La rinascita di un opificio dismesso in Zinco titanio VMZINC

La particolare ondulazione dei pannelli di zinco titanio VMZINC dona dinamicità e soprattutto nuova vita a un vecchio e dismesso edificio industriale.

opificio

© Pier Mario Ruggeri

Zinco titanio VMZINC: un recupero estetico efunzionale

L’ex stabilimento produttivo legato all’industria del tessile è stato riqualificato non solo funzionalmente, ma anche esteticamente. L’edificio situato nella provincia bergamasca di Mornico al Serio andava recuperato per essere utilizzato come deposito e stoccaggio di materiale tessile.

Alberto Berasa, l’architetto che ha curato il progetto, è stato il primo a pensare che l’intervento più adatto potesse essere quello del riuso e non quello della ricostruzione ex novo. Infatti, nonostante fosse dismesso, l’edificio in buone condizioni, sia sotto l’aspetto distributivo che sotto l’aspetto edilizio, e quindi facilmente recuperabile. Inoltre, per rispondere meglio alle esigenze dell’utenza, nel progetto è stato attuato anche un piano di potenziamento degli spazi terziari, che sono stati ripensati per renderli più funzionali: sono stati infatti creati open space e sale riunioni.

Il recupero dell’immagine è stato uno tra gli aspetti progettuali di primaria importanza, in quanto ha avuto il computo di comunicare la rinascita dell’attività produttiva. A questo recupero ha contribuito in maniera notevole il grigio quarzo della facciata, interamente realizzata con i pannelli ondulati VMZ Sinus di VMZINC, finitura QUART ZINC®.

opificio2

Le caratteristiche dell’edificio realizzato in zinco titanio VMZINC

L’involucro della macchina produttiva va (volutamente) in contrasto con la naturalità del luogo, rispettandone la valenza grazie ad un rigore formale di estrema semplicità. Nella facciata continua i pannelli VMZ Sinus sono fissati su retro-struttura metallica con posa dell’onda orizzontale. Questo sistema di rivestimento è proposto su tutti i prospetti, per ridurre in maniera minima le aperture perimetrali del contenitore.

Per sottolineare la diversa destinazione d’uso e potenziare la concezione di interazione da interno ed esterno, la facciata del blocco uffici e dei servizi annessi si distingue di molto dal prospetto ovest, presentando dei tamponamenti vetrati molto più ampi, dotati di frangisole orientabili.

Inoltre le diverse altezze che caratterizzavano l’opificio sono state annullate e uniformate dal rivestimento, che è stato realizzato alla quota più alta. Questo ha favorito due cose: una percezione più unitaria dell’edificio e l’istallazione di macchinari – impianti in copertura.

Zinco titanio VMZINC www.vmzinc.it

pubblicato in data: 03/01/2014