Piano casa Lazio...

messaggio inserito mercoledì 2 marzo 2011 da gaelico

[post n° 256308]

Piano casa Lazio...

Salve a tutti,
qualche giorno fa ho inserito un annuncio in merito alla possibilità di chiudere un portico per farne una lavanderia e chiedevo se era possibile attraverso un Permesso di costruire. A questo punto volevo chiedervi: se non è possibile perchè non esiste alcuna cubatura residua da utilizzare, posso far riferimento al Piano casa per ottenere ciò che desidero? Inoltre, cosa più importante: se la villa fa parte di una quadrifamiliare, per il conteggio della superficie possibile massima, occorre calcolare il totale ammesso e poi dividerlo per i millesimi di ciascuno?
Grazie
:
Se è finita la cubatura massima puoi sfruttare il piano casa, ma guarda bene ogni regolamento vigente. Il Piano Casa si applica (almeno dalle mie parti) sulla Superficie Utile Lorda dell'unità immobiliare, che è misurata al bordo esterno delle mura perimetrali, quindi sono escluse computazioni in aggiunta di tipo virutale come i millesimi. In ogni caso dovrai fare un permesso di costruire poichè realizzerai un volume nuovo.
Piccolo suggerimento: se il portico è chiuso su tre lati molto probabilmente è già un volume.

Assicurati, qualora ti trovassi in un condominio, di chiedere il permesso all'assemblea di condominio, tale richiesta dovrà essere inserita per esplicito all'Ordine del Giorno della convocazione assembleare e non potrà essere discussa o deliberata nelle "Varie ed Eventuali".
:
Grazie per la risposta.
In realtà il portico è chiuso su tre lati ma non so come vedere se è già stato considerato volume! E' strano il permesso di costruire visto che il piano casa parla di DIA. Infine riguardo all'Assemblea condominiale prevedevo già di chiederlo e speriamo bene.
Grazie e a buon rendere
:
Prego!

In realtà la DIA non esiste da Luglio 2010, sostituita dalla SCIA con la Legge 122/2010. Il problema è che c'è stato un errore legislativo nel testo della legge 122 che definisce la SCIA come sostitutiva della DIA "Dichiarazione Inizio Attività" mentre la DIA in realtà è una "DENUNCIA di Inizio Attività"; per questo molti comuni non considerano valida la SCIA, perchè introdotta per sostituire un documento in realtà non esistente.

Per sapere se è un volume basta prendere il regolamento edilizio del comune.

Se sei il tecnico incaricato fatti fare una delega della proprietà e ritira le planimetrie accatastate presso l'agenzia del territorio competente, perchè non si sa mai quali e quanti lavori siano stati eseguiti senza titolo.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.