gaudy

messaggio inserito venerdì 20 gennaio 2012 da gaudy

[post n° 281071]

gaudy

Ciao a tutti,
Vorrei un'info da qualcuno che ha fatto questa esperienza in svizzera e mi saprebbe rispondere.
Sono un architetto laureato da 4 anni e dopo anni sono stanco di restare in Italia per via di tante cose messe assieme.
Vorrei andare in Svizzera a lavorare in studi Italo francesi.
Come posso fare????? qualcuno mi saprebbe rispondere???

grazie
:
Ciao, se hai qualche contatto fammi sapere. Anche io voglio scappare da questa terra maledetta
:
ma come volete abbandonate cosi la vostra patria?
:
Vero è sempre la terra dove sono nato ma è giunto il momento di vedere la REALTA' delle cose.
Vedi come siamo messi?? Monti poveretto sta facendo il possibile per risollevare qst paese che dopo anni di politiche disastrose siamo arrivati a qst punto.....Già 3 anni fa eravamo in condizioni pietose ma non se ne parlava e qst è il risultato delle politiche di Berlusconi e di tt i mangia mangia della politica.....
Gli studi di Architettura cercano solo neolaureati per non pagarli e chi non ha lavoro e volesse cambiare studio per vari motivi fa fatica sempre di +!!!!!
La nostra CATEGORIA è BISTRATTATA E MAL PAGATA....e non solo, quando non hanno bisogno di NOI ti lasciano a casa dove fino da allora ti considerano un dipendente a tt gli effetti con orari da rispettare ma senza 13/14 esima e tt i diritti dei lavoratori ( x' siamo dei liberi professionisti).
Qst PAESE per NOi liberi professionisti Architetti, non riesce a darci + quelle cose che fino a 10/15 anni fa si poteva ottenere per la bravura e professionalità!!!!!
Considerate qst, l' ordine di Bologna è scoppiato un caso che ha fatto imbestialire tt qnt: è successo che un libero professionista ha pubblicato su Groupon una prestazione come qualificatore energetico, a 50 euro. Se non lo sapete il sito si prende il 50% e la metà resta al professionista cioè 25 euro!!!! E ora ci si chiede come è possibile che una prestazione professionale che costerebbe 300/350 euro possa esssere paragonata a 25 euro se può essere seria???? Bhè ormai siamo come le Puttane ci vendiamo per poco e qst a discapito della professione e serietà di anni di studi e sacrifici!!!!
Adesso capite il motivo???
Qualcuno che si trovi in Svizzera a lavorare mi può dare qualche dritta per favore????
Un Architetto che VUOLE FARE L'ARCHITETTO ma che qui in ITALIA sta perdendo la propria passione e non la vuole perdere!!!!!
Grazie Gaudy
:
Una volta aveno postato un sito che si occupava solo di offerte di lavoro per architetti in svizzera, dovresti vedere nei vecchi post
ma mi pare che cercano architetti solo nella svizzera tedesca
:
Ciao il motivo x' avevi postato quel sito???? avevi avuto la stessa idea???
:
Gaudy, basta scaricarti i nomi degli studi della svizzera italiana e mandare il curriculum..così almeno hanno fatto un paio di miei saltuari collaboratori..se poi sai anche francese e tedesco, puoi allargare il tiro a tutta la Svizzera.. lo sai però che in Svizzera c'è un solo tipo di contratto, non esiste nessun sindacato paragonabile a quello italiano, ne statuti dei lavoratori, ne articolo 18? Con il tuo possibile datore di lavoro stipuli, attraverso un prestampato, un contratto con pochi e chiari oneri e onori reciproci, che va registrato..dopo di che, il tuo datore di lavoro avrà 3 mesi di preavviso per mandarti via, se manca il lavoro, se sei un fannullone, se non ti lavi, se ti porti a letto la moglie del titolare o di qualche cliente, o per qualsiasi altro motivo, e non ci sarà nessun pretore del lavoro che lo condannerà a riprenderti o a pagarti liquidazioni d'oro perché ti ha licenziato...medita bene, quindi l'eventuale spostamento in un paese così incivile, che non da garanzie al lavoratore...
:
Non conosco la vera realtà svizzera mi spiace verissimo che magari non ci sono tutele, ma x' in Italia ne abbiamo???
La maggior parte degli studi, ti prendono non ti fanno un contratto vero e proprio ma lavori per gli altri come libero profesionista, che quindi se stai a casa per malattia o altro non ti pagano i giorni mancati.. Poi ti possono lasciare a casa qnd pare a loro e qst lo sanno tt......
Diciamolo qst è un paese con grandi capacità ma che non siamo in grado di fare la differenza!!! Potremmo diventare un paese con la P maiuscola, eppure siamo sempre allo stesso Punto!!!!!
Qui fare l'architetto è sempre indiscutilmente + difficile mi spiace ma è vero!!!! non vero pensare di andarmene ma qual'è la soluzione???? rimanere senza lavoro per mesi????!!!! bhè io non ci stò!!! grazie per le info ma ci avevo già pensato a trovare i nominativi di studi Italo francesi!
:
scusa volevo scrivere "avevano postato"
ma mi ricordo che erano quasi tutti dalla parte tedesca e tutti volevano che parlassi tedesco, dell'inglese non gli importava una mazza
(io rimango qua gia faccio fatica a parlare italiano)
:
Allora mi dica cosa per lei bisogna fare.
Dopo tutto mi sembra di capire che lei ha un proprio studio in quanto ha affermato "...così almeno hanno fatto un paio di miei saltuari collaboratori...." già la parola SALTUARI COLLABORATORI lascia un amro in bocca!!!!
