Corso base Casaclima

messaggio inserito martedì 26 maggio 2009 da Simona

[post n° 198745]

Corso base Casaclima

Ciao vorrei sapere se c'è qualcuno che ha frequentato il corso base per progettisti di CasaClima e che cosa ne pensa a livello professionale.

Grazie
Simona
:
che sia un grosso business e punto.
basta vedere il fatto che x accertarti poi che la tua casa sia casaclima A etc etc...la simulano costruita in trentino...
questo per dirti che il loro dispendio di energie per te tecnico di caltanissetta o simili è ZERO.
guadagno xò...1000.
:
Grazie. Il rischio c'è; devo dire che quando intervengono nelle conferenze riguardo alla certificazione energetica mi sembrano seri e professionali e non aspettano la legislazione italiana per muoversi...Il punto è che io lavoro da 10 anni e il mio dubbio nel seguire corsi è che siano più indirizzati a neolaureati, dubbio che ho posto a loro e che non mi hanno risolto perchè i loro corsi sono strutturati in step obbligatori al di là delle conoscenze che hai già acquisito in campo lavorativo.
:
se ti posso dare un consiglio nn meritano un granchè.
in che regione operi? avete la certificazione energetica normata con leggi locali?
se la risposta è no, casaclima è equiparabile a un qualsiasi altro corso inerente su queste tematiche.
spesso anche a prezzi inferiori.
:
mmmhh..io ero sempre stata tentata dall'idea di farlo, ma con il lavoro non ho mai tempo...mi fate venire i dubbi...
per me che sono in lombardia servirebbe a qualcosa?
:
Io ho seguito il corso base nel 2008 (fortunatamente pagandolo con un voucher della mia regione per la formazione continua dei tecnici), e devo dire che mi ha davvero entusiasmato: diciamo che per quello che ho visto, non c'è proprio paragone tra le imprese del triveneto e quelle abruzzesi, con le quali lavoro, nè con i metodi di progettazione. Interessante è dire poco e avrei seguito volentieri anche i corsi avanzati; però ho capito fin troppo presto che, in mancanza della legge regionale specifica, questi corsi lasciano il tempo che trovano dal punto di vista professionale. Vale a dire che è possibile e piuttosto semplice adattare il loro software di calcolo alla propria zona climatica, ma tanto qui è completa anarchia, le certificazioni energetiche le firmano anche i geometri senza alcun corso...quindi la prospettiva, dove ancora non c'è una normativa certa, è quella di spendere tempo e soldi in un corso formativo ed interessante...per trovarsi punto e a capo una volta che la normativa regionale viene messa a punto...
:
...io ho seguito il base e l'avanzato e dico che ne vale veramente la pena!!!! ... il fatto che "il modello" sia relativamente esportabile è vero, la casa passiva a mio avviso non è proponibile ovunque nei nostri climi, ma sta nelle capacità individuali a trovare la giusta misura in base al luogo... ribadisco comunque che x me è stata un'esperienza davvero utile, soprattutto il corso avanzato dove c'è un maggiore approccio con la realtà costruttiva.
:
x kitty: se sei in lombardia fai un corso per accreditarti come certificatore cened... con casaclima non ci fai un gran chè, dal punto di vista professionale, se non avere una formazione aggiuntiva
intendiamoci: non è che ritengo inutile la procecdura casaclima, ma visto che sei in regione che ha già una sua procedura ufficiale e obligatoria io prima mi fare un approfondimento su quello.... che è anche un po' più spendibile professionalemente
bye bye
:
... il corso CasaClima non va visto, secondo me x ottenere l'iscrizione Albo Certificatori, che tra l'altro ti accredita solo da loro, ma è utile come arricchimento professionale!!!
:
signori....siamo pratici:
il corso casaclima nn ti fa guadagnare di +.
passo e chiudo. :)
:
se tu valuti tutto sul lato economico certo che no, di sicuro il corso di x se non ti dà lavoro, sta poi tutto nelle capacità individuali...
Comunque io non ho di certo sposato la filosofia CasaClima, ma se dovessi consigliarlo certo che sì... buona serata... e comunque io sto seguendo anche il Corso ANAB! Chi si ferma...
:
Grazie a tutti per i vostri pensieri e consigli! Entro venerdì deciderò, il corso lo farei a Roma.

Simona
:
io ho fatto sia il corso base che quello avanzato, a me ha entusiasmato molto e quello avanzato l'ho trovato molto utile. Non è corretto quello che dice Trilly riguardo al fatto che simulano edificio in alto adige. Loro si rifanno al capoluogo di provincia di dove costruisc la casa, per dati climatic e altitudine, e calcolo è fatto solo sulle dispersioni invernali, e questo è effettivamente un limite. Kmq se abiti in regioni in cui non c'è ancora normativa regionale e se vuoi approfondire il tema io te lo consiglio.
:
il metodo usato è quello brevettato per bolzano.
vale solo per le dispersioni invernali e un'applicazione sotto 1500-1600 grado giorni è inutile.
ps: mezza Italia è sotto 1500 gradigiorno.
per il veneto dove 6 tu può andar bene.
:
Scusate ma il tema ultimamente interessa anche me e visto ke ci siamo vorrei farvi una domanda. Qualcuno sà che differenza c'è tra il corso Csaclima di Bolzano e quello di Roma? Io sono di Roma e prima di spostarmi di mezza italia vorrei valutare bene le prospettive del master.
Grazie
:
bho. forse parlo un'altra lingua e nn me ne sono accorta.
alessia hai letto i post precedenti?
il problema di casaclima, che è proprio una diversa filosofia di costruzione, sta nel non essere esportabile facilmente in tutta italia.
soprattutto dal centro italia in giù.
resta una filosofia cmq interessante, giusto per ampliare i propri panorami...
:
il master è un'altra cosa rispetto al corso di cui si parlava....del master non so nulla!
:
Si trilly ho letto i precedenti post ma io ci stò entrando ora dentro e quindi certe finezze probabilmente non le capisco.. cmq grazie lo stesso penso che il tuo commento possa essere eteso a corsi, master etc. casaclima.
:
quoto trilly
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.