Le primitive grafiche

Le principali primitive grafiche che costituiscono un disegno AutoCAD bidimensionale.

Gli elementi principali che costituiscono un disegno bidimensionale realizzato con un software cad sono riconducibili ad un limitato numero di primitive grafiche, che sono, nel caso di AutoCAD:
primitive semplici entità complesse
punto poligonali di linee ed archi
linea testi e paragrafi
cerchio ed arco di cerchio blocchi e riferimenti esterni (xref)
ellisse e curve di Bezier quote
immagini raster campiture (hatch pattern)
oggetti OLE
Le entità complesse sono aggregazioni di primitive grafiche che sono gestite come entità uniche. Per ciascuna di queste primitive il programma provvede a registrare nel disegno tutte le caratteristiche geometriche necessarie alla loro rappresentazione. Ad esempio:
  • una linea è individuata da due punti nello spazio cartesiano;
  • un cerchio è definito tramite la misura del raggio e le coordinate del centro;
  • un arco è definito come un cerchio con l’aggiunta di un angolo iniziale e finale;
  • una poligonale è definita dalla successione delle coordinate dei vertici e dalla curvatura di ciascun segmento (la curvatura è il rapporto fra l’altezza della curva nel suo punto di massimo scostamento rispetto alla congiungente i due estremi, e la distanza fra questi due estremi diviso due).
  • un blocco è definito dall’elenco delle primitive che lo compongono.
  • una campitura è definita dall’elenco delle linee che la compongono.
Per ciascuna di queste primitive è previsto un comando di creazione specifico, ad esempio:
primitiva comando
punto point
linea line
cerchio circle
arco di cerchio arc
ellisse ellipse
curve di Bezier spline
riferimenti ad oggetti OLE insertole
riferimenti ad immagini raster image
Le entità complesse sono ugualmente gestite da comandi specifici; in alcuni casi esiste più di un comando per creare la stessa entità:
entità complesse comandi
poligonale pline, pedit
blocchi block, wblock, insert, xref
quotature dim e sottocomandi dim
campiture (hatch pattern) hatch, bhatch
testi e paragrafi text, mtext
curve di Bezier spline, pedit
Una volta conosciuti questi comandi si è in grado di creare qualsiasi entità grafica realizzabile con AutoCAD. A ciascuna entità vengono inoltre associate caratteristiche aggiuntive che specificano ulteriormente la visualizzazione finale di quell’entità all’interno del disegno. Le principali sono: il layer di appartenenza il colore dell’entità (bianco, rosso, nero, bylayer, byblock …) il tipo di linea (continua, tratteggiata, puntinata …) Una volta definita la linea nello spazio cartesiano, l’AutoCAD richiede se la vogliamo colorata di rosso o di nero, se deve essere tratteggiata piuttosto che continua. Queste caratteristiche, se pur aggiuntive, hanno comunque un’importanza cruciale nell’ambito dell’aspetto finale del disegno.

pubblicato in data: 10/05/2000