Quindi ha una posizione ben diversa da tanti NOI giovani Architetti!!!!
Chissà come mai vari SUOI collaboratori hanno fatto qst scelta!!!!
forse per esperienza ma anche No, oppure per esigenza, cioè non si trovavano bene nel posto dove erano!!!! Di solito le persone se stanno bene nel clima dello studio non pensano di andarsene se non per vari cause tipo: mal contento, contratto inesistente, male pagato!!!!
Lei mi sembra una persona che ha delle esperienza mi dica!!!! Grazie
:
Guarda Gaudy che la mia era una provocazione..allora è bene che mi spieghi meglio; dal mio punto di vista, magari diventassimo come la Svizzera che, con il divieto di sciopero, senza sindacati, statuto dei lavoratori e art 18, non mi sembra che sia questo Stato sfruttatore delle masse di lavoratori, sull'orlo del baratro e in crisi...chiaro?
:
Gaudy, la mia risposta precedente è stata scritta e inviata in contemporanea la tua replica..quindi fermo restando quello che ho scritto in precedenza, la tua frase "già la parola SALTUARI COLLABORATORI lascia un amaro in bocca!!!! " dimostra un atteggiamento malevolo sugli altri a prescindere, tipico di molti di voi...io ho uno studio medio piccolo che si occupa di varie cose: formazione, progettazione ed altro..per fare tutto ciò, io lavoro praticamente tutti i giorni per buona parte dell'anno e delego alcune parti del lavoro ad altri, probabilmente più bravi di me su queste cose delegate...il problema è che il fatturato che riesco a fare, la mancanza di continuità di lavoro, e la poca mole di cose che sono costretto a far fare ad altri, non giustificherebbero uno o più dipendenti, specie con le regole vigenti in Italia..e d'altra parte, i due amici, collaboratori saltuari, dicono di essere ben contenti di quello che fanno con me...avranno bisogno di mentire, con uno stipendio di oltre € 2500,00 in Svizzera?. Detto ciò, fai benissimo a uscire dai patri confini..siccome però hai parlato di Svizzera, che è una realtà che conosco bene, volevo solo ricordarti che li certe "regole democratiche italiane", difese a spada tratta da sinistra e sindacati te le puoi scordare..tutto qui..e tutti, dal "satrapo Berlusconi", al "povero Monti" e la sua ministra Elsa Fornero, ogni qual volta abbiano provato a scalfire statuto dei lavoratori e art 18, sono stati coperti da contumelie (per essere gentili, perché in realtà qualcuno c'ha pure lasciato la pelle..), quando poi secondo me invece sono queste le vere liberalizzazioni che ci chiede l'Europa,perché ne Francia, ne Germania, ne Inghilterra hanno statuto lavoratori e art,18....invece si parla di tassisti, giornalai ed eliminazione di ordini professionali( che Spagna, Francia, e Germania, hanno tutt'ora)...fosse che i media vogliano farci passare le notizie che fanno comodo a loro?
:
che la vera liberalizzazione sia abolire l'articolo 18 fa ridere i polli.....in un mercato già selvaggio in cui siamo costretti a fare i dipendenti con la partita I.V.A.senza un minimo di potere contrattuale e con la minaccia di essere mandati via da un giorno all'altro perchè "c'è la fila fuori".....altro che REGOLE DEMOCRATICHE TRA VIRGOLETTE.....
:
Capisco tt le vostre opinioni ma io non vi ho chiesto se la svizzera è meglio dell'Italia o meno...Dico solo che vorrei fare l'Architetto con la A maiuscola, potendo lavorare dignitosamente e farlo oltretutto che per come siamo arrivati ora tra poco mi tocca fare quello che trasporta le pizze.....
Il guaio sta proprio che c'è troppa fila fuori e che ognuno di Noi per la fame del lavoro è disposto anche stare zitto e essere sottopagato pur di lavorare.....e secondo Voi l'art.18 e tt gli statuti a che servono ce ne facciamo qualcosa Noi ????
se aboliranno pure gli ordini l'unico organo che in qualche modo ci ha tutelati sarà davvero la fine!!!!!
:
Uno dice che fare l'architetto è una pazzìa e, fosse giovane oggi, farebbe l'artista; l'altro ammette in un programma TV che c'è un'intera generazione perduta.... ...credo che se non apriamo gli occhi da soli ce li debbano aprire con le pinze. Ormai la professione PER CHI INIZIA soprattutto credo sia un puro privilegio clientelar-nepotistico, così come essere assunti nel settore da qualche azienda con la speranza di imparare ed autonomizzarsi magari. C'è da emigrare, ma non per tornare come consigliava il secondo dei due che ho "citato"... ...e magari per la gloria... ...c'è da emigrare e basta. Per lavorare.
E qui dovremmo disquisire di progettazione, di composizione ed urbanistica magari... ...adulando le innominabili archistar (sennò ti cancellano il post) ...invece la ferita è scoperta e sempre più infetta, purtroppo.
:
Il bello è che a sentirci parlare siamo tutti architetti con la A maiuscola, geni incompresi che vogliono emigrare per esprimere il proprio incommensurabile talento...
Nessuno che confessi di essere un semplice "manovale" della buona architettura, che vuole andare all'estero per lavorare onestamente, dignitosamente e con i giusti diritti.
:
" Nessuno che confessi di essere un semplice "manovale" della buona architettura, che vuole andare all'estero per lavorare onestamente, dignitosamente e con i giusti diritti."

