Posa di un cappotto interno

messaggio inserito domenica 31 gennaio 2010 da Frank

Frank : [post n° 221965]

Posa di un cappotto interno

Salve a tutti, mi trovo a dover progettare la posa di un cappotto interno ...

la stratigrafia è questa:

esterno
- muro di pietra a vista
- isolante
- barriera al vapore
- lastra di cartongesso
interno

l'isolante va posato solo sulle pareti disperdenti? ovvero su tutti i muri perimetrali che confinano con l'esterno e basta ?
fra ambienti riscaldati (pareti divisorie e solai fra i vari piani) non va fatto alcun intervento ??
grazie mille per chi risponderà.
luca :
Certo la cosa ottimale sarebbe farlo all'esterno, ma se hai la pietra a viata che non vuoi perdere procedi come hai scritto, anche se con qualche ponte termico e' la soluzione migliore. Poi devi isolare il solaio del piano terra se ci sono cantine non riscaldate e il tetto ovvero il solaio dell'ultimo piano abitabile. Se sono piu appartamenti andrebbe isolato ogni solaio......a nessuno piace riscaldare la casa del vicino
flw :
Per ovviare al ponte termico con i solai conviene risvoltare il cappotto per 30-50cm sul soffitto anche nei piani nitermedi.
Frank :
perfetto grazie mille ...

e cmq ho appena fatto il calcolo della condensa con glaser e la parete non crea condensa (utilizzando sughero biondo naturale traspirante) quindi posso fare benissimo a meno dello strato impermeabile giusto ?

il produttore di sughero dice di sì essendo il materiale traspirante ...
grazie ancora
Fabio :
Buongiorno a tutti!
Esatto, la posa del cappotto interno è necessaria sulle pareti disperdenti e, quindi, verso l'esterno. Concordo anche sul fatto di isolare anche i solai disperdenti verso ambienti interni (quindi verso eventuale cantina non riscaldate o sottotetto). Nel caso ci sia una situazione particolare con, ad esempio, la presenza di un'unità abitativa o un'attività commerciale che non riscaldano gli ambienti, allora provederei ad isolare internamente le mie pareti che confinano con questi locali perchè anche in questo caso ci sarebbe sicuramente una dispersione del calore.
Ovviamente è solo un consiglio, l'isolamento verso le pareti che confinano con l'esterno e i solai disperdenti è sufficiente! Buona giornata
Fabio
lukkoso :
Il cappotto interno va fatto solo sulla parete esterna. Per determinare il tipo di cappotto bisognerebbe fare uno studio termo-igrometrico e conoscere la composizione della parete. Bisognerebbe anche porre attenzione al solaio, se è interessato da strutture in c.a. (travi a spessore), in questo caso bisognerebbe trattare anche il soffitto. Infine bisognerebbe verificare il comportamento degli infissi esterni e il pavimento (specialmente se insiste su portico o bax o locali non riscaldati).
Ciao
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.