sfoghino

messaggio inserito sabato 17 dicembre 2011 da tata72

[post n° 278733]

sfoghino

Mi trovo senza un bel lavoro di restauro (palazzo storico del 1600) perchè stato affidato ad un "consigliatissimo" geometra.
Ormai ho capito che le "modeste costruzioni" sono interpretabili e quindi mi arrendo. Ma il restauro degli edifici tutelati è chiaramente ad unico appannaggio degli architetti! Allora perchè io devo vedere cantieri di restauro di palazzi storici a nome di geom. o di dott.geom.? E perchè ogni volta il solito geom. mi fa notare che loro possono perchè hanno "aaaaanni" di esperienza, competenza e passione, e che voi architetti, solo perchè avete la laurea, vi credete chissachi e sbattete in faccia a tutti i vostri inutili titoli.
Allora mi pongo diverse domande:
mi conviene iscrivermi a "Grandi Scuole" e fare un bel 5 anni in uno di geometra?
una volta presa la laurea, l'architetto non assimila le esperienze successive per cui un geometra avrà sempre um monte di esperienza in più??
perchè un geometra che si definisce bravo, competente, formato ecc...non si iscrive ad architettura e si laurea in un batter d'occhio?
ma, soprattutto, perchè se ci sono delle leggi scritte e delle sentenze T.A.R. che le confermano, queste vengono bellamente ignorate?
:
Ciao Tata,hai perfettamente ragione da sempre i geometri lavorano più degli architetti ma questo penso sia dovuto anche a una questione di mentalità cioè:il geometra è visto come una figura professionale alla portata di tutti soprattutto dal punto di vista economico.Mentre noi architetti veniamo visti come figure indefinite che offrono un servizio soprattutto per classi sociali ricche e di conseguenza con parcelle elevate.
Molti poi preferiscono il geometra perchè abituati a un'architettura semplice alla portata di tutti,non ammirano e capiscono la creatività di un architetto e confondono la professione con quella di un artista che è bravo a disegnare e dipingere.Il nostro mondo è difficilissimo io stesso sono insieme a una collega che ha un'impresa di restauro e ho preso un ufficio per avviarlo ma con questi tempi:1)non riesco a trovare nessuno che voglia cercare con me di creare un'attività lavorativa.
2)i lavori si prendono solo per via politica o altro.
Ti saluto,se vuoi contattarmi ti lascio la mail:email
:
io mi sono diplomata come geometra e adesso sono fresco di laurea in architettura.... nei 5 anni di superiori non abbiamo mai affrontato esplicitamente argomenti che riguardavano il restauro o l'analisi di un degrado che può affliggere un edificio storico. Al contrario il corso di architettura prevede un laboratorio di restauro, 2 esami di fondamenti di restauro ed infine vi è un corso di tecnologia dei materiali in cui vengono esclusivamente studiati tipi di degradi, cause e interventi da affrontare..... se uno va a guardare l'esperienza tanto vale far eseguire i lavori e la progettazione solo ai muratori.....

questo è un grosso problema italiano, io non ho mai visto un odontotecnico (ovvero diploma di scuola superiore) poter eseguire i lavori di un dentista laureato......
:
L'ordine ha detto di segnalare questi casi. Contattatali
:
Perche ti meravigli tanto? Siamo o non siamo in Italia? Penso tu sia giovane e quindi ancora non ti sei scontrata con la realtà che ci circonda! Questo e' uno dei tanti motivi per cui ho deciso di andare via, tu ti senti amareggiata? Pensa che io non solo ho il titolo della laurea, ma anche quello di specialista in restauro dei monumenti e non specialistica ! Ho esperienza di cantieri edili e di restauro, pensa come posso essere indignata ! Sveglia ragazzi viviamo in una realtà tutta nostra in altri paesi non e' così , io ho studiato a Parigi dove c'e una scuola come la nostra in Italia che pero' e' ministeriali e tira fuori architetti del patrimonio dopo la laurea che poi possono tramite concorso diventare architecte en chef di grandi monumenti . Solo loro possono mettere mano sul patrimonio e li il geometra fa il geometra! Vi lamentate tutti ma nessuno smuove niente per cambiare le cose come per l'ordine e l'esame di stato troppo comodo per molti! Meglio andare e guardare da lontano !
