RICERCA DI ATTO DI COMPRAVENDITA

messaggio inserito martedì 14 aprile 2020 da VITOVITO

VITOVITO : [post n° 431051]

RICERCA DI ATTO DI COMPRAVENDITA

Cia a tutti, qualcuno ha avuto esperienza nella ricerca dell'atto di compravendita di un immobile? Ci sono dei portali in rete che con una spesa di 200/300 euro dicono di essere in grado di fare le ricerche e di inviarti copia dell'atto ricercato. Vorrei sapere se qualcuno ha avuto esperienze di questo tipo.
Grazie
ArchiFish :
Se si conosce il nome di chi ha redatto l'atto (o chi ne ha ereditato l'archivio) ed il numero di repertorio (estremi che si possono dedurre anche da visura), basta chiamare il notaio e chiederne copia. Ricordiamoci che sono atti pubblici.
ponteggiroma :
200/300??? Lascia perdere, dai retta a me.
Io uso da sempre stimatrixcity per l'acquisto di atti da usare come comparabili nelle stime, è molto semplice, intuitivo e veloce, anche per l'individuazione dei parametri che individuano i vari segmenti. Solitamente, per le zone che interessano me, con 60/70 euro riesco ad individuare e scaricare almeno 2 atti di vendita. Dai un'occhiata al tutorial per capire come funziona.
VITOVITO :
Conosco solo il nome dell'acquirente e l'anno di stipula (1963). Nell'ambito di una procedura fallimentare la finalità della ricerca è la redazione di una relazione di stima dell'immobile e la ricerca della regolarità amministrativa. Ci sono delle difformità tra il progetto depositato e la consistenza dell'immobile
VITOVITO :
Si tratta della ricerca della regolarità amministrativa per poter valutare l'immobile ai fini della redazione di perizia di valutazione per procedura fallimentare. Ho appurato delle difformità tra il progetto depositato e la consistenza reale dell'immobile. I proprietari non dispongono di una copia della'atto di acquisto originario.
Cyberhome19 :
Si', ci sono già passata. Schematicamente:
N1- recarsi all'Ufficio catasto: visura normale e storica;
N2- con gli estremi dell'atto che hai si va all'Ufficio del registro/Conservatoria del registro. Li' trovi copia dell'atto di vendita ;
N.3- confronta in contemporanea i dati del catasto e ufficio registro;
N.4- richiesta di accesso agli atti del Comune di pertinenza (si aspettano anche 2 mesi prima di consultare tutto il faldone che contiene tutti gli atti edilizi che hanno interessato l'immobile: concessioni, dia, condoni, progetti.....)
N.5- eventuali difformità da mettere a posto da adesso
ponteggiroma :
'anno di stipula (1963).
La copia la trovi in archivio notarile
delli :
come dice ponteggiroma, l'atto lo puoi trovare in archivio notarile MA SOLO SE era a raccolta del notaio, altrimenti lo trovi solo trascritto in conservatoria (vecchi uffici del registro, oggi Servizi Pubblicità Immobiliare)
nel secono caso (conservatoria), visto la data dell'atto dovrai fare ricerca in archivio cartaceo, direi per soggetto (nome cognome e data di nascita) sarebbe utile sapere anche il nome del padre perchè prima del 1975 venivano registrati come "nome" "cognome" FU' nome padre (se padre morto) oppure DI (se padre vivo). Dalle visure catastali dovresti comunque sapere il nome dell'intestato. Dal registro dei soggetti ti trovi l'anno, il numero di Registro Generale e Particolare della trascrizione: chiedi di vedere il titolo e, se è quello che ti serve, chiedi di avere copia.
visura per soggetto: 7€ - visura titolo: 4€ - copia titolo dipende dalla pagine... 16€ bollo per ricerca e poi 16€ bollo ogni 4 pagine
costo copia archivo notarile è, più o meno uguale (o poco meno) ma, la cosa comoda, è che ti fanno il pdf e spediscono via mail (questo almeno archivio milano e como....)
buona ricerca
bye
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.