un momento di rabbia

messaggio inserito lunedì 13 febbraio 2012 da vivi

[post n° 283321]

un momento di rabbia

cari amici, sono sbottata.
ho letto l'ennesimo annuncio di uno "stage formativo" per cui veniva richiesto di conoscere 1000 programmi, di avere doti tecniche e progettuali, senza ovviamente minimamente citare in che consisterebbe la tanto millantata formazione, e ovviamente senza retribuzione... e non ce l'ho fatta piu.
ho mandato a questi signori una mail non propriamente di insulti, ma quasi... e adesso mi sento peggio.
so che non servirà a niente, e passata la rabbia, mi resta tanta tanta amarezza.
:
Concordo, purtroppo servirebbe una maggiore tutela del lavoro, perchè di questo si parla, ed invece Molti professionisti se ne approfittano. Assolutamente uno Stage deve essere formativo e (come si evince dalla parola "formativo") dovrebbe essere mirato ad un equo rapporto tra resa operativa(ciò che si sa già fare) e formazione. Dunque è assolutamente scorretto da un punto di vista professionale esigere molte competenze per uno stage formativo (certo non niente... ma neanche troppo...), ed aggiungo che l'Ordine dovrebbe impedirlo, perchè è concorrenza sleale nei confronti di chi invece paga onestamente i propri collaboratori. Dalla mia esperienza è bene diffidare di queste persone in quanto sono "furbetti" che difficilmente investono sulla persona e tendono solo a sfruttarla... e dopo il primo stagista poi un altro, poi un altro e poi un altro ancora... Fortunatamente ce ne sono anche di più onesti... MAI DISPERARE...
:
E cosa ne pensate degli annunci di certi architetti che ti chiedono di portare a loro i vostri clienti e di guadagnarci il 10 %? mi è capitato più di una volta ed ho sempre inviato una email dicendogli che gli do il 15% se mi portano i loro clienti.
:
Vogliamo parlare di quei datori di lavoro che offrono 700 euro al mese senza fattura nè contratto, per lavorare 10 ore al giorno anche se hai 5 anni di esperienza?????????????? Non se ne può più!!!!
:
ma possibile che se tutti la pensiamo allo stesso bene, se tutti soffriamo per la stessa indignazione, non c'è niente a livello STRUTTURALE possiamo fare? infondo l'ordine lo paghiamo tutti, e invece di mandare mail del cavolo con petizioni per proteggere i LORO interessi, dovrebbe occuparsi dei NOSTRI interessi e dei NOSTRI DIRITTI!
non sono una neo laureata, ho esperienza lavorativa e titoli universitari, ma non c'è nessuno che si occupi delle mie condizioni lavorative, nessuno art. 18 che ci tuteli!!
che amarezza, che pena!
:
Almeno ti sei sfogata!!
:
vivi, piuttosto che sfogarti inutilmente potresti agire in modo piu' raffinato, una metodica e costante segnalazione (della serie non vi daro'pace finche non fate qualcosa) agli enti di controllo preposti puo' produrre le sanzioni che certi soggetti si meritano e ti dara' piu' soddisfazione.
:
GRANDE.
:
..il commento "GRANDE" era riferito ad un post che purtroppo in bacheca non vedo più.
:
Purtroppo il tirocinio gratuito, se è convenzionato con un Ente, è ancora previsto per legge. Finché è legale non c'è modo di rivolgersi a un qualsiasi ente per contrastarlo.
È illegale, invece, essere pagati in nero. In quel caso sarebbe opportuno rivolgersi alla Guardia di Finanza. Il numero è 170.
L'indirizzo più corretto, invece, per eventuali rimostranze nei confronti di datori di lavoro è invece l'Ispettorato del Lavoro (Ministero), dove si possono denunciare rapporti che si ritengano non corretti, come ad esempio un contratto di prestazione occasionale o un contratto a progetto ripetuto all'infinito.
Chi scrive che dovrebbero intervenire gli Ordini, non sa di che parla. O forse sa bene di che parla e vuole solo fare un po' di demagogia. Gli Ordini possono avere compiti che riguardano il comportamento dei propri iscritti nei confronti dei committenti. Non possono riguardare i rapporti di lavoro fra due professionisti consenzienti.
Il miglior modo per non farsi sfruttare è andarsene. Se si resta, non ci si può lamentare o sperare che qualcun altro arrivi a risolvere la questione.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.