Non mi pare di aver detto di essere il prox jean Nouvel, ma dico solo che qui in italia è difficile lavorare in quanto esiste una mafia anke in qst settore ke fa paura!!! Io confesso di essere un Architetto con la passione con la P maiuscola che vuole lavorare, imparare e sentirsi valorizzato facendo cose che gli piacciono!!! Invece qui devi combattere con il lavoro che ormai non c'è +, che ti pagano pochissimo, e che devi calare i prezzi altrimenti non lavori neppure!!!!! Un amico che ha una piadineria con quei mezzi che si fermano nelle piazze, guadagna di netto 10000 euro al mese, ovviamente con tt quello che c'è dietro tanta fatica!!!! e non credo se arriva un cliente e gli chiede una piadina che costa 5 euro gli dice te ne dò 2euro altrimenti niente piadina!!!! invece mi capita a volte di assistere delle contrattazioni come se fossi al mercato delle pulci, contrattando del lavoro intelettuale, come se fosserò delle mele!!!!! se qst per Voi è lavorare bella Italia!
:
Hai ragione desnip, in effetti in palestra mi chiamano "Due Braccia strappate all'Architettura"... ...e non vogliono che espatri. Soprattutto le donne.
:
Gaudy, non mi riferisco a te, infatti mi ci sono messa in mezzo anch'io...
Sono anni che frequento questo forum e che leggo quotidianamente discussioni come questa.
Il fatto è che, nella vita, conosco architetti che ti fanno cadere le braccia per quanto sono ignoranti...Eppure, per come parlano sembrano tutti archistar.
Invece non c'è nulla di male ad essere persone semplicemente preparate e con la voglia di lavorare. Magari il lavoro si trova anche qua...
:
Non solo architetti... ...ma tutte le categorie. In primis i politici.
Sul forum di Quattroruote son tutti piloti... ...su Skiforum tutti Tomba...
:
E allora forse è l'essere italiani....:-)
:
Quoto, forse è l'essere Italiani.
Ma se riuscissimo a trasformare la nostra "cap 'e cazz" in estro creativo... ...ecco che siamo i numeri uno. E' questa una consapevolezza che dovremmo sentire per affrontare le sfide... ...pure all'estero. E' il lato buono della Forza. Purtroppo spesso emerge il Lato Oscuro...
:
scusate ma... sono solo io che provo ribrezzo e fastidio a leggere COME scrive gaudy?
boh! forse prima di pensare di andare a cercar lavoro in svizzera sarebbe utile imparare a scrivere (=comunicare) in maniera adeguata nella lingua italiana
bye bye
:
Complimenti per la tua maleducazione Delli e non aggiungo altro altrimenti scendo al tuo stesso livello che non definisco neppure!!!!
Prima di giudicare una persona, solo per aver scritto velocemente due considerazioni magari non grammaticalmente corrette, fatti una domanda chi a............ sono IO!!!!!


