APERTURA PARTITA IVA

messaggio inserito mercoledì 22 aprile 2009 da carlo

[post n° 195623]

APERTURA PARTITA IVA

Ciao a tutti,
ho iniziato una collaborazione per un progetto. La durata della collaborazione è circa 6 mesi. Finora non ho mai aperto partita iva. mi è bastato fare la ritenuta.
mi dite con PI quanto dovrei chiedere?
vorrei avere un compenso netto di 900/1000 euro.
mi dite come funziona?
:
Ciao!
Io ti consiglierei innanzitutto di aprire la partita IVA a regime agevolato, che dura tre anni...sulla fattura, per intenderci, all' importo netto che vorrai ottenere (tuo compenso) devi aggiungere il 2% dell'inarcassa e al totale un altro 20% dell'IVA.

Spero di esserti stata utile,
ciao
manu
:
col regime agevolato togli il 10% di tasse. quindi se vuoi netti 900 euro dovrai fatturare circa 1300 euro, 1100 + 220 di iva.
inoltre se fatturi a colleghi non devi mettere il 2% di inarcassa
:
ho sbagliato, il calcolo sopra è per 1000 netti, non 900. per 900 sarebbero 990+ 198 di iva = 1188
:
Ciao, se devi aprire p.i. ti consiglio di valutare prima bene il tipo di regime perchè ad esempio c'è il regime agevolato (che io consiglio in determinate situazioni in cui non hai molti costi di spese mediche, mutuo, etc del RP) che puoi richiedere solo in sede di apertura di attività e non successivamente. Mi chiedo ora se sei iscritto all'Albo perchè non avresti potuto fare prestazioni occasionali con ritenuta (divieto assoluto per gli appartenenti ad Albi prof.li)!?!?
Per il discorso del compenso sappi che con il regime agevolato vai a pagare 10% di imposta sostitutiva all'irpef più l'irap e le addizionali che variano come aliquote da regione/comune
Ciao
Emanuela
email
Per ulteriorii dettagli la mia e-mail è sempre aperta
:
x Fra:

Io penso che per avere 900 netti il calcolo giusto potrebbe essere:

900 + irpef (23% di 900) + quota mensile di inarcassa + Iva

:
con l'agevolato l'irpef è il 10%. il problema è che i contributi inarcassa sono in merito al fatturato, e nella libera professione non si sa quale sarà il volume d'affari annuo per cui si possono solo fare supposizioni, sapendo che comunque minimo 1600 euro li paghiamo di contributo fisso
:
altra cisa da considerare: su quante mensilità si fa il calcolo. se le si fa su 12, e poi si lavora per 11, non sono 900 netti ma molti di meno, a meno che nel contratto non abbia compenso fisso per 12 mesi con ferie e malattia incluse.
diversamente, bisogna calcolare così:
900 netti x 12 = 10.800 netti annui
10.800 : 11 (mesi lavorati effettivamente) = 981 netti (per 11 mesi, corrispondono a 900 x 12 mesi)
10% irpef agevolato = 1.080 annui
1.080 : 11 = 98 (x 11 mensilità)
1.600 contributo minimo inarcassa : 11 = 145 (x 11 mensilità)

ovvero la fattura minima emessa su 11 mensilità per avere 900 euro netti al mese sarà 981+98+145=1.224 + 20% 1.224 = 1.224+245= 1469 euro

Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.