:
Perche ti meravigli tanto? Siamo o non siamo in Italia? Penso tu sia giovane e quindi ancora non ti sei scontrata con la realtà che ci circonda! Questo e' uno dei tanti motivi per cui ho deciso di andare via, tu ti senti amareggiata? Pensa che io non solo ho il titolo della laurea, ma anche quello di specialista in restauro dei monumenti e non specialistica ! Ho esperienza di cantieri edili e di restauro, pensa come posso essere indignata ! Sveglia ragazzi viviamo in una realtà tutta nostra in altri paesi non e' così , io ho studiato a Parigi dove c'e una scuola come la nostra in Italia che pero' e' ministeriali e tira fuori architetti del patrimonio dopo la laurea che poi possono tramite concorso diventare architecte en chef di grandi monumenti . Solo loro possono mettere mano sul patrimonio e li il geometra fa il geometra! Vi lamentate tutti ma nessuno smuove niente per cambiare le cose come per l'ordine e l'esame di stato troppo comodo per molti! Meglio andare e guardare da lontano !
:
Stendiamo un velo pietoso sull'ordine prima o poi ci vorrei fare una chiacchierata, per dirgli che bei soggettini ci sono iscritti a questi ordini e parlo per esperienza personale, in questo periodo ho vissuto certe situazioni con certi cosiddetti professionisti che stavo li per li per denunciarli all'ordine. Alla faccia della tutela del consumatore, chissà quante persone più meritevoli, serie e professionali non lavorano perché non sono iscritte! Che tristezza meglio andare!
:
Il consigliatissimo geometra se trattasi di edificio vincolato (come dovrebbe essere) non può firmare una beneamata...
:
Bravo Miluz!!! Dimentichi le 3 storie dell'architettura!!!
Io sono specializzata in restauro, beh oltre ai corsi fondamentali in restauro mi sono fatta il laboratorio di sintesi finale, tre opzionali specifici, e un corso di stratica degli edifici storici. Poi ho letto manuali del recupero, atlanti dell'architettura tradizionale, fatta una tesi di un anno in restauro (con annessa lettura e studio di atti di convegni vari e libri molto specifici), e arriva il primo che passa di li, che non sa nemmeno cos'è una volta a padiglione o distinguere un edificio barocco da uno del '400 (perchè i geometri non studiano storia dell'arte) e mette le mani su un edificio del '600?!? Non ESISTE!!!
:
Dili hai tutta la mia solidarietà... A proposito "progetto" sono io... Ily.
Ma sai cosa c'è che la cosa che mi ha dato amarezza è che nella mia università non mi hanno dato il massimo della tesi (8 punti) perchè essendo di restauro era poco "progettuale" e poco "di architettura" e quindi di default non danno (o almeno ai miei tempi non davano) il massimo alle tesi di restauro, a meno che non fosse il restauro di un edificio: la mia invece era una tesi sullo studio di intonaci decorati, e il progetto era il restauro di due facciate significative, e la stesura di linee guida. Mi hanno detto (o meglio l'hanno detto alla mia relatrice, che adesso è soprintendente a Firenze, giusto per farti capire il calibro del personaggio) che non era una tesi molto di architettura... una tesi in restauro dei monumenti... non so, fai te... con studio dell'immagine urbana di un'intera città d'arte (Siena) e annessa analisi tipologica. Questo per darti l'idea dell'apertura mentale nei confronti del restauro...
