Voce in preventivo

messaggio inserito venerdì 23 marzo 2012 da Ante e Post

[post n° 286642]

Voce in preventivo

Ciao, non mi era mai successo ma mi hanno chiesto un preventivo per una pratica amministrativa "tutto incluso" ossia anche diritti di segreteria, istruttoria pratica, canone comunale ecc ecc.
In tutto questo macello, tra le voci specifiche come posso indicare chiaramente la mia parcella, il compenso del professionista, considerato che poi le "spese tecniche" sarebbero le mie spese anticipate per la pratica da produrre che non andranno in fattura?
:
Io faccio così:
a)Onorario (il compenso che spetta per il tuo lavoro compresi i rimborsi per spostamenti etc...)
b)spese su A (inarcassa, iva ... etc)
c)costi come diritti di segreteria etc... che si sommano pari pari alle voci precedenti.
:
ma ti conviene fare così?!?
devi informarti molto ma molto bene su tutti gli oneri, diritti di segreteria ecc che ci sono da pagare....altrimenti se ti scordi qualcosa, o nel frattempo cambia qualche normativa o procedimento comunale, tu ci perdi!
io metterei tutte queste voci escluse, magari le quantifichi in linea generale in modo che il cliente sappia in linea di massima cosa va a spendere, però tu sei tutelato e nn ci perdi...
:
Il preventivo serve ad un'assemblea di condominio e vogliono proprio sapere la cifra esatta che spenderanno per l'intera pratica.
In realtà sono loro i primi a cui non conviene poichè, proprio per non rimetterci soldi di tasca mia, il mio onorario è automaticamente araddoppiato ed anche le spese vengono calcolate molto per approssimazione.

Comunque ho risolto facendo un preventivo solo con la mia parcella ed allegando un prospetto dei costi da versare al Comune, mi pareva più onesto!
:
hai fatto bene a specificarer i costi per diritti di segreteria o eventuali oneri. Mai mescolare parcella con questi costi anche se il committente vuole sapere il costo del pacchetto completo. Il comune infatti può deliberare di raddoppiare diritti e oneri quando gli pare. Io addirittura specificherei sul prospettino dei versamenti al comune la data della delibera a cui fai riferimento, così sei a posto e nessuno ti può dire nulla se ne frattempo il comune decide di aumentare i costi.
:
ciao a tutti, mi ricollego a questo post....
io devo aggiungere dei costi per copie cartacee aggiuntive.
Devo fatturare ad un altro architetto.
Secondo Voi li devo mettere nell'importo del mio compenso o devo indicarle come spese Rimborso spese?
Grazie
:
x lau:
io le metterei como rimborso spese, a fine fattura, perchè se le includi nel tuo compenso ci devi applicare l'iva e la cassa....e non ha tanto senso. Metti che hai speso 200 euro in copisteria, vuoi pagarci sopra le tasse?direi di no.
:
ciao kia
la spesa è veramente esigua.
Non avendo "pezze" giustificative di spesa, in quanto le ho stampate con plotter in parte mio, quindi non giustificabili mi hanno consigliato di inserirle in fattura.
Grazie comunque.
:
x lau:
beh, certo se le fai con mezzi tuoi è chiaro che includi tutto nel tuo compenso.Pensavo che fossi andata a stampare in copisteria e avessi uno scontrino.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.