DIA senza DURC

messaggio inserito martedì 20 marzo 2012 da emi

[post n° 286404]

DIA senza DURC

Salve, ho un problema e vorrei un vostro consiglio.
Devo seguire una Dia per dei lavori in un condominio,ma mi è stato riferito dalla proprietaria che i lavori saranno eseguiti da un parente che non ha ditta e quindi non ha DURC. Non mi è mai capitata una situazione del genere, cosa fare?!
:
Il titolo abilitativo è sospeso.
:
Ciao Emi,
in DIA, o in SCIA ne tanto meno in CIAL, è contemplato che l'impresa che firma non abbia DURC perchè vuol dire che non è un impresa e che quindi non può prendersi la responsabilità dei lavori, firmandoti la pratica. C'è la sanzione e viene sospesa l'efficacia del titolo abilitativo. Anche se è un lavoratore autonomo, senza dipendenti deve comunque richiederlo e gli viene rilasciato con la tempistica del caso, se non la richiede è perchè forse ha qualcosa da nascondere tipo non ha neppure partita iva e quindi lavora in nero. Non so se riuscirei a dormire sonni tranquilli se dovesse lavorare in cantiere qualcuno che non ha titoli.
:
Ciao, puoi provare a sentire se il Comune accetta che i lavori vengano fatti in economia, ma in effetti di solito è obbligatorio avere un'impresa. L'impresa tra l'altro a fine lavori dovrebbe anche firmare la pratica e rilasciare le certificazioni.
:
...per i lavori in economia non serve durc e non vedo perchè non si possano fare così...
:
io per la tettoia di casa mia avevo scritto "che i lavori in oggetto saranno eseguiti in economia dal proprietario, vista l'esiguità delle opere"
e me l'hanno accettato senza problemi
poi sicuramente dipende da che lavori devi fare
:
Dipende anche dal Comune, qui da me (Milano e provincia) non ne vogliono sapere di lavori in economia...due anni fa, un cliente che abitava vicino al mio studio mi ha chiamata perchè i vigili gli hanno fatto la multa perchè aveva montato un gazebo di 3x3 comprato a Leroy Merlin nel suo giardino di casa, seza pratica edilizia e in Comune gli hanno chiesto le schede tecniche e l'impresa che firmava la DIA e poi gli hanno chiesto anche di far fare la base in cemento dove poterlo fissare perchè se no risultava instabile...ma vi rendete conto?! il mio cliente aveva pagato il gazebo 60 euro!
:
come già detto dipende dai lavori e dal Comune, il minimo accettato a Roma, almeno in alcuni municipi è stata ditta individuale senza dipendenti con richiesta di visura camerale e autocertificazione di essere in regola con i pagamenti dei contributi e assicurazioni. In questo caso perché il DURC non era disponibile con l'impegno di esibirlo in caso di richiesta espressa del municipio. Meno di queste condizioni almeno per opere di manutenzione straordinaria non se ne parla.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.