AIUTO commercialista

messaggio inserito martedì 8 marzo 2011 da sonnolenza

[post n° 256827]

AIUTO commercialista

qualcuno mi spiega questa storia dei minimi che non pagano l'IVA? la mia commercialista parla aramaico.
ma se fatturo a qlc he non ha partita iva? come faccio???
nn sto capendo nulla....
:
Chiedilo alla tua commercialista, scusa eh... E se "parla aramaico" dille che non hai capito e fatti rispiegare in parole più semplici...
:
hai ragione ma... nessuno qui ha esperienza?
:
c'è poco da spiegare, nella fattura non addebiti l'iva, sia per chi ha, come per chi non ha la partita iva.
per te l'iva diventa un costo puro, cioè non la puoi scaricare, per cui quando compri tipo un pc, che costa 100 + 200 di iva, tu paghi 1200, mentre addebitando l'iva in fattura, che dovresti versare ogni tot, tu il pc lo paghi sempre 1200, solo che quei 200 di iva, li sottrai a quanto devi versare, per cui, se al tot di tempo devi versare 1500 € di iva, verseresti 1500-200 =1300.
altra cosa è la ritenuta d'acconto, che altro non è che un anticipo sulle tasse che devi versare (IRPEF). la ritenuta, non va versata se il tuo cliente è una persona senza p.i., mentre se chi tipaga la fattura è titolare di p.i., lui provvede a versare il 20% della ritenuta per conto tuo alla agenzia delle entrate.
:
Ciao, io ho la p.iva come contribuente minimo.
Come funziona? Semplice:
- se fatturi a chi possiede una partita iva (di qualunque tipo) devi sottrarre la ritenuta d'acconto dal tuo imponibile cioè quella cifra che avete pattuito per un lavoro-collaborazione;
p.es: se avete pattuito per 1000€ la tua fattura sarà:
1000+4%-RA= 840€