:
Cara Dili, purtroppo non son un architetto "giovane" ma faccio parte di quella categoria di cui nessuno si preoccupa: nè pensionata nè giovane, sono una quarantenne che si deve arrangiare come può, visto che lo studio in cui lavoravo ha dovuto chiudere. Andare all'estero non se ne parla proprio, visto che sono n procinto di meter su famiglia. Mi tocca star qui e combattere coi mulini a vento. L'ordine? Ho denunciato tempo fa un sedicente architetto in possesso di sola licenza media, ma ho scoperto che esercita ancora e sempre nello stesso posto, quindi capirai quanto mi fido. La cosa che non capisco è che tante categorie di professionisti scendono in piazza per salvaguardare le loro professioni mentre noi restiamo a guardare. In giro è pieno di cantieri di restauro a nome di ing. o geom. perchè nessuno denuncia ogni volta che li vede? Se lo facessimo tutti, invece di stare a guardare e smoccolare, forse qualcosa si muovererebbe e gli ordini incomincerebbero a meritarsi i soldi che gli diamo, no?
:
Siamo coetanee! Anch'io ho famiglia ma sto decidendo lo stesso di andare, quest'anno sono stata accettata ad un pre-dottorato sempre a Parigi e sto lavorando al mio tema di ricerca, anch'io mi arrangio a campare, non solo sono specialista in restauro dei monumenti titolo conseguito alla rinomata scuola post-lauream del Prof Carbonara, ma come l'altro ragazzo tutto il mio percorso di studi compresa la laurea l'ho concentrato sul restauro e il consolidamento. All'estero ho conosciuto il rispetto per la professione e l'interesse per la cultura che da noi si e' perso, oggi sono stata in una delle nostre biblioteche di facoltà che tristezza! Neanche le fotocopiatrici, senza sale studio i bagni con i pupazzetti disegnati per far capire se delle donne o degli uomini. Non voglio idealizzare ma che università a Parigi di architettura che servizi ha lo studente e che organizzazione anche on-libe. Questa e' civiltà e rispetto e per di più a meno delle tasse che in Italia. Per me questa nuova esperienza e' una ventata di aria fresca per avere una speranza di qualcosa di meglio che qui in c'è più per nessuno e soprattutto per mia figlia il nostro domani ma no senza futuro il futuro spero di dargielo fuori dovunque sia ma no qui. Ci vuole coraggio bisogna trovarlo per noi e per loro già ce ne hanno rubato tanto non voglio che mi rubino pure la speranza!
:
ciao progetto, il "consigliatissimo" geometra, non solo si prenderà tranquillamente il bel palazzone senza battere ciglio, ma in passato si è già preso l'appalto per il restauro di una struttura cimiteriale monumentale stratutelata. Ti basti sapere che ha sostituito una copertura in legno e lastre di pietra con un solettone armato di 14cm sul quale ha rimesso sopra tutte le lastre...puoi immaginare la reazione della muratura sottostante. Ma sai com'è, lui ha esperienza!
:
E la soprintendenza cosa ***** fa? Il Comune?!? L'Ordine degli architetti?!? Io resto basita davanti a queste cose... ma già, crollano le case di Pompei, e a me rompono le scatole perchè devo dar di bianco le cantine in un palazzo vincolato...
:
Tata, fammi indovinare: lesioni da schiacciamento e sprofondamento delle murature stesse... Poi arriva l'INGEGNERE di turno e dice DOBBIAMO CONSILIDARE, LE MURATURE SON DEBOLI... E giù di iniezioni di c.a. catenacci in acciaio pali prefabbricati e quant'altro...

Per farti ridere: un giorno un mio amico (aureando a ingegneria) mi disse che una casa di proprietà della sua famiglia (casa rurale con copertura a padiglioni in travi lignee - falsi puntoni) aveva delle lesioni nel cornicione, con spanciamento dello stesso. Io dissi: guarda secondo me sono lesioni da tetto spingente, se vuoi vengo e ci guardo. Un suo amico (abilitato e strutturista di mestiere) invece dopo aver esaminato le lesioni disse: cedimento delle FONDAZIONI.
