Contratto lavoro a partita IVA

messaggio inserito giovedì 12 ottobre 2017 da Cali

Cali : [post n° 401656]

Contratto lavoro a partita IVA

Salve a tutti,
Ho da poco iniziato a lavorare in uno studio di architettura. Chiaramente a partita iva...ormai non assumono più nel privato....Sorvolando questo sistema assolutamente discutibile ma purtroppo legale, volevo chiedervi se anche se lavoro a partita iva, quindi come libera professionista, devo comunque aspettarmi di firmare un contratto che stabilisca gli accordi quanto meno o qualche dichiarazione o qualsiasi altra cosa. Aspetto vostra risposta. Grazie!
d.n.a. :
Sarebbe cosa buona e giusta un contratto che stabilisca i modi di collaborazione, ma difficilmente vengono fatti.
Poi se ci vuoi scrivere lavoro dalle ore 8,30-12,30 14,30-18,30, ferie dal al, e stipendio mensile, quello di sicuro non te lo firma nessun titolare, perchè il giorno dopo vai dai sindacati e gli fai il mazzo tanto.
ArchiFra :
dna ti contraddico. grazie alla fornero nessun iscritto a un albo professionale può pretendere di avere riconosciuta la parasubordinazione nemmeno in presenza di un contratto scritto che determina orari e ferie pur con partita iva. lo so bene purtroppo per averlo vissuto sulla mia pelle
d.n.a. :
chiedo scusa, non ero informato.... solo gli iscritti agli albi... azzo che culo...
Kia :
eh si infatti, che culo!! adesso non c'è neppure lo spauracchio di una causa. Comunque tornando alla richiesta del post...in teoria si, ci potrebbe essere una lettera di incarico tra professionisti (tra lo studio e te) ma sinceramente di cose del genere nella realtà io non ne ho mai viste. Vedo piuttosto che si basa tutto sulla buona fede e sull'onestà....che purtroppo a volte non c'è ma in altri casi invece si e i patti verbali vengono rispettati.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.