Integrazione tardiva della DIA

messaggio inserito sabato 1 dicembre 2012 da Arch. Ir

Arch. Ir : [post n° 304563]

Integrazione tardiva della DIA

Salve colleghi, opero in Liguria, l'attività edilizia è disciplinata dalla legge regionale 16/2008, ed essendo trascorsi 31 giorni dal deposito di una DIA per risanamento conservativo di un appartamento, mi sono stati chiesti al momento della sua integrazione con la relazione termica (ex L. 10/91), circa 50 € di sanzione perchè sono trascorsi più di 30 giorni, nonostante io non avessi ancora comunicato l'inizio lavori.

Sulla DIA avevo dichiarato che:

- I lavori potranno avere inizio solo a seguito di comunicazione di inizio lavori, da presentare tempestivamente a cura del sottoscritto, pena l’inefficacia della presente DIA, e non prima del decorso di 30 giorni dalla presentazione della presente, in assenza di provvedimenti da parte di Codesto Comune,

- poiché l’intervento necessita del deposito della documentazione di cui all’art. 28 comma 1 della L. n. 10/1991 e s.m. e i., questa sarà depositata, con espresso riferimento alla presente comunicazione, prima dell’inizio dei relativi lavori.


Mi sono peso forse qualche normativa che impone l'integrazione del titolo abilitativo entro i 30 giorni dal suo deposito a prescindere dalla comunicazione di inizio lavori?

Grazie.
kia :
La Dia è una "dichiarazione di inizio attività". Non serve dare l'inizio lavori perchè è insito nella dia stessa.....quindi non ho ben capito perchè il tuo modulo riporta che devi comunicare tempestivamemente l'inizio lavori... Nel mio comune, dopo 30 gg inizi senza dare altre comunicazioni ma da quel che ne so io dovrebbe essere così a livello nazionale. Per quanto riguarda la presentazione della legge 10, bisogna presentarla entro 30 gg dal deposito della dia stessa, sempre da quanto ne so io.
Dotting :
Il testo unico edilizia (380/2001) riporta che almeno 30 giorni prima dell'inizio dei lavori occorre depositare la DIA; ciò non vuol dire che al 31 ° giorno si iniziano i lavori e si può tranquillamente presentare una comunicazione di inizio lavori dopo la presentazione della Dia

Però bisogna considerare un altro fatto, il comune ha 30 giorni dalla data di presentazione della DIA (e non dalla data di inizio lavori se non sbaglio) per validare la documentazione trasmessa, quindi credo che nonostante i lavori non siano iniziati entro i 30 giorni la dia debba essere integrata con tutta la documentazione necessaria per il tipo di lavoro da realizzarsi.

Arch. Ir :
Grazie kia per la risposta; ma l'obbligatorità di integrazione entro i 30 giorni, è frutto della conseguenza logica del poter cominciare i lavori senza alcuna ulteriore comunicazione dopo tali termini, o di una qualche normativa specifica? (magari riportata nei moduli della tua zona, nelle righe dove dichiari la necessità della redazione della relazione termica)



Arch. Ir :
Non c'è dubbio Dotting che vada integrata con tutta la documentazione, ma la sanzione per l'integrazione fatta dopo i 30 giorni, nonostante l'inizio lavori sia soggetto a ulteriore comunicazione, mi ha lasciato un pò perplesso....
Arch. Ir :
Ho chiarito, in pratica i 30 giorni sono il tempo utile per fare integrazioni, oltre questo termine la relazione termica viene considerata una pratica a se, e bisogna pagare i diritti di segreteria.
Nonostante questo, bisogna in ogni caso comunicare l'inizio lavori per iscritto, non prima dei 30 giorni.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.