vorrei vendere e pensavo di sistemarlo con qualche accortezza,per agevolarne la vendita.
Recatami nello studio,parlando con la titolare,di cosa volevo ecc ecc,le chiedo se mi puo' dire quanto costa il progetto ed eventualmente se sarei stata seguita anche nella realizzazione.
Mi dice quando vengo con " l architetta" ne parliamo.
Al primo appuntamento ,mi invia un sms dove dice di aver avuto dei problemi e di non poter piu' venire.
Fissiamo un nuovo appuntamento dopo piu' di un mese,ma si presenta solo l architetto,alla mia domanda"puo' dirmi il costo del progetto e come funziona?" Mi risponde con "poi settimana prossima ti chiama il mio capo".
Ovviamente non ricevo telefonate e dopo alcune settimane chiamo e richiedo" si,ma quando parliamo di prezzi??"risposta" guarda,l "architetta" sta facendo i progetti,se ti piacciono bene,poi parliamo di prezzi,altrimenti pazienza".
Passano ancora 15 giorni,l architetto mi da appuntamento,poi ha dei problemi.. E passa un altra settimana. Si presenta a casa con 2 fotocopie e foto prese da internet(giuro le ho viste su un sito del Paraguay) ..penso che si del cartongesso mi aiuterebbe,le chiedo ed ora che facciamo per eventualmente eseguire i lavori?
Mi dice che ha un intervento a breve e che ci saremo sentite per fine agosto,che il suo capo ha lavori grossi e quindi anche per i prezzi mi arrangio con lei.
Le dico che ci penso se fare i lavori o meno e appena mi rivolgo ad un falegname per il tavolo e ad un cartongessista ,mi mettono solo questi in condizioni di spendere 18.000€(appartamento di 60mq gia' arredato nel 2013 e nuovo).
Ora chiedo a voi:
Quale compenso dovrei darle per questo progetto sprovvisto anche di misure che ho dovuto far prendere ad altri?
Non voglio fare la spilorcia,perche' sicuramente ha perso del tempo,ma ..
ArchiFra :
posto che così come espresso la collega si è comportata in modo superficiale e scorretto al pari del suo capo, non sta a noi dire il giusto compenso perchè non sappiamo quanto tempo ci ha speso.
Kia :
mi permetto di dire che non si può dare un giudizio sentendo solo una campana.
Per esempio ultimamente ho sentito degli amici lamentarsi per la prestazione di un collega (che poi dico, invece di venire a lamentarti con me dopo, potevi venire da me direttamente.... ma vabbeh)...ma da tante piccole cose ho capito che non me la stavano raccontando giusta al 100%. Non voglio dire che questo sia il caso ma ho imparato ad essere cauta nel giudizio.
ArchiFra :
infatti ho premesso "posto che così come espresso "
giuseppe :
Buonasera , come ha descritto la vicenda , non mi pare ci siano condizioni di correttezza professionale . Un po' come dice Lei .....e senza offesa.......alla Carlona !!!! Saluti
Kia :
"Quale compenso dovrei darle per questo progetto sprovvisto anche di misure che ho dovuto far prendere ad altri?" .....questa era la domanda della signora. Io rispondo con un'altra domanda, ma quando va dal dentista o dall'avvocato decide lei quale compenso dare al professionista o glielo dice il professionista a quanto ammonta la parcella? Sulla correttezza della cifra poi se ne può discutere ma finchè non c'è un avviso di fattura.....
Sul fatto delle misure, mi pare strano che nn siano state prese se è stato fatto un progetto. Gli artigiani, soprattutto i falegnami, sono però invitati a fare un sopralluogo e fare anche loro delle misurazioni di verifica prima della presentazione dell'offerta.
Carlona :
Giustamente nel giudizio van sentite tutte e due le campane,ma per inesperienza,sto chiedendo se e' il giusto modo di affrontare un progetto con un cliente che ha chiesto piu' volte un preventivo,ha ribadito che sarebbe un piccolo investimento per velocizzarne la vendita e si e' ritrovato a dover andare a chiedere i preventivi dal falegname che con occhi sgranati mi diceva" si,ma le misure di questo tavolo? E che tipo di legno?" Oppure il cartongessista che si e' preso le misure perdendo anche lui tempo.
Tra l altro quando ho chiesto dove avrei trovato le lampade,le sedie e il divano che ha messo nel progetto,mi ha detto che non avremmo messo quelle cose perche' il divano non ci stava nemmeno, era solo un idea.
Idem lampade e sedie.
Tutto qui. Non chiedo di avere ragione o di non voler pagare.
ArchiFra :
quando l'architetto le rpesenterà la parcella, se ritiene che sia spropositata, può tranquillamente rivolgersi all'ordine di appartenenza dell'architetto per avere una consulenza sulla liceità o meno del compenso richiesto.
non può assolutamente essere lei a proporre una cifra nè noi perchè le variabili sono tante
delli :
tanto er iniziare: "obbligo di preventivo - anche se di massima - e mandato dettagliato al conferimento dell'incarico, con indicazione della polizza RC professionale"
il riferimentonormativo è questo:
[p+A news: Decreto-liberalizzazioni-Obbligo-di-preventivo-e-mandato-dettagliato]
bye bye
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.