divisione cartongesso, chiedere DIA? roma

messaggio inserito lunedì 2 gennaio 2012 da natalie

[post n° 279536]

divisione cartongesso, chiedere DIA? roma

buongiorno, ho bisogno di un consiglio:
ho un appartamento nel comune di Roma, vorrei dividerlo per creare due zone indipendenti (sempre ad uso abitativo) realizzando una parete in cartongesso. E' necessario chiedere la DIA? come posso procedere?
grazie
:
Se per "due zone abitative indipendenti" intendi due diverse unità immobiliari, certo che sì.
:
si' sono due unita' indipendenti. come posso procedere?
:
se la parete è a tutta altezza è necessaria almeno una CIAL ( comunicazione di inizio attività edilizia libera) per opere interne. Se da un appartamento ne ricavi due indipendenti si tratta anche di frazionamento, in questo caso chiedi al tecnico del comune perchè potrebbe essere richiesta direttamente una SCIA o una DIA....Purtroppo il panorama delle pratiche edilizie in italia si è recentemente complicato oltremodo...
:
Devi dividere un appartamento? quindi due ingressi indipendenti, due servizi, impianti centralizzati eventuali da dividere, superfici minime da rispettare.Dai poche informazioni. L'unità immobiliare si trova all'interno di un condominio? se si devi verificare che il regolamento di condominio permetta il frazionamento, a quel punto si verifica che ci siano i requisiti minimi igienico sanitari e si verifica che anche a livello urbanistico ed edilizio si possa frazionare. Si predispone un progetto da presentare al comune, ci vorrà una ex DIA e non una semplice comunicazione di edilizia libera. fatti i lavori si dovrà richiedere l'agibilità per i due nuovi appartamenti ed il frazionamento catastale; alla fine comunicare tutto all'amministratore che rivedrà i millesimi degli appartamenti. Insomma una sola parete in cartongesso mi sembra un pochino poco per quello che vuoi/vorresti fare.
:
@john
in realta' e' sufficiente poiche' questo frazionamento serve a rendere indipendenti le due unita' interne: dovrei, in sostanza dividere un corridoio largo. La piu' piccola necessita solo di una camera e di un bagno, nessuna cucina. L'ingresso indipendente esiste gia'. E' necessario il frazionamento catastale? Per questo chiedevo bene come muovermi. Hai altri consigli da darmi.
Comunque grazie a te e agli altri per le risposte.
:
riguardo all'unità con solo camera e bagno, non credo sia possibile, devi verificare attraverso il regolamento comunale, ci sono dimensioni minime dei locali e tipologie da rispettare.
Probabilmente volevi dire che la cucina c'è gia, allora è un altro discorso.
:
una camera con bagno, senza cucina non si puo' configurare come appartamento e quindi non lo puoi frazionare, devi anche verificare se ci sono le dimensioni minime dei locali e dei passaggi. Scusa la domanda, ma sei un tecnico o un privato? Nel caso ti consiglio di rivolgerti direttamente a un arch./ geom/ ing. e chiedergli una consulenza con tanto di preventivo per stilare le varie pratiche necessarie, sottoponendogli nel dettaglio la situazione...alla fine questo è il nostro lavoro se no cosa ci stiamo a fare? ;)
:
sono un privato, certo e' meglio rivolgersi ad un professionista ma sono arrivata qui per farmi un'idea iniziale. Le mie esigenze sono quelle di creare un'area all'interno del mio appartamento, con ingresso dal giardino (gia' esistente) che sia indipendente (grazie al corridoio ricavato con la parete di cui sopra); mi sono sufficienti una camera ed un bagno.
:
Creare due unita' immobiliari indipendenti equivale ad aumentare la densita' abitativa. E' necessario un frazionamento e quindi un progetto da presentare contestualmente ad una pratica edilizia a firma di tecnico abilitato. L' intervento non rientra nelle opere interne ed e' oneroso. Saluti
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.