Il comune può togliere un vincolo

messaggio inserito mercoledì 30 settembre 2020 da Gino

[post n° 437556]

Il comune può togliere un vincolo

Buongiorno vorrei sapere se un comune puo togliere il vingolo paesaggistico è come
:
No. La tutela paesaggistica compete allo Stato (ministero dei beni culturali).
:
Ciao Gino, l'imposizione di un vincolo paesaggistico-ambientale deriva da norme di legge. Ne consegue che la modifica/annullamento del vincolo è di competenza esclusiva del legislatore originario (Stato o Regione) e non del Comune. Tuttavia, il procedimento di formazione-adozione di un Piano Paesaggistico approvato dalla Regione (sia con legge, sia con provvedimento amministrativo) coinvolge il Comune. Questi Piani si configurano cioè come "atti complessi" (Regione-Comune) di pianificazione territoriale in ragione dei quali è possibile che il Comune proponga la modifica/annullamento del vincolo, dopo l'adozione del Piano e prima dell'approvazione del Piano stesso da parte della Regione, eventualmente anche in accoglimento delle "osservazioni" presentate. Non è nemmeno escluso che il Comune proponga alla Regione la modifica o l'annullamento del vincolo successivamente all'approvazione del Piano. Fermo restando che ogni "variante" comporta tempi biblici (specialmente in materia dei Piani Paesaggistici che per loro natura costituiscono la "matrice" di tutta la pianificazione urbanistico-territoriale), in ogni caso, la possibilità che il Comune proponga la modifica o l'annullamento non è estensibile ai vincoli ricognitivi imposti "ope legis" (fatti salvi macroscopici errori materiali). In conclusione: il Comune può proporre (se ricorrono i presupposti) la modifica/annullamento del vincolo paesaggistico ma non può annullarlo.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.