Concorso Istruttore direttivo D1 - requisiti di accesso (parte 2)

messaggio inserito mercoledì 10 ottobre 2018 da Malisani

[post n° 413603]

Concorso Istruttore direttivo D1 - requisiti di accesso (parte 2)

Continuo qui dato che nel post originale mi hanno bloccato la scrittura.

La mia curiosità non nasce dal volere bloccare la procedura o sollevare un polverone, tutto nasce da una discussione che ho avuto con un professionista che come me sta tentando la strada dei concorsi il quale dice che non si può accedere con il diploma alla categoria D1, magari invece a scelta dell'addetta alle risorse umane è possibile aprire anche a diplomati per motivi particolari, non lo so ...

@nikosky comunque il bando è questo qui

www.comune.vernante.cn.it/portals/206/SiscomArchivio/7/BANDOconcorso…
:
Io per togliermi il dubbio chiederei il riferimento giuridico al segretario comunale, che di sicuro sa a cosa si sono appoggiati. Sarei poi curiosa di sapere la risposta, se vorrai condivierla.
:
eccomi qui, ora secondo me è tutto più chiaro.
Il bando viene pubblicato riferendosi ai regolamenti che l'ente adotta ufficialmente. nel caso specifico qui trovi il regolamento adottato:
www.comune.vernante.cn.it/portals/206/SiscomArchivio/7/regolamento%2…
all'art. 21 comma 1 del regolamento si fa riferimento ad alcune leggi e in particolare all'allegato A del DPR 347/83 che trovi qui:
www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/ori…

sotto istruttore tecnico direttivo è richiesto il diploma di laurea, cosa che non è richiesta per la figura di istruttore.

Io resto della mia idea, che è anche quella di arch_mb, inviare una bella pec all'ufficio segreteria comunale ponendo chiaramente il quesito anche richiamando gli argomenti di cui sopra.

Aggiornaci.
:
i regolamenti dell'ente non possono assolutamente esluare da quellinazionali. mi spiego: se la legge nazionale o il ccnl richiedono per categoria D la laurea, l'ente può al limite restringere e aggiungere dei requisiti specifici (es. esperienza in un campo specifico o pregressa in ruoli apicali o di chi ha già lavorato con l'ente stesso), ma assolutamente non può dire che basta un diploma.
è la stessa cosa che dire che la camera da letto matrimoniale deve essere di minimo 14 mq nelle nuove costruzioni: un comune non può mettere nel suo regolamento che ne accetta anche 10 perchè così si sono svegliati e hanno deciso!
anni fa un concorso era stato annullato eprchè era per C ma il comune aveva rigettato le domande pervenute da architetti e ingegneri con la scusa che loro volevano un geometra: chi ha fatto ricorso ha vinto perchè le lauree succitate sono assorbenti del diploma di geometra.
a maggior ragione un concorso da D è riservato a laureati, come confermatomi dal mio ufficio personale cui ho posto il quesito
:
@Archifra - La normativa a cui si fa riferimento vale solo per l'accesso mediante concorso?
E' innegabile che nei vari enti sparsi per l'italia vi sono parecchi casi di diplomati (geometri,ragionieri) che ricoprono il ruolo di responsabile dell'area specifica.
Una volta era possibile e ora non più?
:
malisani, esatto. la laurea è necessaria per i profili D e dirigenziali solo se sono concorsi esterni. per le mobilità tra enti o interne (da un settore all'altro) è sufficiente il diploma perchè apputno si rimane dello stesso inquadramento tabellare ma si va in altro ente o ufficio: una volta le progressioni erano per anzianità anche da una classe all'altra, da svariati anni invece da una classe all'altra sono solo per concorso.
:
@Archifra- Per quanto riguarda invece un dipendente inquadrato come Cat. C geometra puo' essere incaricato dal sindaco come responsabile d'area LLPP o urbanistica edilizia privata?
:
assolurtamente no. può essere responsabile del procedimento ma per essere responsabile di area serve la qualifica di D
:
@ ArchiFra - Sicura ? Conosco dei comuni piccoli dove non essendoci nell'area Tecnica personale in categoria D, essendoci un solo tecnico geometra in C gli è stata data la responsabilità in entrambe le aree LLPP ed edilizia privata.
:
non si può. la responsabilità in assenza di una figura tecnica specifica è demandata ad interim al segretario comunale fino a conferimento a persona idonea alla firma di tutto ciò che è di competenza specifica (quindi un tecnico D) ma un C non può avere la responsabilità dell'area. del procedimento sì, ma dell'area no perchè la responsabilità di area è una posizione organizzativa che richiede la qualifica a D.
ti allego questo link www.ptpl.altervista.org/dottrina_contributi/2013/ru_2_2013_i_titolar…
:
Ok ringrazio ArchiFra e nikosky, mi avete schiarito le idee.

saluti e buon lavoro
:
aggiungo: nei comuni piccoli dove non sono previste figure dirigenziali a eccezione del segretario, la responsabilità delle aree è demandata sempre a un D. è compito dell'ente indire bandi per coprire questa figura
:
@ ArchiFra - scusa ancora nel link che mi hai indicato prima nella seconda pagina è scritto "Una deroga è ammessa solo per gli enti di piccole dimensioni, nei quali non siano presenti dipendenti in categoria D.
In tali amministrazioni, la posizione organizzativa può essere affidata anche a dipendenti di categoria C B, con importi massimi di retribuzione che si riducono"
Quindi un C e B possono ricoprire P.O.
Ora quali sono gli enti di piccole dimensioni?
Va in base agli abitanti?
:
mi era sfuggito quello. va a numero di abitanti ma non c'è una classificazione univoca, di solito è sotto i 5000 o 3000 abitanti
:
@ArchiFra - scusa pagina 4
:
proseguo il post indicando quella che è stata la risposta al mio quesito da parte del segretario comunale.

Mi ha scritto che " Una norma contenuta nel Regolamento Comunale che disciplina concorsi ed altre procedura di selezione, modificato ed integrato con deliberazione della Giunta Comunale n. 91 in data 20.06.2006, ha stabilito i requisiti di accesso ai posti in organico prevedendo, per l’Istruttore Direttivo tecnico D1, il possesso della laurea in ingegneria o Architettura, il diploma di Geometra e 5 anni di iscrizione all’albo o esperienza di servizio per analogo periodo di 5 anni in posizione di lavoro corrispondente alle funzioni della qualifica immediatamente inferiore adeguatamente documentate."

Questo significa che una Deliberazione di giunta comunale può scavalcare la norma nazionale?
Mi sfugge qualcosa?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.