Incarico per supporto al progetto "Valutazione percettiva della qualità degli spazi territoriali"

Ente: Università degli studi di Firenze

codice n° P12795
252 data inserzione - scadenza 29.09.2020
regione
provincia
luogo
Firenze
Ente
Università degli studi di Firenze
oggetto del bando

Incarico per supporto al progetto "Valutazione percettiva della qualità degli spazi territoriali"

Bando di Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la copertura di n. 1 posto di Tecnologo di I livello, ai sensi dell'art. 24bis della legge 240/2010, con contratto di lavoro a tempo determinato e pieno della durata di 18 mesi, per il supporto alle attività del Progetto "Valutazione percettiva della qualità degli spazi territoriali (PercLab)" nell'ambito del laboratorio DidaLab "Piani e progetti per la città ed il territorio" del Dipartimento di Architettura (DIDA).

Il profilo ricercato dovrà occuparsi della gestione dei server cartografici in possesso dei CdL in "Pianificazione della città del territorio del paesaggio" e del CdLM in "Pianificazione e progettazione della città e del territorio", nonché di formare e organizzare modalità didattiche e-learning e piattaforme sperimentali di distance learning in modalità blended, oltre a coadiuvare la sezione di "Valutazione percettiva della qualità degli spazi territoriali (PercLab)" nell'ambito del laboratorio DidaLab "Piani e progetti per la città ed il territorio". Il profilo ricercato dovrà gestire i server cartografici de CCdL in pianificazione implementando le risorse cartografiche digitali; dovrà coordinarsi con la didattica dei corsi per rendere tali risorse disponibili agli studenti anche da remoto, tramite portali webgis.

Tra i requisiti richiesti, il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • 54/S Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale
    3/S Architettura del paesaggio e equivalenti
  • LM -48 Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale
    LM -3 Architettura del paesaggio e equivalenti

N.B. Le date indicate sono presunte. Controllarne sempre la validità presso l'Ente banditore.