MANUTENZIONI STRAORDINARIE

messaggio inserito sabato 20 marzo 2010 da gab

gab : [post n° 226961]

MANUTENZIONI STRAORDINARIE

Ieri è stato approvato alla Camera il famoso Decreto che permetterà la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria senza DIA.
Che ne pensate?
MarcoArco :
direi che nell'annaspare generale del paese e' l'ennesima prova che non si sa dove andare a parare, positivo se snellisce le procedure che in taluni casi sono troppo elaborate, negativo perche' dall'altra parte con il piano casa ancora nulla o poco di concreto ha portato viste le procedure.
Eliminare e semplificare va bene, ma ci sono casi e casi personalmente non ho mai ravvisato la necessità dell'eliminazione della dia ma bensi' magari una classificazione piu' reale delle varie casistiche e sottolineo dei tempi e dei documenti da produrre.
La regola dell'uno per tutti non mi sembra valida.
In ultimo con cosa sotituisco il lavoro che mi viene di fatto tolto ?
Da :
già è difficile inserirsi in questo lavoro come liberi professionisti, adesso ci hanno tolto anche la possibilità di crescere.
ma gli ordini professionali dov'erano?
e poi che amarezza, già questo paese è preda dell'abusivismo se poi anche il governo lo approva..
insomma per presentare una DIA, anche se in ufficio non la firmo io, mi metto sempre a controllare i vari regolamenti e procedure, ora chi farà i controlli del caso? il muratore? il proprietario? la "sura maria"?
che amarezza..
gab :
Ma che voi sappiate dovrebbe essere recepito dalle regioni o dai comuni vero? Sbaglio?
poipoi :
l'informazione è parzialmente sbagliata.
È un Decreto Legge, approvato in Consiglio dei Ministri.
Ma il succo è lo stesso.
Si tratta di un provvedimento che era pronto già l'anno scorso, ma poi c'è stato il terremoto dell'Aquila. Ora non se ne parla più e quindi...

Dopo l'approvazione del DLgs 195/09 sulla Protezione Civile è l'ennesimo tentativo di eliminare qualsiasi regola in questo paese.

Se continuano a votarli...
gg :
l'abbiamo pubblicata qualche mese fa:
[p+A news: Disegno-di-legge-sulle-semplificazioni]

Gli ordini professionali si erano anche attivati, ingegneri, architetti, ma non sembra un governo che ascolta i pareri dei professionisti, quanto i dati dei sondaggisti.

Dai primi condoni ad oggi sembra che i provvedimenti vadano tutti nella stessa direzione, con una coerenza e una determinazione mai viste.

E non serviranno raccolte di firme o gruppi facebook. Servirà ben altro.

Speriamo sia solo un Decreto a scopo elettorale.
Vichy :
MI ha mandato una mail il presidente della Federarchitetti.
Quindi è valido da subito per 60 giorni? se poi non viene tramutato in legge decade? giusto? da domani possiamo prendere a martellate i muri alla rinfusa?....robe da matti...
Vichy :
Silvio Berlusconi, nel corso della conferenza stampa di presentazione del decreto. “Il nostro motto - ha detto il premier - è ‘tutti padroni in casa propria’: questa è l’attuazione di quel concetto”.
luca :
Non e' una cattiva idea, io sono contro la burocrazia e l'eccesso di carte bollate, magari in questo caso ci rimetto, ma credo che la pubblica amministrazione sia estremamente oppressiva, e........per spostare una porta in un tramezzo ci vuole la dia e una impresa, per vendere un auto il notaro, per non dire altro, tutte ste carte sono inutili perche poi alla fine tutti i veri tecnici giocano con i bolli e nessuno si accorge che la casa dello studente di l'aquila ha un pilastro in meno del previsto. Vi ricordate che prima dell'autocertificazione che oggi usiamo comunemente venivano chieste sempre carte in originale........ meglio poche regole ma ben chiare, e se eliminiamo il testo unico ed il codice appalti con le loro 3000 integrazioni facendo una cosa unica sarebbe meglio per tutti
Vichy :
ma qui non si parla di lungaggini burocratiche ma che uno che non è un tecnico decida se il muro e portante o no (ad intuito) realizzi camere di metratura che su per giù reputa giusta o meglio più adatta alle sue esigenze ecc ecc. Per le lungaggini burocratiche siamo daccordo, hanno fatto anche una bellissima puntata di report ma qui il decreto mi pare sia un'altra cosa.
Oltre a tutto il lavoro nero che spunterà di nuovo, senza Dia non credo serva Durc...
è una semplificazione ma fatta male secondo me
Vichy :
é portante...è con l'accento scusate la fretta!
Inermes :
io mi chiedo cosa comporti, o cosa non comporti più...
niente più verifica sul DURC, niente più sicurezza anche con più imprese...
Io sto per oresentare una DIA per manutenzione straordianria di una casa indioendente che viene svuotata e rifatta nuova! non cambio ne' volumetrie ne' superfici... quindi niente DIA!
Come mi comporto? la presento lo stesso la settimana prossima?
gg :
x Inermes. dipende da quello che devi fare:
[p+A news: Niente-DIA-per-la-Manutenzione-Straordinaria]

