dubbi

messaggio inserito venerdì 14 gennaio 2005 da sofia

sofia : [post n° 39373]

dubbi

Ciao a tutti. Avrei due dubbi:
1)qualcuno sa dirmi cortesemente se ci sono dei limiti di tempo entro i quali bisogna fare i lavori di completamento per un abuso per cui è stata inoltrata una pratica di condono?
2) per i lavori di rifacimento (tinteggiatura)di una facciata di un edificio condominiale quali permessi sono necessari?
oddio! :
che la prima domanda sia uno scherzo! Spero inoltre che se non è uno scherzo è un privato, che non si è neanche voluto affidare ad un professionista valido in tal senso! Quardi se mi da il numero di telefono dove abita chiamo l'ufficio tecnico del suo comune e loro le comunicheranno come funziona le legislatura italiana!
delli :
come sei "tagliente" oddio!...
mi hai rubato le parole da sotto le dita...
magari però sofia ha sbagliato a fare la domanda... è stata un po' impulsiva... forse non comprende...
facciamo che io faccio il poliziotto buono ;)

x sofia: ti rendi conto che c'è uno sbaglio ENORME nella tempistica della formulazione della tua domanda?? se presenti un CONDONO per delle opere REALIZZATE ABUSIVAMENTE è ovvio che tali opere sono già TERMINATE (la legge poneva anche una data per la verità: opere eseguite ENTRO E NON OLTRE IL 31/03/2003)
se, invece, sei consapevole di questo ma hai presentato un condono per opere non ancora terminate... ovviamente non puoi trovare nella legge le "regole" di compartamento per gli abusi degli abusi...
tieni presente che la tempistica "regolare" funziona +/- così:
per lo stato si è chiusa con la presentazione della domanda (e con il pagamento delle varie rate, ovviamente)...
per il comune: ci sarà un tecnico che istruirà le varie domande presentate, farà un elenco di documentazione integrativa da richiedere a ogni singolo richiedente per poter correttamente istruire la pratica e aspetterà (di solito 30 giorni di tempo per integrare) che i vari richiedenti gli presentino quanto da lui richiesto... se tutto è ok rilascerà un permesso in sanatoria per le opere realizzate abusivamente...
tutta questa procedura può avvenire in tre mesi come in... dieci anni... dipende dalle risorse che il comune disporrà per il tecnico che istruirà i condoni
in questi tre mesi/dieci anni puoi completare le opere... anche se ti consiglio di farle terminare il più in fretta possibile perchè sei assolutamente fuori legge...

per il punto 2: la tinteggatura a mio avviso è opera di manutenzione ordinaria quindi dovrebbe essere sufficiente una comunicazione... se il tecnico del comune ritiene, invece, che si tratti di manutenzione straordinaria dovrai presentare una DIA

bye bye
sofia :
Parlavo di un abuso ultimato nelle strutture, definito nella volumetria, da completare nelle opere di finitura (tinteggiatura ecc....) .................avrò anche sbagliato a porre la domanda, ma una così polemica discussione mi sembra eccessiva e fuori luogo. Buon lavoro
Marta Galbiati :
Suvvia, ridimensioniamo la cosa!
Ho trovato anch'io eccessivo il giudizio di Oddio, in fondo i Forum servano un po' anche a questo ... a districare piccoli-grandi dubbi che magari non si sa esattamente in che termini porre altrove (es. uffici tecnici etc.). Coperti poi dall'anonimato del monitor ... si diventa tutti un pochino più intraprendenti a porre qualssiasi tipo di quesito ...

Se io ripenso a che razza di domande ponevo al sito che frequento abitualmente per il Catasto, quando un paio di anni fa ho cominciato ad addentrarmi nella materia ... aiutooo, che vergogna! Ponevo certe cavolate! A volte banalità ... e chi leggeva chissà che opinione si faceva ...
Però chi rispondeva era SOLO UNICAMENTE per darmi una mano a capire. Insomma a volte basta poco per collaborare. Chi aveva solo prese in giro ... si asteneva nel rispondere ... e così si è andati sempre tutti d'accordo, all'insegna della crescita professionale individuale, e collettiva (perchè a volte uno si ritrova in un dubbio di qualcuno che ha osato a porre la domanda prima di lui).

W i forum, affinchè riescano sempre ad essere utile mezzo di apprendimento per i professionisti, giovani e meno giovani.

Buon lavoro a tutti, Marta.
delli :
non era polemica... l'argomento è preciso e va posto con domande precise...
obiettivamente... se rileggi la tua domanda così come è posta non è tanto "sballata" la risposta di "oddio"... forse solo poco costruttiva...
certe risposte, forse un po' brutali, ti insegnano a essere più precisa e ad esporre il problema con i termini corretti, inoltre ti evitano figuraccia di fronte a persone magari più preparate alle quali fai la domanda direttamente (come può essere con un tecnico)
comunque, per il tuo problema di cui al punto 1: a mio avviso (ed era così anche per il condono del '94) ti serve un nuovo provvedimento autorizzativo per il completamento delle opere... è come se dovessi terminare dei lavori dopo che ti sono scaduti i termini di tempo...
ovviamente dipende dal tipo di opere che devi completare... e qui rientri nel campo del DPR 380/01 per sapere che provvedimento adottare tra DIA e PdiC... ti consiglio comunque di andare dal tecnico e verificare che il tuo condono sia "liscio" ovvero non riscontri motivi particolari per i quali dubitare del rilascio... magari anche tra qualche anno (come dicevo: dipende dal trempo delle istruttorie)... in ogni caso, salvo casi ecclatanti, è difficile che ti venga negato il condono... l'alternativa è la demolizione e sappiamo che dificilmente si arriva a pretenderla... salvo, appunto casi eclatanti

spero di essere stata chiara, eventualmente chiedi ancora

bye bye

x marta
ciao :)
Marta :
Per Delli: ciao a te eheh. ;-)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.