Muro di contenimento a confine

messaggio inserito lunedì 14 maggio 2018 da Davide

[post n° 409021]

Muro di contenimento a confine

Ciao
Ho un lotto su cui andrà edificato un nuovo edificio residenziale. l'edificio verrà edificato a quota 0.00 come da disegno allegato e quindi dovrà essere fatto un riempimento per livellare il terreno.
Essendo il terreno non pianeggiante, arriverò a fine lotto con una quota di 4, 5 metri rispetto allo stato attuale (riempimento in rosso nella seconda immagine).

Per contenere il nuovo terreno dovrò realizzare un muro che dalla mia parte sarà a filo terreno mentre nel lotto del vicino avrà un'altezza di 5 metri.

La corte di cassazione ha stabilito che:

[i] "il muro di contenimento di una scarpata o di un terrapieno naturale non può considerarsi "costruzione" agli effetti della disciplina di cui all'art. 873 c.c. per la parte che adempie alla sua specifica funzione"[/i]

Vorrei però capire che nel mio caso il terrapieno consiste in un riporto di terreno, non è quindi un terrapieno naturale...

Avete avuto esperienze simili? vorrei capire se il muro deve rispettare i 3 m dal confine

[img]http://oi65.tinypic.com/2e4xo8w.jpg[/img]

[img]http://oi68.tinypic.com/2lo662h.jpg[/img]
:
A mio avviso dovresti verificare, siccome trattasi di muro di contenimento che costituisce recinizione, anche le norme del tuo comune relativamente alle recizioni. Ci sono parti di recizione che si affacciano sullo spazio pubblico? Immagino di sì.
Io valuterei la possibilità di tenere l'edificio piu' basso, ed eventualmente fare il muro di contenimento sul lato che naturalmente ne avrebbe bisogno.
Detto questo, non saprei rispondere al tuo quesito, ma di certo non procederei senza il benestare del vicino con quella soluzione e forse nemmeno col suo assenso.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.