- se fatturi ad un privato che NON possiede p.iva la fatturà sarà 1000+4%=1040€

Spero di averti aiutato
:
tra un minimi e un forfettino (nuove attività produttive) cosa mi conviene? cosa non posso fare con i minimi? posso avere dei miei clienti che non siano solo lo studio per cui lavoro? questo che non comprendo.
:
Ovviamente si... Prova ad andare sul sito dell'Agenzia delle Entrate: ci sono ottimi vademecum sui vari regimi fiscali.
Almeno una conoscenza divulgativa è necessario averne, anche per controllare discretamente l'operato del proprio commercialista e -sopratutto- sapere come e cosa scaricarsi.
Indicativamente: il regime dei minimi non conviene se hai molti oneri deducibili/detraibili (ad esempio il riscatto laurea) o se vai a credito di imposta, perchè col regime normale puoi compensare le tasse di cui vai a credito non pagando l'Iva.
Io ad esempio ho imponibile bassa e regime ordinario.
Cose scaricabili (nel mio caso, regime ordinario):
- Spese di trasporti (biglietti dell'autobus);
- Spese di telefono (cellulare);
- Tutta la cancelleria e cose affini (ad esempio una lampada da tavolo, una sedia, ecc);
- Libri attinenti all'architettura (anche se editi da giornali: io ad esempio nel 2010 ho comprato e scaricato la collana di dieci fascicoli su altrettanti architetti edita mi pare dal Corriere della Sera, semplicemente facendomi fare la fattura dal giornalaio) o ai software usati, o ad altre tematiche professionali (ad esempio l'amministrazione condominiale, fisica tecnica, topografia).
- Iscrizione all'ordine.
- Contributi inarcassa.
- Pranzi fuori (se per motivi professionali).
- Spese per convegni, mostre e fiere al 50% (ad esempio, se vai alla Biennale anche il biglietto del treno e il pranzo in trattoria).
- Spese per software, computer e annessi e connessi (ad esempio un mouse o la borsa da pc), ma anche un cellulare.
- Spese per corsi di aggiornamento professionale.
- Apparecchiature e strumentazioni varie: ad esempio la cordella, il distanziometro, bolle, calibri, cose di topografia, scalimetri. Io ad esempio mi sono scaricata una bussola...
:
FRANCESCO guarda che sbagli!
se fatturi a un sostituo d'imposta devi fare imponibile+4%-20%ra (perchè la RA te la deve pagare lui, di fatto te la anticipa sulle tasse); mentre se fatturi a un privato devi fare imponibile+4%+20% perchè sei tu che in sede di dichiarazione andrai a oagare le tasse su quella prestazione!
occhio che hai le idee molto confuse, se fai così stai facendo fatture sbagliate e ci stai perdendo un bel po' di soldi!
guarda qui www.professionearchitetto.it/tools/fattura/index.html
:
FRANCESCO, sono sta imprecisa: se fatturi a un privato e di imponibile hai 1000, lo maggiori del 20% perchè se no ci perdi, cioè di fatto a parità di compenso per un sostituo di imposta incassi di meno. questo almeno mi aveva detto la commercialista
:
Fra, guarda che sei in errore, ha ragione francesco, infatti pensaci un attimo:
l'imponibile è lo stesso metti 1000€
se a cliente con p.i. fatturi 1000 +40 - 200 = 840 netto a pagare, e poi lui versa 200, di r.a. (irpef al posto tuo), fin li siamo tutti d'accordo, al clinete privato a parità di imponibile, 1000,
fatturi: 1000 + 40 =1040, e poi quando l'anno dopo pagni le tasse, versi 200 di irpef, che alla fine della questione restano 840 netti in tasca, in ogni caso!
perchè aumenti del 20% la fattura al clinete privato? (a meno che non mi dici di avere più guadagno, che è legittimo)
:
che confuzione... la mia commemrcialista mi ha illuminato ieri sera. In sostanza non cambia nulla tra nuove attività produttive e minimi (che è diverso dall'regime ordinario), solo che nel secondo caso l'iva la anticipa il tuo cliente per te ma quallo che vai a pagare alla fine è uguale. tuttavia mi ha detto che posso comunque dedurre i costi per la mia attività, ovviamente non detrarrò l'iva, perchè per me diventa un costo unico con il resto del valore di un bene. ma col telefono e le spese per l'attività come la mettiamo? ci credete che la differenza tra deducibile e detraibile non la capisco... ora mi cerco questi vademecum...ILy sei stata gentilisdsima davveroe molto chiara
:
Anche con i minimi detrai spese per telefono e quelle per la tua attività. Il telefono sempre al 50%. Mi detraggo i costi della adsl, delle ricariche e pure del cellulare nuovo. Idem per costo di acquisto di un pc nuovo. Mi sono fatta fare fattura anche per una macchina fotografica, che nn si sa mai che riesca a fare ricadere pure quella come attrezzatura.
:
Se nn ricordo male il costo dell'attrezzatura tipo il pc si può detrarre al 100% a differenza del telefono che è una spesa promiscua. Cmque c'è una guida fiscale per regime dei minimi scaricabile sul sito dell'agenzia delle entrate. Anche se porta la data del 2008 va bene lo stesso perchè mi sa che nn l'hanno più aggiornata ma tanto da quell'anno nn è cambiato nulla che io sappia per i minimi. Le notizie fondamentali sul regime le puoi leggere tranquillamente in quel pdf.
:
però l'imposta sostitutiva delle nuove attività produttive è inferiore
:
il credo convenga il regime agevolato (o delle nuove attività produttive che dir si voglia) al regime dei minimi. Tanto tra pagarle subito o pegarla opo sempre la devi pagare l'iva non è che hai degli sconti...
:
potendo scelgiere tra regime agevolato e minimi s'intenda, non dovendo scegliere tra ordinarioe minimi... lì la cosa cambia...
:
Kia, perchè non dovresti scaricare la macchina fotografica come attrezzatura?
Per il lavoro la fotocamera è fondamentale.
:
x desnip:
si infatti mi sono fatta fare la fattura. Ma ad un certo punto mi è venuto il dubbio.
:
Figurati ;-)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.