Agibilità edificio ante '67

messaggio inserito giovedì 2 aprile 2009 da eli

eli : [post n° 193498]

Agibilità edificio ante '67

ciao colleghi!
vi pongo una questione: un mio potenziale cliente possiede un negozio che deve dare in affitto. Il nuovo locatario necessita di agibilità per formalizzare il contratto. Il proprietario non la possiede e dice che per un altro locale nello stesso edificio tempo fa ha redatto atto di notorietà in cui dichiarava che la documentazione non era stata esibita in quanto l'edificio è ante '67. Parlando ho scoperto che il suddetto "negozio" è accatastato come C/6!
Così ho detto che in precedenza il locatario aveva accettato la situazione, ma se ora il nuovo locatario necessita di tutto, bisogna aggiornarsi! e non dare nel 2009 in affitto un locale dove neanche si potrebbe esercitare la vendita!
QUINDI: necessita DIA per cambio destinazione d'uso, messa a norma degli impianti, certificato di idoneità statica, etc... per farsi dare l'agibilità.
Il proprietario dice che non vuole perdere soldi...
voi che fareste dopo aver contato fino a 100 per non commettere un delitto? grazie!
desnip :
Gli direi che così non affitterà mai il locale perchè l'inquilino, per poter aprire l'attività, ha bisogno che ci siano tutti i documenti in regola, sennò non può avere la licenza commerciale.
eli :
La questione è questa: è possibile che la legge consenta ancora nel 2009 di non esibire e dunque di non fornire, in caso di locazione, il certificato di agibilità per un edificio costruito prima del '67 con un semplice atto di notorietà? Perché se ciò fosse possibile avrebbe ragione il mio "ex potenziale" cliente nel ripetere le procedure di 10 anni fa per l'altro locale. Ma resta comunque la questione che il locale da dare in affitto è un garage e non un negozio!
QUINDI?
desnip :
Con l'ultima cosa che hai detto ti sei risposta da sola: i comuni per concedere licenze per attività commerciali richiedono la destinazione d'uso, almeno quella urbanistica, se non catastale.
Quindi, a meno che questo garage non sia urbanisticamente un negozio, il poveretto che se l'affitta non potrà esercitarci la sua attività.
Vedi, quello che fuorvia il tuo cliente è proprio che 10 anni fa è andata diversamente: ora se ne dovrà fare una ragione, a meno che in questo comune facciano le cose all'acqua di rose, allora avrà ragione lui.
eli :
Vero Desnip e grazie per la tua conferma! ma ieri sera di nuovo a discutere con questo potenziale cliente, si vede che finché non hai i capelli bianchi non si fidano! addirittura gli ho detto che, se proprio vuole raggirare l'ostacolo, visto che tale locale è sempre stato locato a negozio, potrebbe fare un contratto di sub-ingresso al vecchio locatario (magari ci sono meno pratiche da sbrigare e documenti da esibire), o quantomeno richiedere una variazione di destinazione d'uso in sanatoria! Ah! quanto tempo si perde in chiacchiere... ciao
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.