:
Gaudy scusami ma delli ha ragione...molte volte voi giovani pretendete di comunicare pubblicamente come se steste scrivendo un sms all'amico del cuore..non è che se impieghi 2 minuti in più, scrivendo in un italiano corretto, "ti si scuoce la pasta"..e poi che cosa ha detto per essere tacciata di maleducazione?Ma qui vige il divieto di critica? Delli poi è una frequentatrice storica e molto apprezzata di questo blog..accettalo e scrivi in un italiano corretto, oppure fregatene e continua a esprimerti cose vuoi..certo che se poi scrivi una relazione così, non ci fai una gran figura...
:
Per caso hai mai letto qualcosa di mio che riguarda la mia professione, come una relazione o altro per dire che ci faccio una brutta figura!????!!
Tranquilla fin'ora non è mai successo, e anche se non ho fatto il classico, il mio Italiano è chiaro.....magari non ho scritto qualcosa di pulito e lo ammetto ma mi " Scuoceva la pasta""" ;-D
Stai commettendo lo stesso sbaglio di certe persone che prima di sapere non hanno nulla da fare e aprono la bocca sputando sentenze!!!!
:
sai, gaudy, avevo una certezza prossima al 100% che avresti risposto offeso e 'piccato' ma, a mio avviso (opinione personale), hai la coda di paglia, visto che tua risposta è stata scritta rileggendo quanto digitato prima del fatidico 'invio' sulla tastiera.
Tu ritieni che la mia osservazione sia maleducata? O che il mio livello sia basso (non scendere, mi raccomando!)?
Vorrei, però, farti presente che 'maleducato' è 'colui che si comporta in maniera incivile' e la civiltà si misura anche dal modello di comunicazione adottato ('civile: che è caratterizzato da quel grado di sviluppo sociale, economico, culturale che comunemente si definisce come civiltà' rif. dizionari.corriere.it)
Se vuoi considerala una specie di 'netiquette' in un forum dove partecipano persone che sono dei professionisti, quindi dei colleghi e tuoi pari.
Le risposte che hai ricevuto dagli altri utenti, pur essendo date in pause lavorative o con la velocità che un post può avere tra gli impegni della giornata, sono tutte comunque formalmente corrette e chiare da leggere.
Sbagli se ritieni la mia osservazione un giudizio negativo su di te: non ti conosco e non so chi sei! Non ho dato giudizi su come lavori e su come scrivi le relazioni, semplicemente trovo fastidioso il tuo modo di comunicare. E visto che, fino a prova contraria, siamo in democrazia, ritengo di poter esporre il mio pensiero/parere in tutta libertà, nei limiti delle condizioni d'uso del servizio di questo sito.
Purtroppo, però, siccome come detto sopra ti stai rivolgendo a dei tuoi pari, interagisci con loro come un professionista e non come uno 'sbarbatello' che scambia SMS con gli amici del giro birra (è un esempio tanto per dare un'idea e non una definizione specifica per te in persona... nel caso non fosse chiaro).
Poi, comunque, pensala pure come meglio credi...
bye bye
:
Cara Delli, hai scritto :" Sbagli se ritieni la mia osservazione un giudizio negativo su di te: non ti conosco e non so chi sei! Non ho dato giudizi su come lavori e su come scrivi ""...... e hai scitto pure: "provo ribrezzo e fastidio a leggere COME scrive gaudy".....