Il fatto è che un ingegnere di solito (di solito, conosco anche un ingegnere che adora l'architettura storica, e di lui mi fido ciecamente) non capisce NIENTE di edifici tradizionali, che non seguono i bei modellini standardizzati della scienza delle costruzioni. Ma sai, noi architetti non capiamo niente di strutture, no?!?
:
Ragazzi, dobbiamo tenere duro. Sono convinto che questo mondo in cui i geometri danno vita ad aborti, a manufatti la cui liceità di esistenza è pari a zero, che fanno acqua non appena costruiti, totalmente estranei ad ogni logica costruttiva e tipologica e ad ogni contesto sia piano piano destinato a sparire. Gli architetti sono cambiati, non sono più i pazzi esteti tecnicamente incompetenti a cui i geometri credevano di poter insegnare qualcosa.
Dobbiamo difendere la nostra dignità.
La qualità si vede e noi dobbiamo batterci per farla emergere, a costo di sacrifici anche personali.
E' il nostro compito.
Le nostre tariffe oggi sono così basse -nostro malgrado- che una persona normale dovrebbe chiedersi "ma se l'architetto mi fa pagare meno e lavora meglio perchè dovrei andare da un geometra?".
Prima o poi la gente lo capirà e qualcosa cambierà. Dobbiamo solo tenere duro.
:
scusate, io lavoro in una città dove anche l'aria che respiri è vincolata....come fa il geometra a presentare un progetto alla soprintendenza competente? Qua in studio siamo architetti e ingegneri e una volta hanno fatto storie perchè abbiamo commesso una leggerezza nel presentare un progetto. Il progetto in questione era su un bene vincolato ed era stato presentato dal figlio del capo come ing. mentre la d.ll la faceva il capo che è arch. Ooh, abbiamo dovuto ripresentare tutto a firma del solo arch.!!!Figurati il geometra!qua lo farebbero volare!
No, ma a parte gli scherzi, come fa il geometra a presentare progetti in soprintendenza senza che vengano respinti al mittente?
:
"io non ho mai visto un odontotecnico (ovvero diploma di scuola superiore) poter eseguire i lavori di un dentista laureato......"
Potere no, ma farlo sì! E' comune in Italia... solo che ogni tanto li sgama Striscia la notizia, e la cosa fa rumore.
Che il geomtra faccia cose che non gli competono non lo sa nessuno...
:
Ily, risposta esattaaa!! Kia, in questo comune lui può tutto. Il cimitero in questione è stato l'oggetto della mia tesi e tutta la pratica riguardante il suo restauro l'ho presa proprio nell'archivio comunale. Comunque se ti fai un giro, ad esempio, per il centro di Ascoli Piceno vedrai tantissimi cantieri a nome di geometri o ingegneri, lo stesso ho visto nel centro storico di Città di Castello. Mi sa che certe soprintendenze non siano proprio "attente".
:
Ily, risposta esattaaa!! Kia, in questo comune lui può tutto. Il cimitero in questione è stato l'oggetto della mia tesi e tutta la pratica riguardante il suo restauro l'ho presa proprio nell'archivio comunale. Comunque se ti fai un giro, ad esempio, per il centro di Ascoli Piceno vedrai tantissimi cantieri a nome di geometri o ingegneri, lo stesso ho visto nel centro storico di Città di Castello. Mi sa che certe soprintendenze non siano proprio "attente".
