Ricevuta ,come compilarla?

messaggio inserito martedì 6 dicembre 2011 da Fabrizio

[post n° 278115]

Ricevuta ,come compilarla?

Ciao A tutti,
Sono da poco abilitato archittetto,iscritto all'ordine ma non ho ancora la partita IVA, e non penso di aprirla dal momento che dovrei essere assunto a breve.
Nel frattempo mi è stato proposto un lavoretto per il rifacimento di una pavimentazione di una terrazza,come dovrei regolarmi x quanto riguarda la compilazione della ricevuta fiscale?Imponibile+cassa 4%(ci vuole?)+Iva 21%?
Grazie in anticipo a tutti quelli che potranno aiutarmi
:
www.professionearchitetto.it/tools/fattura/index.html
imposta i dati per una ricevuta di prestazione occasionale.
:
Dovresti avere la p.iva per farti pagare una prestazione professionale. La prestazione occasionale è incompatibile con iscrizione ordine professionale (legge Biagi art.61) altrimenti la faremo tutti evitando inarcassa e altro.
:
Noto che la questione è veramente dibattuta,e ho letto molti interventi contraddittori in merito,
la prima risposta mi indirizza ad un calcolatore che prevede la mia situazione(albo,ma non P.Iva)e la ritiene possibile,è tuttavia vero che tale prestazione ha un tetto di 5000€ annui , e prestazioni che non si possono protrarre x più di 30 giorni con lo stesso cliente,
dunque x quanto riguarda l'intervento di Kia non credo che si crei una situazione di concorrenza sleale,
Ho anche provato ad interpellare l'ordine e mi hacco confermato che con l'iscrizione all'albo ma sprovvisti di P.Iva è possibile "firmare" Le pratiche purche si rispetti il tetto 5000€+30gg.
Inoltre ,non mi ricordo dove, ho letto che per configurare una attivita di tipo occasionale non bisogna aver approntato ad esempio un ufficio, dove ricevere clienti ho avere una attrezzatura specifica ecc.
Resta il fatto che è molto difficile riuscire in questo momento ad avere ingressi sufficenti x coprire le spese richieste per condurre questo genere di attivita.
Ricordo un'intervento di qualcuno che argomentava con competenza la difesa della ricevuta ma non non sono in grado di ritrovarlo al momento,mi potete indirizzare?
Grazie a tutti quelli che sono intervenuti
:
Mah, io ho i miei forti dubbi su quello che ti hanno detto. Forse le segretarie del tuo ordine nn conoscono la legge Biagi. Quelle del mio evidentemente si.
:
x fabrizio:
si ho guardato anche io il calcolatore che ti ha linkato gg...ma se leggi l'art.61 della legge Biagi che disciplina le prestazioni di lavoro occasionale, un dubbio può/dovrebbe venire, no?
:
Diciamo che quel modello di calcolo prevede che si facciano le domande giuste...

È vero che la questione è molto dibattuta, ma fin quando si parla di compensi non legati alla professione. Se invece il compenso riguarda l'attività professionale di architetto la legge Biagi è chiara, tutte le interpretazioni convergono, e non si può fare e punto senza una partita IVA.
Se sono iscritto a un Albo e faccio il cameriere o un rendering possono assumermi o pagarmi come vogliono. Ma se firmo un documento con il mio timbro di architetto mi serve una partita IVA da architetto. Questo è l'orientamento interpretativo più comune.
Poi c'è anche chi sostiene che non potrei nemmeno fare il cameriere senza una partita IVA. E questa è l'interpretazione più restrittiva.
:
no, il cameriere, il dog sitter, il cat sitter, eccc.ecc. li fai tranquillamente con la collaborazione occasionale anche se sei iscritto all'ordine. Ci mancherebbe anche altro. Se a Natale voglio fare collaborazione occasionale nel we in un negozio della mia città posso farlo tranquillamente.
Quello che dicevo io e che mi hanno sempre detto all'ordine, me lo ha detto il consulente del lavoro, il commercialista, l'agenzia delle entrate, insomma tutti, che una volta iscritto all'ordine devo per forza fatturare anche prestazioni che nn comporatno la firma tipo rendering, se faccio l'esecutivo per un mobile, se faccio semplice rilievo, ecc.perchè una volta iscritto scatta la legge Biagi comunque.
:
Il cameriere non lo puoi fare se ti propongono un contratto nazionale ma tu ti vuoi tenere inarcassa. Perchè inps e inarcassa sono incompatibili. Ma se c'è la possibilità di fare cameriere in ritenuta d'acconto durante il we mettiamo caso, non c'è nessun problema.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.