Tieni conto però che il Decreto non è stato ancora pubblicato in Gazzetta, quindi la legge non è ancora cambiata, e che tutti gli articoli che trovi sui quotidiani e non sono scritti con l'idea che sia stato riportato integralmente il DDL Calderoli Brunetta.
gab :
Io dico......ma chi verificherà gli indici aeroilluminanti? Chi verificherà che ogni vano principale sia 9 mq? Se andremo a modificare la superficie dei vani di una unità immobiliare magari già agibile creando per esempio camere di 8 mq quell'agibilità verrà revocata? Ed il catasto?
Inermes :
e la conformità alle pratich edilizie?
non esisterà più! se posso modificare la distrbuzione senza pratica....
bonaparte :
tenete xò conto che eravamo rimasti tra i pochi paesi europei (assieme alla spagna) in cui uno è obbligato a chiedere il permesso al comune x fare modifiche dentro alle proprie mura domestiche. oltretutto queste leggi, assieme a quella degli albi restrittivi sono tutte "nate" dai vecchi totalitarismi di inizio secolo che volevano controllare il cittadino all'interno delle prorpie mura domestiche... paradossalmente, se io voglio le porte 1,50 xchè intendo fare ginnastica tutte le volte che cambio stanza, xchè non dovrei farlo?? non è un costruttore che impone assurdità ai futuri abitanti, ma si tratta di manutenzione straordinaria!!! secondo me, ci rimetteremo un po' di lavoro solo apparentemente, in realtà ci guadagna la libertà privata e forse anche la creatività!!!
Ily :
Ragazzi basterebbe ridurre la DIA a: modulo di domanda, relazione tecnica, disegno firmato da un tecnico.
Stop.
poipoi :
Evidentemente contano più i sondaggi elettorali in calo che il parere di un tecnico.
ArchP :
tutto ciò è davvero deprimente.. anche perchè di fatto, pure con la DIA si era liberi di fare ciò che si voleva in casa propria! dovevi solo comunicarlo e farlo redigere asseverare controllare supervisionare..dite come volete, da un tecnico, ma nessuno ti vietava di spostare o abbattere tramezzi (pare che hanno fatto la rivoluzione copernicana dicendo che si può fare) si dovevano semplicemente rispettare regole di mq delle stanza rapporti aeroilluminanti e regolamenti d'igine e di sicurezza degli impianti che evidentemente se esistono è solo per garantire il benessere e la sicurezza in un appartamento! e devono capire che qui oltre a dannarci per il lavoro perso, innanzitutto siamo tutti seriamente preoccupati della giungla che diventeranno i le MS.. se non hai un tecnico davanti, tu signora ricca con lo sgiribizzo dell'arredamento e dei loft all'americana, con che criterio butti giù i muri di casa decidendo che non sono portanti? credete davvero che ci pagheranno ancora la parcella se non sono costretti per fare qualcosa che si ritengono perfettamente in grado di progettarsi da soli? proporrei una laurea in architettura ad honorem a ciascun cittadino che farà una MS senza che gli crolli in testa il piano di sopra!
Tia :
Vedrai che dopo un po' ti verranno a dire " sì lo so che potrei buttare giù questo muro anche per conto mio, ma un mio amico lo ha fatto ed è morto. Preferisco affidarmi ad un tecnico"...le cose si riequilibrano da sè. Il fattore psicosi potrebbe portarci paradossalmente più lavoro di ora dove la sicurezza è un'imposizione e tutti cercano espedienti per aggirarla. Comunque non sono d'accordo col decreto perchè dovremo pagare con qualche vita umana questo cambiamento e rischieremo noi stessi ogni volta che metteremo piede dentro una costruzione recentemente ristrutturata.
Inermes :
Qualcuno sa quando entrerà in vigore?
stamattina in radio ho sentito parlare del 6 Aprile?
Possibile, se non è stato ancora pubblicato?
Da :
x Tia.
mi dispiace deluderti ma la gente ne aprofitterà e basta.
il mese scorso sono stata in friuli venezia giulia, dove nel regolamento regionale è appena stata inserita la stessa possibilità, ed una conoscente sta facendo lavori interni senza DIA su consiglio di un amico geometra. quando me l'hanno detto sono rimasta sconvolta.
ovviamente il risultato è: nessun rispetto dei RAI, nessuna denuncia, nessuna regolarità con l'impresa.
quindi verrà agevolato il lavoro nero..
Inermes :
Scusae... sbaglio o è entrato in vigore?
I comuni lo sanno?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.