Le parole ribrezzo e fastizio nella llingua Italia hanno dei significati piuttosto precisi: disgusto ,orrore e irritazione.....come ben sai sono giudizi mirati e poco carini nei confronti alla mia persona che non conosci e quindi implica dare un giudizio NEGATIVO.... Non hai scritto : gaudy puoi scrivere un Italiano + corretto per favoro che non si capisce??!! AVREI CAPITO IN QUESTO MODO!! NO INVECE CON UN TONO PIUTTOSTO INSOLENTE HAI SCRITTO IMPARA A SCRIVERE E COMUNICARE CHE POI POTRAI CERCARE UN LAVORO ALL'ESTERO!!!!
NON Sò CHI SEI E NON ME NE IMPORTA UN ACCIDENTE MA IMPARA UN Pò L'EDUCAZIONE CHE A TE MANCA!!!!
:
forse delli voleva dire che fra colleghi dovremmo evitare di scrivere, o di parlare, come dei sedicenni. Nessuno mette in dubbio che gaudy abbia vocaboli e lessico necessari ad affrontare il suo lavoro in modo professionale. Anche a me non sembra che delli volesse fare una critica personale, quanto piuttosto denunciare un vezzo, un linguaggio, che per qualcuno è malcostume e quindi maleducazione.

Nei rapporti a distanza è molto importante come si scrive. Ad esempio giudico molto male quei curricula che ricevo in cui mi trovo dei sò o stò con l'accento e i pò senza apostrofo. E mi stupisco, pensando a tutti i correttori automatici che ci sono in giro. Ma come posso affidare il mio lavoro a gente che non cura il proprio linguaggio? Con che cura faranno il lavoro che gli affido?

Ciò premesso, scialla gaudy. E buona fortuna per la tua ricerca.
:
In compenso uno dei miei titolari ingegnere ( 'nznir in dialetto bolognese ) ha una cartella nel proprio PC con scritto: "LEIAUT DI CANTIERE". E' classe 1959.
:
:-))))))
Peggio dell'ing. dove lavoravo io che diceva "l'ho cercato su iaoo e goooogle (letto così).
:
qualche anno fà un mio ex-capo disse "l'hai letto QUEL MAIL?"
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.