Contraddizioni tra Dia resentata in Comune e Lavori Eseguiti

messaggio inserito mercoledì 10 marzo 2010 da Roc_976

Roc_976 : [post n° 226125]

Contraddizioni tra Dia resentata in Comune e Lavori Eseguiti

Carissimi Colleghi,
il mio problema è il seguente:
- Sono Progettista e D.L. per una manutenzione straordinaria, oltre il progetto architettonico ho inserito a mia firma anche il progetto della legge 10, in accordo alla committente prima di inziare i lavori ho provveduto a specificare tutte le conseguenze che porta ad affrontare un lavoro del genere.
I problemi seri sono apparsi con il lavoro effettivo, il costruttore, non molto corretto, a sempre cercato di fare i lavori a modo suo, non rispettando le direttive dei disegni e il capitolato firmato con i committenti, ma tutto sommato con qualche piccolissima variante sono riuscito ad ottenere quello che è stato consegnato in comune.
Ora siamo a metà dei lavori, ed è insorto un nuovo problema, per mancanza di budget i committenti non vogliono eseguire tutti i cappotti (interni ed esterni) inseriti nel Progetto Termotecnico, ma pretendono da me la chiusura falsa del cantiere.
- Io non voglio andare contro la legge, ma come posso fare a chiudere il tutto e dimostrare la mia totale buonafede?
- Perchè noi architetti siamo responsabili delle situazioni dei committenti disordinati e disorganizzati?
- Che cosa pretendono i comuni, che chiuda tutto regolarmente, non con i soldi del committente, ma con i miei?

Vi ringrazio anticipatamente.
Buon Lavoro a Tutti, Rocco
mary :
MI sta capitando una cosa molto simile, non riesci a venire incontro al committente facendo tutto regolarmente?tipo comprare materiali con le stesse caratteristiche tecniche ma a prezzo inferiore (marca, fornitore..), io in accordo con la ditta sto provando così
Roc_976 :
Grazie Mary, ma ci stò provando, sono loro che non vogliono venire incontro a me, non vogliono proprio fare il lavoro, non vogliono proprio fare il cappotto, io ho fatto di tutto, anche varianti al progetto gratis per andare incontro alle loro esigenze.
mary :
Sono davvero brutte situazioni, il consiglio è sempre quello di fare la cosa giusta e regolare, non tanto per ipocrisia ma proprio per la pratica, la responsabilità di cosa vanno a costruire è tua, anche se un domani venisse fuori che i lavori non sono stati eseguiti a norma (es. vendono la casa e un tecnico redige una certificazione energetica che non risulta conforme a come è stata dichiarata la costruzione). Capisco che non vuoi"denunciare" che stanno i facendo i lavori non conformemente a quanto da te progettato, forse l'unico consiglio pratico che posso darti è in accordo con i proprietari di rinunciare all'incarico di D.L.. In bocca al lupo
Roc_976 :
GRAZIE MARY, FARO' TESORO DEL CONSIGLIO. BUONA SERATA!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.