Giardino uso esclusivo

messaggio inserito martedì 23 dicembre 2014 da Gg

[post n° 353752]

Giardino uso esclusivo

Buongiorno,spero qualcuno possa aiutarmi.
Sto vendendo una villetta a schiera che avevo acquistato 12 anni fa. Nel giardino ad uso esclusivo era stata costruita una piscina,che ho scoperto non è mai stata accatastata. Adesso il geometra mi ha detto che per vendere la proprietà bisogna accatastarle la piscina e il catasto può farlo solo se il terreno è di proprietà. Sono 6 villette senza amministratore o particolari regole condominiali. Il notaio mi ha detto che per diventare proprietaria devo far firmare a tutti i miei vicini un atto notarile per la divisione della mia parte,ma in due non sono d'accordo. Come posso risolvere il problema?
:
Scusa, ma se il terreno non è di tua proprietà non basta "far firmare a tutti i miei vicini un atto notarile", devi comprarlo!
:
quoto desnip.....inoltre se il terreno nn era tuo....è legittima la costruzione di una piscina?!c'è qualcosa che non torna.....
:
desnip ha ragione e aggiungo, con che titolo edificatorio hai costruito una piscina su un terreno "ad uso esclusivo" ma di proprietà comune??
l'atto del notaio, se fossi un comproprietario, non lo sottoscriverei nemmeno io!!
:
Io ho comprato la casa 12 anni fa e la piscina c'era già, non l'ho costruita io... Il notaio ora dice che essendo un terreno ad uso esclusivo per farlo diventare di proprietà i vicini devono accettare di farlo diventare mio. Da quanto ho capito a loro non cambierebbe nulla in quanto tutti i giardini sono divisi da recinzioni e io non posso entrare nei loro. Diventando di proprietà io pagherò le tasse di un terreno che prima pagavano tutti anche se non potevano usufruirne. Quello che non capisco perché il comune ha dato il permesso per costruire se il terreno non era di proprietà? Se devo comprarlo dai miei vicini il terreno che in teoria è come se fosse già mio allora anche loro che hanno costruito tettoie dovrebbero aver chiesto il permesso a tutti gli altri o cmq acquistarlo anche loro per non doverle abbattere? Ho letto su internet che se sul terreno ad uso esclusivo si costruisce una struttura che turba il vicinato come rumori o visuale è possibile farlo,ma rimane sempre il fatto che il catasto non lo accetta. Dovrei tornare dal notaio che mi ha rogitato la casa tenendomi "nascosto" questo particolare?
:
Sì, secondo me è opportuno perlomeno chiedergli un chiarimento.
:
o perchè l'opera è completamente abusiva (come penso sia) o perchè l'opera è stata costruita con DIA e il tecnico ha asseverato che tutto era "in ordine"...non è una responsabilità del comune....
:
Se era abusiva non c'erano le carte timbrate del comune.....sbaglio? Sto dicendo che la piscina il vecchio proprietario non l'ha accatastata e a me era stato nascosto anche dal notaio e dal vecchio geometra che l'ha costruita. Ho solo il permesso di costruzione firmato e timbrato dal comune.
:
tieni ben distinto catasto e comune....sono due cose diverse.....il catasto non è probatorio...e fino a qualche hanno fa accettavano e protocollavano anche "la carta del salumiere".
Sono i progetti depositati in comune ad essere fondamentali, per definire l'abusività o meno dell'opera.
Ti consiglio di fare una "visura atti in comune" , sincerati di quello che è stato presentato in comune. Nel caso la piscina fosse stata realizzata senza l'assenso della proprietà del terreno....l'opera di fatto è abusiva...perchè la pratica edilizia non avrebbe titolo per "stare in piedi". nel caso serviti di un tecnico...
:
Albè, ma hai letto bene? Gg ha detto esattamente il contrario: ha il permesso di costruire, ma non è accatastata.
:
Si esattamente....e adesso non so come fare....sto chiedendo a voi che sicuramente ve ne intendete come posso risolvere il tutto. Agli altri proprietari cosa cambierebbe firmando un atto in cui io da esclusivo passo a proprietario? Che io pago le miei tasse in più e loro in meno come condominio....sbaglio? Devo fare una proposta d'acquisto del terreno già mio ad uso esclusivo?? Scusate ma a me sembra un'assurdità se un mio vicino mi chiedeva di firmare per poter diventare proprietario di un giardino già ad uso solo suo avrei detto subito di si,a me non cambia nulla comunque...
:
C'è una contraddizione di termini che non mi aiuta a capire la questione: cosa cavolo bisogna firmare per far diventare una persona padrone di quello che ha già? Spiegaci meglio in cosa consiste questo documento da firmare.
:
Il notaio come soluzione a questo casino, fatto dal vecchio proprietario e il notaio che aveva fatto l'atto di vendita 12 anni fa, ha pensato di far firmare presso il suo studio un atto dove il terreno ad uso esclusivo nostro diventa di proprietà. Il catasto se il terreno non è di proprietà ma solo ad uso esclusivo non accetta l'accatastamento della piscina che ripeto non è stata costruita da me ma dal vecchio proprietario tipo 20 anni fa.
Siamo 6 condomini abbiamo in comune solo la strada a fondo cieco,il marciapiede è il corsello box . In 2 non accettano di firmare questa carta per farmi diventare proprietario di un terreno che posso usare solo io. Il geometra dice che se non firmano non posso vendere la casa causa piscina....qualcuno ha delle soluzioni?
:
Boh... la butto là: far firmare il docfa a tutti i proprietari?
:
si infatti questo doveva essere il modo...ma due condomini non vogliono firmare....e' per quello che chiedevo come potevo muovermi in alternativa o se posso rivalermi sul notaio e vecchio proprietario....devo trovare una soluzione....
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.