:
Io ne ho visti a SIENA. E la soprintendente (DI SIENA) mi disse che i "miei" intonaci decorati si potevano scalcinare tranquillamente, essendo quasi tutti stati fatti tra il 1989 e il 1902... Come dire, a Siena tutto quel che non è medievale non interessa... Sono stati scalcinati i (pochi) resti di una bellissima insegna sgraffita degli anni '30, con mio grandissimo dolore. Ogni volta che vado a Siena conto i "morti": almeno esiste la mia tesi che documenta certi bellissimi intonaci ormai spariti. Tesi chiusa nel cassetto (o meglio riposta nella mia "expedit") da 4 anni :-(((
A Bologna una meravigliosa finta finestra (o meglio i suoi miseri resti) deperiscono a vista d'occhio fra il disinteresse generale... nel mio palazzo nel 2004 hanno scalcinato un trompe l'oeil dell'ottocento tra il disinteresse generale dei condomini (e con mio grande dolore, visto che sognavo da bambina guardando quel trompe l'oeil). Cioè, non era un granchè, ma testimoniava un uso tipicamente bolognese di questi fondali dipinti anche negli edifici più modesti (casa mia, o meglio, adesso casa di mia madre)... Sempre nel mio palazzo, i campanelli settecenteschi sono stati ricoperti di vernice: almeno son riuscita a salvarli perchè volevano buttarli via per installare il videocitofono.
Devo continuare?!?
:
Dalle mie parti odontotecnici che fanno gli odontoiatri ce ne sono, così come i geometri gli architetti. Ogni categoria ha le sue croci....
:
A questo punto onore e merito alla soprintendenza di Verona, che è riuscita a bloccare gli interventi di ingegneri a cui non competevano e non è servito loro neanche il ricorso al Tar.
Non posso linkarvi l'articolo, ma se fate una ricerca con google, con parole chiave come architetti, immobili vincolati, penso che si trovi la notizia.
:
Basta fare una denuncia indirizzata all'.uff. Tecnico del Comune, alla Soprintendenza, alla Procura della Repubblica e ai carabinieri.Una volta che c'è una denuncia, gli Enti dovranno muoversi obbligatoriamente e bloccare i lavori.
E' inutile che parliamo, parliamo e basta.....la denuncia è l'unica cosa che può funzionare; voglio vedere, se questo è un immobile vincolato, come il geometra o l'albo dei geometri possa difendere la sua posizione.
:
Dovremmo farlo tutti, ogni volta che vediamo un cantiere non regolare, senza avere paura di ritorsioni ( spesso queste figure sono "appoggiate" dalle amministrazioni locali). Dobbiamo farlo per noi e per la fatica che abbiamo fatto per arrivare a fare il nostro lavoro e dobbiamo farlo anche per la nostra povera Italia, così ricca di architettura preziosa che rischiamo di perdere per sempre...
:
x Paolo
Ma non dovrebbe neppure esserci la denuncia. Semplicemente la Soprintendenza respinge la pratica.STOP. Non serve che qualcuno faccia denuncia. Proprio la cosa muore sul nascere, almeno nelle soprintendenze a me note. Geometra? immobile vincolato?pratica respinta al mittente.
:
Kia, purtroppo non è sempre così.
Io ho visto presentare da geometri pratiche di conformità sismica per palazzi di 7 piani, e progetti di complessi edilizi che non si potevano certo definire "di modesta entità".Molte volte i dirigenti, visto il loro potere, fanno passare delle cose che, se non ci scappa la denuncia, vanno lisce come l'olio.
Purtroppo questo è un Paese (mi ostino ancora a scriverlo maiuscolo), dove per avere giustizia bisogna prendere carta e penna e denunciare e, a volte paradossalmente, scrivere a "Striscia la notizia" e alle "Iene".
:
segnalate tutto all'ordine di appartenza....ci sono sentenze della cassazione in merito che parlano prorpio di queste cose, dove si dice che per un lavoro del genere ci vuole la presenza di un architetto anche se solo di supervisore, stesso discorso se il lavoro fosse stato assegnato ad un ingegnere.., diffidate degli uffici tecnici sono composti da una massa di gente impreparata o che fà finta di esserlo, perchè magari la segnalazione che gli fate riguarda il suo amico GEOMETRO con cui la mattina si fà il caffè e quindi non ammetterà mai che il suo amichetto la pratica non la può firmare piuttosto ti dirà che ti stai sbagliando, soprattutto se di fronte avrà un professionista giovane..
un saluto
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.