partita IVA

messaggio inserito mercoledì 14 dicembre 2011 da marina

[post n° 278558]

partita IVA

Ciao, sono Marina.
Ho appena ricevuto una proposta di lavoro, molto interessante dal punto di vista lavorativo, ma il datore ha deciso che se vorrò lavorare dovrò aprire la partita IVA.
sono una architetta spagnola e non so quanto dovrò pagare al mese con questa modalità.
il datore mi ha proposto 15.000 €/anno, dopo fare uno stage di 6 mesi.
Inoltre mi ha proposto 3 settimane di ferie pagate ad agosto ed 1 nel periodo natalizio.
Può essere un buon contratto?
Sono totalmente ignorante in materia. Qualquno mi può aiture?
grazie. saluti.
:
Ciao Marina, prima di tutto dovresti informarti se puoi aprire p. iva con il nuovo regime del 2012 al 5%, trovi info anche su questo sito. Poi devi vedere se puoi iscriverti a inarcassa o all'inps, tieni presente che di inps dovrai versare circa il doppio rispetto a inarcassa, leggi se puoi avere agevolazioni ecc. Comunque se rientri nel regime agevolato non è male, a occhio dovresti arrivare sui 1000-1100 netti al mese, se invece sei in un regime ordinario (o ex minimi) non è conveniente.
ps. non capisco lo stage di 6 mesi, in tal caso non serve la partita iva.
:
15.000€ / 12= 1250€ mensili

1. sono netti? ( non credo, purtroppo di solito diventa 1250€- 20% se stai nel regime dei minimi(ritenuta d'acconto che ti versa il "datore" come sostituto d'imposta
1250-20%= 1000 pochino!!!!
2.se puoi rimanda l'apertura di p.iva che servono ai datori solo per scaricarti come loro spesa
3. NON CREDO SIA UN BUON CONTRATTO(quante ore lavoreresti??ma nemmeno in un supermercato..dai
:
se sei residente in Spagna, vale la legge spagnola per chi lavora all'estero.
Le informazioni che ti hanno dato checco e sissi riguardano i residenti in Italia.
:
Conosco questo tipo di contratto. Tu non sei assunta ma figurerai come collaboratore esterno o qualcosa del genere, un architetto qualificato che viene chiamato per una determinata consulenza e dovrebbe essere pagato con tariffa oraria 25/70€ l'ora. Tu invece farai lavoro da dipendente con nessuna delle garanzie che ha normalmente chi è assunto. Se fai 40h la settimana sono circa 8€ l'ora a cui devi togliere le spese della p.iva. Ti posso suggerire di mettere in chiaro fin da ora 1) se dopo i 6 mesi sei effettivamente assunta 2) Chiedi quanto è la durata del contratto e 3) se in futuro ti faranno un'assunzione regolare. In genere sono contratti a tempo determinato che variano da 6/12 mesi che vengono più volte rinnovati. Ricorda che non sei assunta e ti possono licenziare in qualsiasi momento. Poi dipende da quanto ti piace questo lavoro
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.