Asseverazione congruità spese.... Parcella

messaggio inserito giovedì 13 gennaio 2022 da etabeta

etabeta : [post n° 455665]

Asseverazione congruità spese.... Parcella

Ciao a tutti,
devo fare l'asseverazione congruità spese per:
- bonus facciate 50000 euro di lavori
- bonus casa 120000 euro di lavori
secondo voi è congrua una parcella di 1000 euro ?? dovrei chiedere di piu' o di meno....
se considero "il collaudo tecnico aministrativox1.35" mi viene molto di piu'....
grazie mille
archspf :
NO è sottodimensionata e neanche di poco. Devi applicare il criterio del DM parametri: V×G×Q×P. Preso il "collaudo tecnico amministrativo", come indicato dalla guida OICE, equivale a riformulare come segue: V×G×(1.35*Q+Q)×P
con V = importo lavori, G = grado complessità, P=0,03+10/V^0,4 ecc.
https://www.professionearchitetto.it/tools/parametri/

riporto un estratto della guida:
Per quanto sopra detto si ritiene di trovare congruo compenso per tali ulteriori incombenze, applicando una aliquota pari a 1,35 volte il corrispettivo previsto per la Qdl.01.
Dunque, in ogni caso, il corrispettivo del Tecnico Asseveratore andrà calcolato, per ciascuna categoria d’opera, utilizzando le seguenti prestazioni e parametri (Q) di incidenza (Tabella Z-2 del DM 17 giugno 2016):
- Qdl.01 Collaudo tecnico amministrativo
- Np.01 Verifica congruità dei prezzi e dei requisiti oggettivi e soggettivi = 1,35xQdl.01
Pertanto, il compenso complessivo per l’asseveratore risulterà essere la composizione di due voci:
Qdl.01 + (Np.01)
etabeta :
grazie archspf... si facendo il calcolo come da te indicato viene una parcella di oltre 2500....
paoletta :
Anche venisse 5000 euro non vedo il problema. 1) e' un documento che si interpone fra il tuo posteriore e un oggetto non identificato lanciato dall'AdE; 2) e' un documento fondamentale affinche' il tuo cliente possa beneficiare di una agevolazione che non gli e' dovuta come invece lui crede.
Ced :
Buongiorno,
la ringrazio per la spiegazione perché stavo cercando proprio un modo per stabilire il compenso.
Ho alcuni dubbi. La guida OICE che ho trovato fa riferimento alle asseverazioni per il bonus 110%. Ne esiste un'altra che fa riferimento a bonus diversi o bisogna usare quella?
Se l'asseverazione é per lavori già svolti per i quali serve asseverazione per la cessione del credito, devo aggiungere il 20% come propone il calcolatore del seguente link?
https://www.professionearchitetto.it/tools/parametri/

Ultima domanda per vedere se ho capito bene. Se fosse corretto seguire le indicazioni di OICE, dovrei prendere l'importo che mi da Qdl.01 e moltiplicarlo x1,35
il risultato sommarlo di nuovo a Qdl.01? (ed eventualmente aumentare il tutto del 20%?) o solo 1 volta Qdl.01 lo aumento?

scusate il papiro

grazie
archspf :
più della guida non c'è altro modo per spiegarlo diversamente...
Ced :
avevo il dubbio perché la guida fa riferimento al bonus 110.
dovendo fare bonus 50, magari il coefficiente (1,35) cambia.
Anche per "giustificare" (oramai é così) al cliente una determinata somma.

grazie
archspf :
Infatti siete liberi di far pagare il cliente quanto volete. La domanda iniziale verteva però nel determinare un parametro oggettivo che è stato individuato proprio nell'analogia dell'attività richiamata.
etabeta :
Infatti si deve stabilire cosa sia congruo... (sempre supponendo di aver fatto il lavoro con coscenza) anche per il fatto di poter essere soggetto a controlli e verifiche x i prossimi....10+8 anni....
Ced :
Vi ringrazio per i consigli e pareri!
Ced :
un ultimo "dubbio" i lavori li ha fatti l'impresa per l'appartamento di uno dei soci.
La fattura é molto bassa rispetto al computo (caso raro, lo so). Come vi regolereste voi?
abbassate tutti i prezzi del computo, lo lasciate così con lo sconto o altro?
archspf :
"La fattura é molto bassa rispetto al computo (caso raro, lo so). Come vi regolereste voi?
abbassate tutti i prezzi del computo, lo lasciate così con lo sconto o altro?"

Lo scopo dell'operazione è proprio verificare che il prezzo concordato tra committente ed impresa rientri nei parametri di congruità.


Dalla domanda posta mi pare che ci siano da chiarire degli aspetti operativi. Le fasi del lavoro dovrebbero consistere in:
1. raccolta documentazione relativa al progetto e/o all'appalto
2. raccolta della documentazione fiscale: capitolati, ordini e soprattutto fatture
3. elaborazione del computo metrico estimativo con le voci come da prezzario e le quantità desunte dalla documentazione di cui sopra
4. confronto tra spesa effettiva e costo di ogni lavorazione
5. asseverazione
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.