Differenza tra Concessione edilizia e Permesso di costruire

messaggio inserito giovedì 5 marzo 2009 da Lara

[post n° 190512]

Differenza tra Concessione edilizia e Permesso di costruire

Qual'è la differenza tra Concessione Edilizia e Permesso di Costruire?
:
Dovrebbe essere così: dapprima esisteva la licenza edilizia che consisteva in una semplice autorizzazione che il comune dava al privato per poter costruire sul suolo di sua proprietà; con la legge 10 del 1977 (la Bucalossi) la licenza edilizia è stata sostituita dalla concessione edilizia che a differenza della prima era a titolo oneroso in quanto il comune garantiva al cittadino le opere di urbanizzazione primaria che quindi comportavano un certo costo.. successivamente con il testo unico nel 2001 la concessione è stata sostituita dal permesso di costruire, anche questo a titolo oneroso, necessario però solo per determinate categorie di interventi come per esempio una nuova costruzione, una ristrutturazione urbanistica o interventi di ristrutturazione in zone di tipo A con variazione dei volumi o cambiamento delle destinazioni d'uso.
:
Vorrei ricordare che la concessione edilizia prevedeva il parere della commissione edilizia, ora non più, è il dirigente dello SUE che emana il provvedimento. gli oneri concessori erano stabiliti in una percentuale non superiore al 10% del Costo di costruzione, la 1° legge Nicolazzi del 1982, qualche anno prima del condono edilizio stabiliva la percentuale del costo di costruzione dal 5 al 25%, inoltre introduce il certi di destinazione urbanistica. Con questa legge viene introdotto il meccanismo del silenzio assenso, Questa legge stabiliva che i Programmi Pluriennali di attuazione non venissero applcati a comuni con pop. inf a 10.000 ab.

Spero di essere stato chiaro
:
Fantastico! Ottima spiegazione: precisa e concisa, ma soprattutto semplicissima. Grazie jester!
:
Alcune precisazioni: (che io sappia e da quello che ho letto)
1) La commissione edilizia esiste ancora, ma il parere è facoltativo
2) Chi emana il provvedimento è il dirigente o il responsabile dell'ufficio su proposta del responsabile del procedimento (colui che ha curato l'istruttoria)

Un'altra differenza sta nel "nome" permesso invece che concessione, a ribadire che il diritto a edificare è un attributo del diritto di proprietà e dunque non è possible scorporarlo. Ovvero la legge 10/77 parlava di concessione edilizia attraverso la quale lo stato avrebbe attribuito ai privati un diritto di edificare non compreso nelle facoltà del proprietario.


Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.